L'ansia è ereditaria?

Fonte: rawpixel.com



Ti sei mai chiesto perché due persone che stanno vivendo eventi della vita simili hanno reazioni psicologiche e meccanismi di coping così diversi e opposti? Mentre uno può avere il pieno controllo della propria compostezza nell'affrontare gli ostacoli della vita, l'altro potrebbe sentirsi completamente stressato!



La maggior parte di noi ha riscontrato sintomi ostili di ansia; Che si tratti di sostenere un esame, parlare di fronte a un vasto pubblico o prepararsi per un appuntamento, ci sono momenti in cui quella sensazione di nervosismo e apprensione potrebbe sembrare difficile da fermare anche in situazioni apparentemente ordinarie. Allora cosa sta succedendo e cosa ti rende così irrequieto? Qual è il motivo per cui le persone intorno a te che svolgono gli stessi compiti sembrano molto più rilassate? Ha qualcosa a che fare con come sei nato o è qualcosa che hai sviluppato nel corso della vita?

Fatti ereditari di ansia

L'ansia non è sempre ereditaria. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che quelli con determinati geni o variazioni genetiche possono avere un rischio maggiore. Uno studio sponsorizzato dal National Institute of Mental Health ha stabilito che la genetica gioca un ruolo almeno in una parte della popolazione che soffre di disturbi d'ansia.



Per quanto riguarda le statistiche, si ritiene che gli individui che hanno familiari con disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) abbiano quasi dieci volte più probabilità di essere diagnosticati durante la loro vita. Circa la metà di tutti i pazienti che soffrono di disturbo di panico ha uno o più parenti a cui è stato diagnosticato. Il disturbo d'ansia generalizzato (GAD) è leggermente meno ereditario con solo il 40% dei pazienti che hanno membri della famiglia con una diagnosi simile. Gli scienziati hanno scoperto che molte persone con problemi di salute mentale in famiglia hanno differenze nei geni che regolano i neurotrasmettitori del cervello. Il modo in cui il cervello regola glutammato e serotonina può essere diverso per coloro che hanno una storia familiare di disturbi d'ansia.

Mentre l'ereditarietà può essere una delle ragioni, altri elementi come le influenze ambientali come problemi familiari, pressione sul lavoro o un evento traumatico possono indurre qualcuno senza una storia familiare a sviluppare un disturbo d'ansia. Sebbene sia ancora troppo presto per rispondere alla domanda 'l'ansia è ereditaria', ci sono prove sufficienti per verificare che la genetica gioca ancora un ruolo significativo nel plasmare il comportamento psicologico ed emotivo di un individuo.

Le 'variazioni genetiche, o variabilità genetica' potrebbero avere un'influenza maggiore sulla reazione di una persona agli ambienti snervanti rispetto alla genetica stessa. Imparerai di più a riguardo man mano che procedi nell'articolo.



testi di canzoni di relazione

Fonte: rawpixel.com

Per ora, è essenziale notare che le persone dovrebbero prestare molta attenzione alle loro reazioni allo stress e cercare un aiuto professionale se credono di avere problemi di ansia indipendentemente dalla loro storia familiare. Gli esperti di betterhelp.com possono guidarti nel tuo viaggio per superare e sconfiggere l'ansia una volta per tutte.



Il legame tra genetica e ansia

La 'variazione genetica, o variabilità genetica' è un ampio fattore associato al causare depressione e ansia negli adolescenti. La ricerca suggerisce che una o più variazioni genetiche possono sia aumentare che diminuire il rischio di avanzamenti dell'ansia nei giovani adulti. Tali risultati si basano su un'ipotesi interessante nota come 'suscettibilità differenziale', che suggerisce che lo sviluppo emotivo degli individui è associato all'interazione di variazioni genetiche con 'fattori ambientali', che possono essere sotto forma di eventi stressanti, problemi familiari, difficoltà, o qualcos'altro sulla stessa linea. La presenza di queste differenze potrebbe spiegare molto perché personalità diverse hanno risposte distintive alle stesse situazioni.

Secondo recenti ricerche, la presenza di una specifica combinazione di alleli (una delle possibili forme varianti di un gene) - 's' nella regione 5-HITLPR del DNA, è associata ad un aumento dei livelli di depressione in presenza di ambiente di stress. Allo stesso tempo, la stessa ricerca afferma che le persone con questa combinazione di alleli possono sperimentare livelli più bassi di ansia in ambienti non stressanti rispetto a coloro che non mostrano questa combinazione genetica.

