Affrontare il bullismo nelle scuole

Fonte: rawpixel.com



Anche se recentemente è diventato un argomento scottante, il bullismo scolastico è stato un problema per generazioni. Diamine, uno dei film di Natale più amati di sempre -Una storia di Natale -si concentra sul bullismo come uno dei suoi principali punti della trama. È un rito di passaggio per la maggior parte delle persone e, in alcuni casi, può andare troppo lontano. Mentre i cuori delle persone possono essere al posto giusto quando si tratta di fermare il bullismo a scuola, è praticamente impossibile farlo.



Tipi di bullismo

Fonte: rawpixel.com



Che si tratti di bullismo nelle scuole superiori o nelle scuole elementari, il bullismo è lo stesso indipendentemente dall'età delle persone coinvolte. In genere, il bullismo può assumere tre forme: bullismo fisico, bullismo verbale e cyberbullismo. Il cyberbullismo, sorprendentemente, accade di meno, mentre il bullismo verbale è il più comune.

Per gli studenti delle scuole medie, in particolare, sono stati segnalati i seguenti tipi di bullismo per quanto riguarda i più comuni ai meno, secondo StopBullying.gov:

  • Insulti
  • Stuzzicando
  • Spettegolare sugli altri
  • Spingere / spingere
  • Colpire o calciare
  • Ignorando la persona
  • minacce
  • Rubare gli effetti personali della persona
  • Fare commenti o gesti sessuali
  • Cyberbullismo tramite e-mail o blog

Cos'è il cyberbullismo?



Fonte: pxhere.com

Quando qualcuno è coinvolto nel cyberbullismo, significa che sta molestando un'altra persona tramite un dispositivo elettronico, come un telefono cellulare, un computer o un tablet. Questo viene fatto condividendo, inviando o pubblicando messaggi falsi o negativi su qualcuno tramite:



  • E-mail
  • Messaggi di testo
  • App
  • Giochi
  • Forum online o chat room
  • Account di social media, come Facebook o Twitter.

Il cyberbullismo può estendersi anche alla condivisione di informazioni personali o comunque private con l'intenzione di mettere in imbarazzo la vittima. Le forme estreme di cyberbullismo possono essere classificate come criminali, come quelle notizie che coinvolgono persone che hanno subito il cyberbullismo su altri fino al suicidio.

Il cyberbullismo è particolarmente brutale perché è molto più difficile da vedere per figure autorevoli. Non possono leggere un messaggio di testo a meno che la vittima non condivida quei messaggi con loro, e non possono vedere i post sui social media a meno che non siano amici dei bulli online o frequentino le stesse chat room dei bulli, il che è incredibilmente improbabile.

Un altro modo in cui il cyberbullismo è più violento del normale bullismo è che un bullo persistente può continuare a comunicare con la vittimafino alla nausea, mandando loro messaggi o postando cose su di loro tutto il giorno ogni giorno, arrivando persino a postare in futuro in modo che la vittima sia soggetta a una raffica infinita di messaggi meschini.

La cosa spaventosa delle informazioni private o personali di una persona che vengono rese pubbliche è che una volta che qualcosa viene pubblicato su Internet, è essenzialmente una parte della registrazione permanente. Quindi, se un bullo del college viene a conoscenza di foto imbarazzanti di te all'ultima festa e le pubblica su Facebook, quelle foto, specialmente se l'account del bullo è impostato su 'pubblico', saranno su Internet per sempre. Il bullo può essere denunciato e le foto sono state rimosse, ma non prima che qualcun altro, come gli amici del bullo, potenzialmente ne facesse delle copie e le condividesse altrove.

La buona notizia è che una volta che un bullo ha stabilito una presenza negativa online, questo può influenzare tutto, dal lavoro che ottiene alle scuole che lo ammettono. La cattiva notizia, tuttavia, è che questa è un'arma a doppio taglio in quanto lo stesso vale per te. Se quelle immagini imbarazzanti dovessero essere ricercabili dai tuoi potenziali datori di lavoro e dai dipartimenti di ammissione all'università, allora anche tu potresti essere indirettamente privato di un futuro luminoso.



