Come riconoscere l'abuso sessuale? Chi può essere vittima di abusi sessuali?

Avviso contenuto / trigger:Si prega di notare che l'articolo seguente potrebbe menzionare argomenti relativi al trauma che includono aggressioni e violenze sessuali che potrebbero essere causa di innesco.

CHE COS'È L'ABUSO SESSUALE?

Quando una persona impone o forza un comportamento sessuale indesiderato a un'altra persona, viene definito abuso o molestia sessuale. A volte, nell'attacco vengono utilizzate minacce, violenza e intimidazione. La persona che avvia il comportamento indesiderato è nota come molestatrice o molestatrice sessuale.




Fonte: andersen.af.mil



attrazione fisica

Quando qualcuno troppo giovane per dare il consenso, viene utilizzato in attività sessuali, viene definito abuso sessuale su minori. Negli adulti, l'abuso sessuale include aggressioni, stupri e molestie. L'abuso sessuale non è limitato a razza, etnia, genere o cultura. Chiunque può diventare vittima di abusi sessuali: bambini, donne, uomini, anziani, adolescenti, disabili, gay e lesbiche. Sfortunatamente, l'abuso sessuale può accadere ovunque: a scuola, a casa, all'asilo nido, al lavoro, a casa di amici, al parco e all'interno di qualsiasi tipo di relazione.

ABUSO SESSUALE SU BAMBINI

Quando un adulto o un adolescente intraprende attività sessuali indesiderate con un bambino o usa un bambino per la propria gratificazione sessuale, viene descritto come abuso sessuale su minori. Legalmente, il termine Child Sexual Abuse è un termine generico, che classifica tutti gli atti sessuali commessi da un adulto su un bambino o un minore.



L'abuso sessuale contro un bambino è considerato un atto criminale in quanto i bambini non sono in grado di dare il consenso ad alcun tipo di attività sessuale. Molestare un bambino è una delle cose più vili che chiunque possa fare, eppure accade ogni giorno. Secondo uno studio del 2014 condotto dall'UNICEF, intitolato Hidden in Plain Sight, circa 120 milioni di ragazze sono state vittime di abusi sessuali in un punto o nell'altro. Sapevi che negli Stati Uniti un bambino subisce abusi ogni otto minuti?

Mentre sia i ragazzi che le ragazze possono essere vittime, le ragazze sono generalmente a più alto rischio con una prevalenza del 19,7% rispetto ai ragazzi al 7,9%.

Generalmente, i casi di abuso sessuale tendono a verificarsi in una relazione adulto-bambino. Ma l'abuso può accadere quando sia l'aggressore che la vittima sono bambini. L'abuso avviene generalmente per mano di un membro della famiglia: padre, zio, cugino, patrigno o persino un fratello. Questo a volte rende più difficile per la vittima farsi avanti o capire che sta succedendo qualcosa di brutto. Se si fanno avanti, il loro genitore o tutore potrebbe non credergli perché è più facile ignorare il problema che affrontare qualcosa di brutto.



Statisticamente, il 30% degli autori di abusi sono familiari stretti, il 60% degli autori di abusi sono familiari allargati, amici o conoscenti come una babysitter, un vicino, un amico di famiglia ecc. E l'abuso da parte di perfetti sconosciuti rappresenta il 10% dei casi. Non sorprende che la grande maggioranza degli aggressori siano uomini. Ci sono donne che abusano di ragazzi e ragazze, ma sono in minoranza.

L'abuso sessuale può manifestarsi in numerose forme e non è sempre palese e chiaro, soprattutto per un bambino. Può accadere attraverso atti fisici (tattili) e non toccanti.

Gli atti fisici di abuso sessuale sono autoesplicativi e possono includere quanto segue:



  • Accarezzare, toccare, baciare le parti intime di un bambino o costringere il bambino a ricambiare facendogli toccare le aree private dell'abusante;
  • Fare sesso con il bambino, cioè stupro.
  • Inserimento di dita, lingua o oggetti nella vagina o nell'ano di un bambino;

Gli atti sessuali non toccanti possono includere un'ampia gamma di attività, ma comunemente questi atti possono essere:

  • L'aggressore pone il bambino in modo provocatorio, sessuale e scatta le sue foto - di solito, il bambino è nudo o vestito per soddisfare determinate fantasie, ad esempio l'uniforme da scolaretta;
  • L'abusante mostra del porno al bambino;
  • Parlare al bambino del sesso in un modo che è scomodo per il bambino.
  • L'aggressore espone i genitali di fronte al bambino;

È anche possibile abusare sessualmente di bambini senza mai entrare in contatto con loro. C'è un problema crescente nel mondo della pornografia infantile inviata, condivisa e visualizzata da milioni di persone nella privacy delle loro case e dei loro uffici. Prendere qualsiasi tipo di parte in tali attività è come partecipare fisicamente all'abuso sessuale di un minore. Se conosci qualcuno che è coinvolto nella pornografia infantile, anche se tutto ciò che sta facendo è visualizzare immagini, ti preghiamo di segnalarlo alle autorità. Affinché il ciclo di abusi si fermi, gli aggressori devono essere fermati e hanno bisogno di ottenere aiuto.

