L'ansia è curabile o mi sentirò sempre così?

Tutti si sentono ansiosi a volte. Gli eventi della vita quotidiana possono provocare una lieve ansia, eventi più grandi come matrimoni, nuovo lavoro, traslochi, ecc. Possono causare ansia più grave, ma in questi casi l'ansia è situazionale e alla fine passerà. È quando l'ansia è diventata parte della propria esistenza quotidiana, che diventa paralizzante per il normale funzionamento che è considerata un disturbo.

Ansia: un ostacolo


Fonte: pixabay.com



L'ansia più grave può indurre le persone a evitare normali eventi di routine come fare la spesa, incontrare gli amici fuori per un caffè o persino portare a spasso il cane ('Riconoscimento e trattamento efficaci del disturbo d'ansia generalizzato nelle cure primarie', 2004). Alcuni potrebbero riferirsi a questa forma di ansia come ansia sociale in quanto ha a che fare con l'uscita dagli altri; tuttavia, potrebbe avere meno a che fare con l'aspetto sociale e più con le compulsioni a lasciare le cose incompiute.



A volte l'ansia può essere correlata a un disturbo da stress correlato a fattori di stress sul lavoro o nelle relazioni ('Ansia', n.d.). In queste situazioni, l'individuo può perdere il lavoro o evitare di occuparsi di questioni relative alla loro relazione. L'ansia da lavoro può portare a una diminuzione della produttività e a un aumento dei giorni di malattia (Helbig-Lang, Lang, Petermann, & Hoyer, 2012); tutto ciò potrebbe portare a lasciare il lavoro. Con l'ansia correlata alla relazione, l'individuo può evitare di discutere le bollette o le faccende domestiche, che alla fine possono portare a conflitti e discussioni.

L'evitamento è un sintomo chiave di chi soffre di ansia (Levin, 2012). L'evitamento inizia come mezzo per alleviare l'ansia, ma è controproducente. Sfortunatamente, la maggior parte delle persone cade nell'abisso dell'ansia prima di riconoscere i segnali di pericolo. Uno dei quali è la depressione correlata all'ansia. Tutto sommato, l'ansia è un circolo vizioso che se non controllato può portare a disturbi più gravi.



Eredità, farmaci e CBT

Alcuni individui sono più inclini all'ansia di altri, proprio come alcuni sono più inclini alla depressione e ad altri disturbi di salute mentale (Sokolowska & Hovatta, 2013). Per quelli a causa della propensione genetica a combattere l'ansia può essere più difficile. Esistono farmaci per l'ansia grave, ma senza un cambiamento nel modo in cui si pensa e si comporta, questi si rivelano spesso inefficaci. Gli effetti collaterali (Baldwin et al., 2014) come aumento di peso, perdita di interesse per il sesso, insonnia, ecc. Possono effettivamente causare più problemi, portando a ulteriore ansia.

L'ansia può essere mediata con un trattamento adeguato che coinvolge sia la terapia cognitiva che quella comportamentale (Otte, 2011). Se vengono utilizzati farmaci, non dovrebbero essere utilizzati a lungo termine. L'obiettivo dovrebbe essere che i farmaci siano usati per aiutare durante la fase di crisi dell'ansia ('Disturbo d'ansia generalizzato | Disturbi d'ansia | JAMA | The JAMA Network,' n.d.). Se un individuo viene sottoposto a farmaci, ma non è coinvolto in un programma di trattamento che coinvolge modalità cognitivo-comportamentali, il farmaco ha più o meno lo stesso scopo di qualcuno che prende un antiacido e consuma un panino con polpette piccanti.

Raccomandazioni

A volte avere semplicemente qualcuno con cui parlare quando ci si sente ansiosi può aiutare ad alleviare i sintomi. Tuttavia, molti non hanno un sistema di supporto disponibile o sono troppo imbarazzati per discutere la loro ansia con la famiglia o gli amici. Cercare la terapia da un terapista qualificato per la salute mentale è un passo avanti nella giusta direzione; tuttavia, alcuni potrebbero aver bisogno di più supporto di quanto possano offrire anche le sessioni settimanali.