Statistiche sul bullismo nelle scuole

Fonte: pexels.com

Secondo le statistiche raccolte e inviate a StopBullying.gov intorno a settembre 2017, il bullismo a scuola è un problema prevalente. Prendi il bullismo alle medie, per esempio. Non ci sono 'zone sicure' nel campus di una scuola media in cui un bambino non sarà vittima di bullismo:

attaccamento sicuro
  • La maggior parte del bullismo (29%) si verifica in classe, nei corridoi o negli armadietti dei bambini.
  • La caffetteria è un secondo vicino nella misura in cui i bambini sono vittime di bullismo più spesso.
  • Anche luoghi noti per il bullismo sono, rispettivamente, le lezioni di ginnastica (circa il 20%), i bagni (circa il 12%) e il parco giochi (circa il 6%).

Il bullismo nelle scuole medie può verificarsi anche sullo scuolabus, tramite telefono cellulare o su Internet. In generale, ovunque i bambini possano riunirsi all'interno di una comunità è un luogo privilegiato per il bullismo.

Circa il 49% dei bambini tra i 4 ei 12 anni è stato vittima di bullismo da parte di altri studenti almeno una volta al mese mentre era a scuola. Circa il 30 percento di tutti gli studenti statunitensi ha ammesso di essere quei bulli. Un numero uguale di membri del personale e studenti ha riferito di essere stato testimone di un episodio di bullismo (70%), ma quando un testimone cerca di intervenire, il bullismo si ferma solo circa il 57% delle volte.

Se confrontate con le statistiche sul bullismo scolastico di altri paesi, le statistiche per gli Stati Uniti sono nella media, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità.

Video anti-bullismo

Fonte: commons.wikimedia.org

Il bullismo può essere un argomento difficile da discutere con i tuoi figli. I video di YouTube possono servire come una risorsa utile in quanto a volte possono dire ciò che non puoi, colmando così il divario di comunicazione tra te e tuo figlio. I video sul bullismo per studenti delle scuole medie, medie e superiori possono anche aiutare quegli studenti a impegnarsi in una conversazione che prima non erano sicuri di come iniziare.

non posso smettere di innamorarmi

Si consiglia di guardare prima i video in modo da capire il messaggio che viene trasmesso. Se ritieni di aver acquisito abbastanza informazioni dal video per iniziare una conversazione con tuo figlio e che non hai bisogno di mostrare a tuo figlio il video di per sé, allora va bene. Altrimenti, puoi mostrare i video a tuo figlio dopo averli visti e aver già pensato ad alcune cose su cui vorresti coinvolgerli in base a ciò che stanno per guardare.

Bark.Us ha un elenco dei primi cinque video anti-bullismo di YouTube che consiglia di guardare e poi mostrare ai tuoi figli per favorire una discussione. Il titolo di ogni video, insieme a una breve descrizione, è fornito nell'elenco seguente.

  • 'The Bully' - un cortometraggio creato da un dodicenne con l'aiuto di suo padre. Il ragazzo, Jonah, parla di bullismo e cyberbullismo e offre consigli a coloro che sono stati vittime di bullismo.
  • 'Silent' - Creato da una matricola del liceo, 'Silent' è un cortometraggio pluripremiato che incoraggia i bambini a difendere i loro amici quando assistono a un episodio di bullismo, piuttosto che essere solo un testimone silenzioso.
  • 'Thirteen' - Un cortometraggio sul bullismo delle scuole medie, 'Thirteen', racconta la storia di Caroline, una tredicenne che ha difficoltà a 'adattarsi' e che vuole sentirsi a proprio agio nella sua pelle.
  • 'Strain' - 'Strain', racconta la storia familiare di due ragazze che una volta erano migliori amiche - fino a quando, cioè, una di loro diventa uno dei ragazzi popolari al liceo. Gli amici litigano dopo che il leader dei ragazzini popolari fa il prepotente con l'amico meno popolare. 'Strain' è forse uno dei video più pesanti in questo elenco, poiché affronta argomenti forti come il suicidio, l'autolesionismo e l'alcolismo.
  • 'Sincere Compliment' - Questo video è stato creato da Jeremiah, uno studente del liceo dell'epoca che si occupa di proiettare positività nel mondo, inclusa la creazione di una pagina Facebook e un account Twitter, a cui posterebbe complimenti genuini e note di incoraggiamento i suoi coetanei.