Fonte: pixabay.com

Spesso le vittime di abusi sessuali, sia bambini che adulti, hanno paura di farsi avanti con le loro storie a causa dello stigma associato al crimine. Anche se sono le vittime, vengono fatte sentire sporche e vergognose mentre gli autori del crimine sono liberi. Questo è qualcosa che deve essere cambiato culturalmente e socialmente per aumentare la consapevolezza sulla questione e diminuire il numero delle vittime.



genitorialità pacifica

SEGNI E SINTOMI DI ABUSO SESSUALE:

I sintomi immediati, che possono essere manifestati da qualcuno a seguito di un attacco, sono paura, shock e un senso di incredulità che ciò sia realmente accaduto. A lungo termine, i sintomi psicologici possono intensificarsi e la vittima può soffrire di problemi di salute mentale come il disturbo da stress post-traumatico.

In genere è necessario un esame fisico dell'area genitale per determinare l'abuso sessuale poiché i segni non sono sempre visibili sul corpo. Questi segni possono includere:

  • Sangue nella vagina (per una ragazza);
  • Sangue o lacrime nell'ano (sia per ragazzi che per ragazze);
  • Segni di morsi o altri lividi nella zona vaginale o rettale;
  • Segni di malattie come la gonorrea, l'HIV, la clamidia ecc.
  • Piaghe o verruche sulla vagina o sul pene;
  • Minzione dolorosa o movimenti intestinali;

I bambini vittime o testimoni di abusi sessuali spesso non sono in grado o non vogliono discuterne. Possono sentirsi confusi, spaventati o insicuri che gli stia succedendo qualcosa di brutto, specialmente quando l'aggressore è qualcuno che amano e di cui si fidano. L'onere è spesso sui genitori o sui tutori del bambino di tenere d'occhio comportamenti insoliti e segnali di avvertimento come:

  • Problemi con il sonno o improvvisi incubi;
  • Comportamento appiccicoso;
  • Diventare antisociali o introversi;
  • Comportamento svogliato e riservato;
  • Mostra sbalzi d'umore insoliti, come rabbia, lacrime o tristezza;
  • Non mangiare o mangiare più del solito;
  • Una paura improvvisa di essere lasciato solo con qualcuno;
  • Usare parole sessuali da adulti;
  • Disegnare immagini inappropriate e sessualizzate di impegnarsi in giochi sessuali con i loro giocattoli o con altri bambini piccoli - questo è spesso il modo subconscio di un bambino di parlare dell'abuso e di rivolgersi a un adulto;

È importante ricordare che ogni bambino attraversa fasi in cui può mostrare alcuni dei sintomi sopra menzionati. Tuttavia, non significa subito che subiscano abusi in alcun modo. Tuttavia, se alcuni di questi segni sono presenti, come adulto, dovresti fare più domande, sondare un po 'di più per assicurarti che tuo figlio non venga danneggiato in alcun modo.

Un bambino in età prepuberale che non ha ancora iniziato le mestruazioni non dovrebbe avere sangue nella vagina. Se noti sangue o altri sintomi come cicatrici e lividi, parla immediatamente con un medico e chiedi a tuo figlio di sottoporsi a un controllo approfondito.

QUALI SONO GLI EFFETTI DELL'ABUSO SESSUALE?

Gli effetti comuni osservati nei bambini vittime di abusi sessuali possono includere quanto segue:

  • Depressione;
  • Gravidanza accidentale;
  • Discriminazione e stigma sociale;
  • Disturbo da stress post-traumatico e disturbo da stress post-traumatico complesso;
  • Trauma psicologico;
  • Ansia;

Il National Institute of Drug Abuse ha condotto uno studio sull'abuso sessuale ed è giunto alla conclusione che le donne vittime di abusi sessuali da bambini avevano maggiori probabilità di sviluppare profondi problemi di salute psicologica e mentale da adulte. Erano anche a maggior rischio di sviluppare un problema di abuso di alcol, droghe o altre sostanze.

Man mano che questi bambini crescono, spesso portano la vergogna di quello che è successo loro da bambini nell'età adulta e continuano a soffrire dei sintomi sopra menzionati. Le loro vite da adulti sono in gran parte modellate da quelle esperienze traumatiche.

Fonte: af.mil

Due professori dell'Università del New Hampshire, il dottor Finkelhor e il dottor Browne, hanno condotto uno studio e hanno suggerito che quattro fattori che causano traumi svolgono un ruolo nella vita di un sopravvissuto.

