Lo yoga per l'ansia funziona?

Lo yoga sta diventando sempre più popolare negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Probabilmente conosci qualcuno che pratica regolarmente lo yoga, pubblica le foto dei suoi headstands su Instagram o dipinge mandala nel tempo libero. Quella che una volta era una pratica orientale sconosciuta a molti in Occidente solo decenni fa è sbocciata in un'industria da 2,5 miliardi di dollari di studi, fornitori online e accessori associati a perline di mala simili allo yoga e tappetini sostenibili, secondo lo Yoga Journal.

Lo stesso sondaggio Yoga Journal ha rivelato perché le persone scelgono di praticare lo yoga oggi. Il benessere generale ha preso il primo posto, seguito da vicino da un senso di pace e calma.





Fonte: pexels.com

Il fatto che molti praticanti di yoga si affollino sui loro tappetini per calmarsi e rilassarsi non dovrebbe sorprendere. L'ansia è in aumento - circa 40 milioni di adulti negli Stati Uniti lottano con essa - e milioni di persone stanno cercando modi naturali per aiutare a gestire le loro condizioni. Lo yoga si inserisce perfettamente nella vita delle persone che cercano di ritrovare un senso di calma e migliorare la loro salute e il loro benessere generale, nonostante gli stress che affrontano nella vita quotidiana.



Cos'è lo yoga?

Lo yoga è un'antica pratica che si ritiene abbia avuto origine in India oltre 5.000 anni fa. Il termine 'yoga' deriva dal termine sanscrito 'giogo', che significa 'unire'. Nel caso dello yoga, 'aggiogare' significa unire il proprio corpo e la propria mente attraverso la pratica spirituale.

terapia non direttiva

È difficile definire la storia esatta dello yoga, ma si ritiene che nei suoi primi giorni lo yoga fosse incentrato sulla meditazione e sulla pratica religiosa piuttosto che sulle Asana, o posture fisiche, che conosciamo oggi. I valori fondamentali dello yoga si sono concentrati sull'uso della meditazione per superare il dolore e ampliare la propria coscienza.

La forma di yoga che la maggior parte delle persone conosce oggi deriva dall'emergere dell'Hatha yoga intorno all'VIII secolo. Hatha è stata la prima forma di yoga a concentrarsi sul movimento corporeo, sul respiro e sulla meditazione. Tuttavia, non è stato fino alla metà del 1900 che lo yoga, in particolare l'Hatha yoga, è diventato più noto tra gli occidentali. Negli anni '80 furono riportati i benefici per la salute dello yoga e la pratica divenne ancora più popolare tra i più attenti alla salute.



Durante questo periodo, lo yoga iniziò a essere visto come una pratica puramente fisica e una forma di esercizio tra gli yogi occidentali, in contrasto con le sue origini spirituali e religiose. Negli ultimi anni, i praticanti hanno iniziato a riconnettersi con le radici dello yoga e riconoscere i cambiamenti positivi alla salute mentale e alla connessione spirituale che lo yoga può fornire così come i suoi benefici fisici.

Fonte: pixabay.com



definizione di psicologia della coscienza

Oggi le persone negli Stati Uniti praticano lo yoga per una serie di motivi. Per alcuni, è visto semplicemente come un buon allenamento. Ma, come indicato dal sondaggio Yoga Journal, molti yogi praticano aiutandoli a rilassarsi e trovare sollievo dall'ansia. La maggior parte delle lezioni è una combinazione di Asana impegnative, pose più rilassanti e riparatrici, respirazione e meditazione. Una vasta gamma di stili di classe è offerta in tutti gli Stati Uniti, oltre a numerose risorse per facilitare la pratica a casa, quindi chiunque desideri praticare lo yoga dovrebbe essere in grado di trovare una classe o un modo per praticare lo yoga che soddisfi le proprie esigenze.

Lo yoga aiuta per l'ansia?

Molte persone riferiscono di praticare lo yoga per rilassarsi, ma lo yoga per l'ansia funziona? Secondo gli esperti, lo fa. La ricerca suggerisce che lo yoga modifica la risposta allo stress del praticante, riducendo lo stress e l'ansia percepiti anche in situazioni difficili. La pratica dello yoga può aiutare a ridurre la propria risposta fisica all'ansia; ad esempio, riducendo la frequenza cardiaca, alleviando la respirazione pesante e abbassando la pressione sanguigna. Inoltre, praticare le Asana aiuta ad allungare i muscoli e ridurre la tensione accumulata nel corpo, che può anche alleviare alcuni dei sintomi fisici che contribuiscono all'ansia e al disturbo di panico.