Bullismo universitario

Fonte: pexels.com

Quando pensi al 'bullismo', potresti pensare che i giovani o gli adolescenti reagiscano crudelmente a uno dei loro compagni di classe della stessa età. I bulli alla fine superano il trattamento degli altri male, giusto? Una volta che ti sei laureato, non devi più preoccuparti dei bulli, giusto?

Sbagliato. Il bullismo non conosce età. Anche i colleghi possono intimidirsi a vicenda. Usando questa logica, anche il bullismo al college diventa una preoccupazione legittima. Anche se il nonnismo è una forma di bullismo - che può diventare incredibilmente pericolosa piuttosto rapidamente - sono tipicamente le matricole del college a subire i più abusi.

La maggior parte del bullismo raggiunge il suo apice nella scuola media, al punto che il bullismo al liceo si riduce a nulla quando arriva il diploma. Tuttavia, se i bulli in questione non sono mai costretti ad assumersi la responsabilità delle loro azioni, o se non vengono mai puniti per essere bulli, il loro comportamento si sviluppa in uno schema che potrebbe non scomparire mai completamente.

Questo è il motivo per cui hai genitori di mezza età che bullizzano i tredicenni sui social media. Hanno sviluppato un metodo affidabile per ottenere la reazione che vogliono dalle persone e continueranno a usarlo fino a quando qualcuno non li chiamerà.

I genitori di bambini in età universitaria dovrebbero continuare a discutere di problemi di bullismo con i loro figli, in particolare se questi bambini stanno lasciando la casa per vivere nel campus. È importante che continuino a lavorare sulla costruzione di se stessi per quanto riguarda l'autostima, l'assertività e le abilità sociali in modo da poter gestire i problemi di bullismo poiché possono presentarsi sia al college che sul posto di lavoro. La fiducia e la resilienza sono come la kryptonite per un bullo.

Modi per fermare il bullismo

Fonte: pxhere.com

Può sembrare un'impresa impossibile impedire a qualcuno di maltrattarti e, a seconda del bullo, potrebbe esserlo. Tuttavia, ci sono suggerimenti là fuori che altri offrono suggerimenti per i metodi che hanno provato che hanno impedito ai loro bulli di molestarli ulteriormente.

Ecco alcuni metodi che hanno funzionato per le vittime di bullismo in passato:

  • Risolvere il problema da solo: puoi scegliere di ignorare il bullo o parlare con lui o lei per calmare la situazione. Andando avanti, circondati di persone positive che non fanno pettegolezzi. Suggerimento: se i tuoi amici ti rendono nervoso o scomodo, probabilmente non sono buoni amici.
  • Parlare per te stesso: non tirarti indietro dal bullo. Farti valere. Se non funziona, dillo a una figura autoritaria come un insegnante o un consulente. Apriti ai tuoi genitori e amici su ciò che stai vivendo per ricevere supporto e consigli.
  • Riprenditi la vita: mantieni un atteggiamento positivo. Partecipa di più alle attività scolastiche e goditi i tuoi interessi e hobby. Non lasciare che i bulli ti abbattano su ciò che ti piace o non ti piace. Sei tu, un individuo, e non importa cosa dicono gli altri o se a qualcun altro piace quello che ti piace.
  • Coinvolgi la scuola: se hai provato di tutto e semplicemente non riesci a fermare il bullo, allora è il momento di coinvolgere la scuola. Se conosci altri ragazzi vittime di bullismo da parte delle stesse persone, raduna un gruppo di voi e andate nell'ufficio del preside. Forza nei numeri. Se uno studente non riesce a portare l'attenzione del preside su un problema, un gruppo di studenti potrebbe farlo.

Se sei vittima di bullismo e hai difficoltà a farcela, prendi in considerazione l'idea di contattare uno dei nostri consulenti per suggerimenti e consigli per aiutarti a superarlo.