  1. Sessualizzazione traumatica:Esporre un bambino a comportamenti sessuali inappropriati quando è troppo giovane per capirlo può influire sul modo in cui si sente e reagisce al sesso mentre cresce. L'esperienza varierà da bambino a bambino. Ad esempio, se un bambino viene ricompensato per l'abuso con regali, attenzioni, ecc., Inizierà a correlare il sesso con le ricompense. Da adulti, possono usare il sesso come un modo per manipolare una situazione o ottenere ciò che vogliono. D'altra parte, se l'abuso include la forza e la violenza, possono crescere associando il sesso alla paura e all'impotenza.
  1. Tradimento:Quando l'abuso avviene per mano di una persona cara, o quando qualcuno di cui il bambino si fida non riesce a proteggerlo dall'abuso o, peggio, sceglie di credere che l'abuso non sia avvenuto, il bambino cresce sentendosi tradito. Distorce la loro capacità di formare relazioni di fiducia in futuro.
  1. Impotenza:Ogni bambino è completamente indifeso e impotente per mano dei suoi molestatori. Quando vengono usate la manipolazione e la coercizione, la loro impotenza aumenta perché hanno paura del loro aggressore e sono intrappolate in una situazione dalla quale non possono uscire. Questa sensazione di impotenza peggiora se figure autorevoli o genitori rifiutano di credere o di sostenerli.
  1. Stigmatizzazione:Quando si fa in modo che il bambino si senta come se avesse fatto qualcosa di vergognoso o immorale, o quando le persone reagiscono negativamente alle loro esperienze di abuso, il bambino può essere afflitto da colpa e colpa. I sopravvissuti adulti tendono a guardare indietro e sentire che devono aver fatto qualcosa di sbagliato per incitare all'abuso o che avrebbero dovuto essere in grado di reagire o fermare ciò che stava accadendo loro. A volte, nutrono persino sentimenti di colpa per la naturale risposta biologica del loro corpo all'abuso, ad esempio l'eccitazione.

Anche l'autostima, i problemi con l'intimità sessuale o lo sviluppo di relazioni possono diventare un problema. Quando la prima esperienza sessuale per qualcuno è negativa, specialmente in giovane età, ogni incontro o relazione sessuale successiva può portare a una reazione emotiva, flashback, trigger, PTSD o ansia. A volte, il sopravvissuto adulto non è in grado di trovare gioia nelle loro esperienze sessuali consensuali.

Affinché i sopravvissuti adulti superino questi fattori di trauma, devono capire come ogni fattore li influenza individualmente. Devono anche capire che non erano da biasimare per quello che è successo. Questo è il motivo per cui la psicoterapia è un metodo di trattamento benefico per l'abuso sessuale.

Oltre a parlare con uno psicologo o un terapista, la terapia di gruppo si è dimostrata anche molto efficace sia per le vittime che per i membri della famiglia perché possono relazionarsi con gli altri e vedere che non sono soli.

ALTRO:

Cosa puoi fare come genitore o tutore di un bambino? Sii diligente, fai attenzione ai segnali di pericolo e mantieni aperte e chiare le linee di comunicazione tra te, tuo figlio e gli altri membri della famiglia. Assicurati di avere un rapporto aperto e di fiducia con tuo figlio in modo che possa venire da te con i suoi problemi. Quando sono abbastanza grandi per capire certe cose, siediti con loro e fai una conversazione onesta sulle loro parti del corpo, sul sesso, sull'amore e su cosa è appropriato e cosa no.

Ci sono molte risorse e guide disponibili online che possono aiutarti a capire il modo migliore per affrontare questo tipo di conversazione o gestire una situazione come questa. Se tuo figlio è o è stato vittima di abusi sessuali, chiedigli l'aiuto di cui ha bisogno il prima possibile.

È importante per un genitore che apprende che il proprio figlio ha subito abusi sessuali per rimanere calmo e mantenersi come un luogo sicuro per il proprio figlio.

In questi casi, prima qualcuno inizia il trattamento, meglio è. Se una vittima può essere aiutata quando è ancora un bambino, le possibilità che cresca per condurre una vita normale e libera da problemi psicologici sono maggiori rispetto a chi non ha ricevuto l'aiuto necessario. Anche i genitori di bambini vittime di abusi sessuali su minori possono aver bisogno di intraprendere una terapia per aiutare i propri figli. Se un adulto si fa avanti nella tua vita e riferisce il suo abuso, esortalo a chiedere aiuto.

Non giudicare e non farli provare vergogna o in colpa. È importante per la salute mentale e l'autostima della vittima che riceva amore e sostegno. Dovrebbe essere insegnato a non portare colpe o vergogna perché l'aggressore è il criminale.

psicologia chunking