Lo yoga può anche aiutare chi soffre di ansia insegnando loro a gestire meglio la mente e i pensieri. La respirazione profonda, la meditazione e la consapevolezza sono componenti di quasi tutte le lezioni di yoga, anche quelle più intense fisicamente. Quando si lotta con l'ansia, può essere difficile ricordare che non tutti i pensieri sono una realtà. Gli elementi di meditazione e consapevolezza incorporati nelle lezioni di yoga possono aiutare i praticanti a calmare i loro pensieri e ad uscire dalla loro mente, fornendo sollievo a coloro che soffrono di ansia che tendono a perdersi nei loro pensieri negativi. Gli esercizi di respirazione profonda forniscono un doppio vantaggio di calmare la mente e sintomi fisici di ansia, come la frequenza cardiaca.

Fonte: chopra.com



Forse la cosa più importante è che lo yoga insegna ai praticanti l'accettazione di sé. Ci saranno alcune Asana che verranno fuori in una classe che sono molto scomode o che il tuo corpo semplicemente non può fare, e questo va bene. Lo yoga insegna ai praticanti ad accettare il disagio ei loro limiti con compassione e amore per se stessi. Per chi vive con l'ansia, questa è una cosa molto importante da imparare. Arrabbiarsi o essere frustrati con se stessi a causa dell'ansia spesso peggiora le cose. Piuttosto, lo yoga insegna ai praticanti ad accettare le loro lotte ma ad amare se stessi e semplicemente a rimanere nel momento e ad andare avanti da ciò che li trattiene.

chattare online con le persone

Yoga per ansia e depressione

In generale, ti sentirai più rilassato e meglio con te stesso dopo essere uscito da qualsiasi lezione di yoga o aver completato qualsiasi pratica a casa. Ma non tutte le posizioni yoga sono create allo stesso modo. Mentre lo yoga, in generale, è ottimo per ridurre l'ansia e la depressione, alcune pose faciliteranno un maggiore rilassamento rispetto ad altre. Per i massimi benefici di riduzione dell'ansia, concentrati sulle pose e sulle pratiche seguenti.

Yoga pone per l'ansia

Le seguenti pose sono ottime opzioni per quando inizi a sentirti ansioso e hai bisogno di rallentare il respiro e calmare la mente. Questi sono solo esempi di alcune pose; ci sono molte altre Asana che possono aiutare con l'ansia. Parla con il tuo istruttore di yoga o cerca posizioni online se sei interessato a provare più posizioni yoga per l'ansia.

Posa di Padangusthasana / Alluce

perché l'amore non corrisposto fa così male

Questa posa è facile da inserire in qualsiasi momento e ovunque. Stai semplicemente con i piedi paralleli e distanti circa sei pollici (un buon modo per misurare questo è mettere entrambi i pugni tra i piedi). Attiva i muscoli della coscia e piegati in avanti dalle articolazioni delle anche, mantenendo le gambe completamente dritte. Ti troverai in una posizione di piega in avanti.

Una volta che sei nell'ovile, prendi il medio e l'indice di ciascuna mano e posizionali tra gli alluci e il secondo dito. Usando queste due dita, avvolgi saldamente gli alluci e premi le dita dei piedi tra le dita. Se non riesci a raggiungere le dita dei piedi senza arrotondare la schiena, usa una cinghia e avvolgila intorno alla parte inferiore del piede.

Fonte: zeenews.india.com

Fai un respiro profondo e solleva il busto finché non è il più piatto possibile, quindi raddrizza le braccia. Quindi, espira attraverso la bocca e piegati di nuovo in avanti, permettendo ai gomiti di piegarsi. Se lo desideri, puoi ripetere questa sequenza due o tre volte, fino a quando non ti sistemerai di nuovo nella piega e tieni premuto per un minuto. Questa posizione non solo fornisce un ottimo allungamento per le gambe, ma aiuta anche a calmare la mente e ad alleviare l'ansia.

Baddha Konasana / Bound Angle Pose

affermazioni positive per l'ansia

Se senti che l'ansia o il panico stanno arrivando e hai bisogno di calmarti, sederti in una posizione ad angolo limitato può fare proprio questo. Per questa posa, inizia sedendoti con le gambe dritte di fronte a te. Se questo è fastidioso, puoi sederti su una coperta o un cuscino per alleviare la tensione dei fianchi e dei muscoli inguinali.