Fonte: pexels.com

La necessità di maggiore supporto è la ragione per cui molti trovano servizi come BetterHelp un'opzione praticabile quando si tratta di terapia e consulenza. Attraverso la rete Betterhelp.com di terapisti qualificati e autorizzati disponibili tramite e-mail, chat o videoconferenza. La maggior parte è in grado di rispondere alle e-mail entro un periodo di 24 ore. Ricerche recenti supportano gli effetti positivi delle terapie online per le persone con disturbi non pericolosi per la vita (Kahn, 2012). Un terapista autorizzato ha la competenza e l'esperienza per darti strumenti per affrontare la tua ansia quando è inaspettata, oltre a soluzioni durature per riprenderti dall'ansia. Leggi sotto per alcune recensioni dei consulenti BetterHelp, da parte di persone che soffrono di ansia.

Recensioni del consulente



'Lindsay è stata una tale benedizione. Sono un piccolo imprenditore sposato con un veterinario con disturbo da stress post-traumatico. Ho molto per la testa e per il piatto e lei mi ha aiutato con tutto ciò che potrei mai sognare. La mia ansia e il mio stress stanno diventando più gestibili ogni giorno ed è a causa della quantità di attenzione e cura che mette nelle nostre sessioni. Ho parlato a tante persone di lei e dei consigli che mi ha dato. Non potrò mai ripagarla per il nuovo inizio che mi ha dato. '

'Sharon è stata assolutamente meravigliosa !! Parlare con lei ha notevolmente ridotto la mia ansia e mi ha davvero aiutato a vedere le cose sotto una luce diversa e mi ha fornito gli strumenti per avere successo. La consiglio vivamente a chiunque! '

Pensieri finali

L'ansia non è qualcosa che deve avere un impatto sulla tua vita quotidiana. Con il giusto trattamento, puoi riprenderti dall'ansia.

Riferimenti

Ansia. (n.d.). Estratto il 15 maggio 2017 da

Baldwin, D. S., Anderson, I. M., Nutt, D. J., Allgulander, C., Bandelow, B., den Boer, J. A., & hellip; Wittchen, H.-U. (2014). Trattamento farmacologico basato sull'evidenza dei disturbi d'ansia, disturbo post-traumatico da stress e disturbo ossessivo-compulsivo: una revisione delle linee guida del 2005 della British Association for Psychopharmacology. Journal of Psychopharmacology, 28(5), 403-439.



Riconoscimento e trattamento efficaci del disturbo d'ansia generalizzato nelle cure primarie. (2004). Compagno di cure primarie al Journal of Clinical Psychiatry, 6(1), 35-41.

Disturbo d'ansia generalizzato | Disturbi d'ansia | JAMA | La rete JAMA. (n.d.). Estratto il 15 maggio 2017 da

Helbig-Lang, S., Lang, T., Petermann, F. e Hoyer, J. (2012). Ansia anticipata come funzione degli attacchi di panico e dell'autoefficacia correlata al panico: uno studio di valutazione ambulatoriale nel disturbo di panico. Psicoterapia comportamentale e cognitiva; Cambridge, 40(5), 590-604. https://doi.org/http://dx.doi.org/10.1017/S1352465812000057

lo stress causa ulcere

Kahn, E. (2012). Essere 'all'altezza di altre cose': l'atteggiamento non direttivo e le risposte del terapeuta nella terapia centrata sul cliente e nella psicoanalisi contemporanea. Psicoterapie incentrate sulla persona ed esperienziali, undici(3), 240-254.

Levin, A. (2012). Evitamento post-disastro, intorpidimento potrebbe indicare il rischio di PTSD. Notizie psichiatriche; Washington, 47(20), 12.22.

Otte, C. (2011). Terapia cognitivo comportamentale nei disturbi d'ansia: stato attuale delle evidenze. Dialoghi in neuroscienze cliniche, 13(4), 413-421.

Sokolowska, E. e Hovatta, I. (2013). Genetica dell'ansia: risultati di approcci genome-wide cross-specie. Biologia dell'umore e disturbi d'ansia, 3, 9. https://doi.org/10.1186/2045-5380-3-9