Cos'è la memoria? Una definizione di memoria per aiutarci a capire

Senza memoria, non ci sarebbe civiltà, società, futuro. ' -Elie Wiesel

'Dio ci ha dato un ricordo che potremmo avere rose a dicembre.' -J.M. Barrie



'Ho sempre difficoltà a ricordare tre cose: facce, nomi e - non riesco a ricordare qual è la terza cosa.' -Fred Allen



Memoria. È un concetto semplice ... e allo stesso tempo incredibilmente complesso.



Fonte: pexels.com

Ci contiamo per ricordare le chiavi della macchina e la nostra infanzia. Può salvarci la vita o fermarci sul nostro cammino con il dolore. Fa parte di quasi tutti i processi umani in cui ci impegniamo. Lo usiamo per tenere traccia degli appuntamenti, imparare le lingue ed evitare esperienze dolorose.

Ci riferiamo spesso a ricordi buoni e cattivi. Ci commiseriamo per le nostre lotte per ricordare le cose e lamentiamo la nostra tendenza a dimenticare.



E poi ci sono quelle volte in cui vogliamo dimenticare qualcosa che ci è successo ... eppure non possiamo.

Come può una parola comprendere tante cose diverse? Cos'è un ricordo?

Significato del numero 1044

Non sorprende che ci siano alcuni modi per definire la memoria.



Secondo Merriam Webster, la memoria è 'il potere o il processo di riprodurre o ricordare ciò che è stato appreso e conservato soprattutto attraverso meccanismi associativi'. Ma la parola può anche significare un ricordo commemorativo, come un monumento. Un'altra definizione è 'un particolare atto di raccoglimento o richiamo' o 'l'immagine o l'impressione di qualcuno che viene ricordato'. Questa è la definizione di memoria che usiamo quando parliamo di ricordi buoni o cattivi di un evento passato, come la nostra infanzia.

Ma tutte queste definizioni e sinonimi di memoria aprono più domande. Come funziona la nostra memoria? E cosa succede a farci perdere i nostri ricordi o dimenticare dettagli importanti?



Entreremo in queste domande in modo più approfondito qui.

Prima di tutto, possiamo imparare molto guardando cosa fa il nostro cervello quando ci impegniamo nell'atto di ricordare.



Il processo di ricordare

Ci sembra che l'atto di ricordare sia rapido e diretto. In effetti, spesso non sentiamo di fare alcuno sforzo cosciente per ricordare. Sembra che succeda e basta.



E spesso non possiamo prevedere la forma che assumeranno i nostri ricordi. Possiamo ricordare le cose nel loro insieme, o in pezzi. Potremmo dover inventare un dispositivo mnemonico intelligente per ricordare qualcosa, o il ricordo potrebbe semplicemente balenare nella nostra mente.

Ma si scopre che ogni volta che ricordiamo qualcosa, ci sono tre compiti specifici che dobbiamo svolgere per realizzarlo.

Fase 1: codifica

Prima di poter ricordare un'informazione, è necessario convertirla in un formato che abbia senso per noi. In generale, ci sono tre diversi formati che il nostro cervello riconosce nel processo di codifica.

Visivo

Trasformiamo le informazioni in un'immagine nella nostra mente, una 'immagine mentale'. Ad esempio, l'abbinamento del nome di qualcuno con l'aspetto del suo viso è un esempio di codifica visiva. Un altro esempio è ricordare in che direzione svoltare a un incrocio richiamando punti di riferimento visivi come edifici o segnali stradali.

Acustico

Possiamo anche convertire le informazioni in una sorta di 'sound byte' concentrandoci su ciò che ascoltiamo o ripetendo una frase ad alta voce. Questo è il tipo di codifica che usiamo quando diciamo un numero di telefono ad alta voce per ricordarlo meglio.

Semantico

66 significato angelo

In questo tipo di codifica, convertiamo le informazioni in un formato che ha un significato speciale per noi. Ad esempio, se ricordi un indirizzo associandolo al compleanno di un familiare, si tratta di una codifica semantica.

La codifica è qualcosa che facciamo costantemente, quasi senza esserne consapevoli. Codifichiamo quasi tutti gli eventi che ci accadono durante il giorno, dalla conversazione che abbiamo avuto con un collega al tipo di biscotti che ci siamo iscritti per portare alla recita scolastica. A volte quella codifica richiede uno sforzo consapevole da parte nostra, come la ripetizione di un numero di telefono ad alta voce per ricordarlo. Altre volte, succede automaticamente.

A volte, se non ci sforziamo di codificare le informazioni, queste verranno semplicemente dimenticate. Nomi e numeri di telefono sono buoni esempi di cose che richiedono un'attenzione mirata quando vogliamo codificarli. Gli eventi e le conversazioni memorabili vengono codificati automaticamente e possono essere archiviati nella nostra memoria ... almeno per un po 'mentre ci spostiamo al passaggio due.