Quindi, piega le ginocchia, tirando i talloni verso il bacino, quindi lascia cadere le ginocchia a terra e premi i piedi insieme, ottenendo una posizione a 'farfalla'. Cerca di avvicinare i piedi il più vicino possibile al bacino. Mantenendo i bordi esterni dei piedi a terra, afferra gli alluci con il primo e il secondo dito e il pollice. Se questo è inaccessibile o scomodo per te, prendi invece gli stinchi o le caviglie.

Siediti con la schiena dritta e le spalle tirate indietro. Rimani nella posizione da uno a cinque minuti, respirando profondamente. Sentiti libero di chiudere gli occhi e trasformare questa posizione in una breve meditazione. Sedersi in questa posizione e concentrarsi sulla respirazione aiuterà ad alleviare la tensione dai fianchi, a calmare la mente e ad abbassare la frequenza cardiaca.

Respirazione Yoga per l'ansia

Oltre alle pose, ci sono tecniche di respirazione che possono aiutare ad alleviare l'ansia. Questa pratica di respirazione yogica è conosciuta come Pranayama. Questi sono numerosi esercizi di Pranayama che possono aiutare ad alleviare l'ansia, inclusa la 'lunga espirazione', una delle pratiche di Pranayama più semplici che possono aiutare a calmare la mente e alleviare l'ansia.

Per esercitarti nella lunga espirazione, sdraiati sul pavimento con le ginocchia piegate ei piedi appoggiati sul pavimento alla larghezza dei fianchi. Metti la mano sullo stomaco e fai alcuni respiri rilassanti, prestando attenzione alla sensazione dello stomaco che si alza e si abbassa mentre respiri. Conta le lunghezze delle tue inspirazioni ed espirazioni e cerca di renderle il più uniformi possibile.

Fonte: jogasziget.hu

Una volta che inspiri ed espiri anche in lunghezza, inizia ad aumentare la lunghezza dell'espirazione contraendo l'addome mentre espiri. Continua ad aumentare la durata dell'espirazione finché il respiro si sente ancora liscio e rilassato. Idealmente, l'espirazione sarà lunga il doppio dell'inspirazione (ma non più), ma esegui semplicemente l'espirazione il più a lungo possibile mentre ti senti ancora a tuo agio e senza sforzarti per allungare il respiro. Anche se la tua espirazione è solo leggermente più lunga della tua inspirazione, questa pratica del respiro avrà comunque un effetto calmante. Se la pratica della respirazione inizia a sentirsi a disagio, riduci la lunghezza dell'espirazione e del respiro a un ritmo che ti senta più a tuo agio. Ricorda che questo esercizio dovrebbe essere rilassante!

vergogna psicologia

Altri modi per gestire la tua ansia

Sebbene lo yoga sia un modo meraviglioso per ridurre l'ansia, non è l'unico rimedio. Altri modi per gestire la tua ansia includono:

  • Terapia e consulenza: uno dei modi più tradizionali per affrontare l'ansia, non sottovalutare il potere della terapia e della consulenza. Lavorare con un terapista può migliorare notevolmente la tua capacità di gestire la tua ansia e qualsiasi altra cosa la vita ti riserva.
  • Farmaci: sebbene molte persone cerchino rimedi naturali per l'ansia, i farmaci aiutano milioni di persone ad affrontare l'ansia e altre condizioni. Se sei interessato a provare farmaci per alleviare la tua ansia, parlane con il tuo terapista o medico.
  • Esercizio ad alta intensità: oltre allo yoga, è stato dimostrato che altre forme di esercizio, come la corsa o il sollevamento pesi, migliorano l'umore e riducono i sintomi di depressione, ansia e stress eccessivo. Prova ad allacciarti per una corsa o ad andare in palestra quando inizi a sentirti ansioso e nota se ti senti diversamente al termine dell'allenamento.

Quando si prova una tecnica di gestione dell'ansia, è importante ricordare che ogni persona è diversa. Non c'è modo di sapere se lo yoga ti aiuterà a ridurre la tua ansia, ma provarci non fa certo male. L'ansia può essere terribile da affrontare, ma fortunatamente ci sono molti modi in cui puoi ridurre i sintomi e far fronte alla condizione. Sperimenta metodi diversi e collabora con un terapista per trovare la strategia di sollievo dall'ansia che funziona meglio per te.