Fonte: pexels.com

Fase 2: conservazione

Quanto è capace di ricordare la mente umana? Bene, ci sono alcune opinioni diverse su questo. Alcuni psicologi credono che la nostra memoria a lungo termine possa immagazzinare una quantità illimitata di informazioni. Altri dicono che sarebbe impossibile per noi ricordare tutto, o impazziremmo. Ma tutti concordano sul fatto che la capacità della nostra memoria a breve termine è limitata; possiamo memorizzare solo una quantità finita di informazioni in un dato momento.

numero 88 significato

Fortunatamente, il nostro cervello non solo ha un sistema per memorizzare i nostri ricordi, ma anche per organizzarli. Inizialmente, le informazioni vengono archiviate nella nostra memoria a breve termine, dove possono rimanere solo per circa 20 secondi circa. Tuttavia, se recuperiamo e utilizziamo tali informazioni abbastanza frequentemente (come quando si studia per un test), il cervello le archivia nella nostra memoria a lungo termine, dove possono rimanere indefinitamente.

Fase 3: recupero

Questa è la fase del 'richiamo', l'atto del ricordare. Per le informazioni archiviate nella memoria a breve termine, potrebbe trattarsi semplicemente di richiamare la sequenza utilizzata per codificarla. Ad esempio, se vuoi ricordare come preparare un particolare tipo di cibo, lo farairichiamarele istruzioni nell'ordine in cui ti sono state date perché ha senso. Per gli eventi e le informazioni archiviati nella memoria a lungo termine, il processo di recupero viene attivato da un fileassociazione. La stessa attività neurale che ha avuto luogo nel tuo cervello quando hai sperimentato l'evento si verifica di nuovo, riproducendo efficacemente l'evento nella tua mente. Ecco perché, durante la ricerca di un oggetto smarrito, ricordare dove eri l'ultima volta ti aiuta a recuperare il ricordo delle tue azioni che hanno portato alla perdita dell'oggetto.

Diversi tipi di memoria

Abbiamo brevemente accennato alle differenze tra memoria a breve termine e memoria a lungo termine. Tuttavia, ci sono differenze più profonde e più importanti nei vari tipi di memoria umana che usiamo e sperimentiamo.

Memoria a breve termine

Questo tipo di memoria viene utilizzato solo per ciò su cui stiamo lavorando o prestando attenzione in un dato momento. Le informazioni nella nostra memoria a breve termine non durano molto a lungo e scompaiono se non le manteniamo o non le proviamo.

Memoria sensoriale

Prima che le informazioni passino nella memoria a breve termine, vengono prima incontrate dalla nostra memoria sensoriale. Questa è l'impressione lasciata dai nostri sensi: informazioni che vediamo, udiamo, annusiamo, gustiamo o tocchiamo immediatamente. Il ricordo di queste esperienze indugia brevemente dopo che è finito, dandoci l'opportunità di archiviare le informazioni nella nostra memoria a breve termine.

Memoria di lavoro

Comunemente usata come sinonimo di memoria a breve termine, questa frase sottolinea che questi ricordi sono usati solo per compiti su cui stiamo lavorando immediatamente. Indicazioni stradali, elenchi di cose da fare e numeri di telefono vengono memorizzati qui per il periodo in cui ne abbiamo bisogno.

Memoria a lungo termine

Sono ricordi che rimangono con noi per molto tempo, forse pochi minuti, o forse anche per tutta la nostra vita. In teoria, la capacità della nostra memoria a lungo termine è illimitata. Ma con così tanti ricordi memorizzati qui, può essere difficile recuperarli e accedervi tutti.

Esistono diversi tipi di memoria a lungo termine.

Fonte: commons.wikimedia.org

Procedurale

Questi sono i nostri ricordi di come fare cose specifiche, come parlare una lingua, suonare uno strumento o andare in bicicletta. Questi ricordi sono inconsci e automatici. È implicito: qualcosa che ricordi senza essere necessariamente consapevole del ricordo.

Semantico

Questi sono ricordi che racchiudono la conoscenza comune e non sono tratti dall'esperienza personale. Esempi potrebbero essere il sistema numerico, l'alfabeto ei nomi dei presidenti americani. Acquisiamo questi ricordi attraverso un sistema di codifica, archiviazione e richiamo mirati per tutta la vita.

Episodico

1144 fiamma gemella

Questi sono i nostri ricordi di eventi specifici. Assistiamo o sperimentiamo questi eventi, che diventano parte della nostra memoria a lungo termine attraverso un complesso processo di codifica, archiviazione e recupero. Per rendere le cose ancora più interessanti, il tuo ricordo di un evento o di un'esperienza sarà unico per te. Nessun'altra persona lo ricorderà allo stesso modo. Questo perché le nostre emozioni e la nostra successiva interpretazione dell'evento influenzano il modo in cui si svolge nella nostra memoria.

Il vero impatto della memoria

La psicologia della memoria è un argomento affascinante, di cui abbiamo solo scalfito la superficie qui.

Sigmund Freud credeva che l'origine di quasi tutte le malattie mentali derivasse da esperienze represse nel profondo della nostra memoria a lungo termine. Sebbene molte delle teorie di Freud siano state screditate oggi, sappiamo che i nostri ricordi influenzano profondamente il nostro comportamento, in modi di cui non siamo nemmeno consapevoli.

Una psicologia della definizione della memoria non si limita a spiegare perché e come ricordiamo le cose. Ci aiuta a comprendere tutti i fattori che modellano il nostro comportamento e la nostra esperienza. È davvero una lente attraverso la quale vediamo il mondo.

Fonte: pexels.com