La chimica del nostro cervello per gli ambienti stressanti e il ruolo della variazione genetica

Parliamo rapidamente dei recettori. Abbiamo neuroni in tutto il nostro corpo che comunicano tra loro attraverso sostanze chimiche note come 'neurotrasmettitori'. Uno di questi neurotrasmettitori è l'anandamide, o la sostanza chimica della beatitudine, che (hai indovinato) è responsabile della gioia, felicità e comfort. Svolge un ruolo cruciale nel mediare cose come dolore, appetito e depressione ed è sintetizzato nelle narrazioni del nostro cervello che sono importanti per la motivazione della memoria e il controllo del movimento. I livelli dei neurotrasmettitori dell'anandamide nel nostro corpo sono mantenuti dalla FAAH o dall'idrolasi ammide degli acidi grassi che converte l'anandamide in eccesso in altri acidi grassi.

Fonte: pexels.com



Qui arriviamo a un'inferenza che disegna un punto interrogativo. Cosa succede se si verifica una variazione genetica che fa sì che un individuo abbia meno FAAH del normale?

Con tua grande sorpresa, fino a un quinto della popolazione adulta ha la fortuna di avere la variazione, facendo sì che i livelli di anandamide nei loro corpi persistano più a lungo nell'invio di deliziosi messaggi chimici anche in situazioni di tensione.

Anche se tutto questo potrebbe sembrare un po 'troppo complesso per la maggior parte di noi, continua a dimostrare che la genetica gioca il suo ruolo nell'ansia e nella depressione. Ciò che è ancora da sapere è la portata del loro effetto.

nastro di leucemia infantile

Fattori che contribuiscono maggiormente all'ansia

Mentre abbiamo già stabilito che la genetica gioca un ruolo nell'ansia, altri fattori sembrano contribuire maggiormente al loro sviluppo. Si ritiene che gli elementi ambientali e il modo in cui le funzioni cerebrali di una persona abbiano un impatto molto maggiore.

Cervello Chimica: È noto che l'ansia è collegata al funzionamento irregolare di alcuni neurotrasmettitori che possono interrompere il corretto trasferimento dei messaggi nel cervello. Ciò potrebbe causare un alterco nel modo in cui il nostro cervello reagisce a determinati eventi, portando all'ansia. Inoltre, si ritiene spesso che le aree del cervello responsabili della regolazione dell'umore e delle emozioni funzionino in modo anormale negli individui con disturbi d'ansia. Ad esempio, un collegamento malformato tra la corteccia prefrontale e il sistema limbico può limitare la capacità di valutazione del rischio di un individuo di prendere le decisioni giuste, popolarmente nota come 'generalizzazione della paura'.

Fattori ambientali:Questo probabilmente deve essere l'elemento più dominante responsabile dell'ansia. Traumi o incidenti scioccanti, come la morte di un parente stretto o di un amico, abusi, divorzio o abituarsi a un nuovo ambiente, possono avere un ruolo importante nel contribuire ai problemi legati all'ansia, specialmente quando si tratta di disturbi d'ansia generalizzati (GAD), una condizione caratterizzata da un'eccessiva e persistente preoccupazione per determinati eventi. Inoltre, l'uso o il ritiro da sostanze come caffeina, nicotina, alcol e altri elementi che creano dipendenza può anche peggiorare la condizione.

preoccupare le pietre

È normale avere ansia occasionale?

Ciò che non abbiamo ancora discusso sono le differenze tra sentirsi ansiosi a un certo punto della vita e avere un vero disturbo d'ansia. Nella pienezza dei tempi, si verificherà una situazione o un evento che ti farà sentire ansioso. Uno potrebbe avere paura di cantare davanti alle persone mentre un altro potrebbe sentirsi nervoso nel parlare con uno sconosciuto.

Sebbene ognuno di noi possa diventare irrequieto in situazioni diverse e specifiche, sappiamo tutti che il più delle volte questi sentimenti di preoccupazione, nervosismo ed eccitazione sono temporanei e potrebbero durare solo per un po '.

Fonte: pixabay.com

Un disturbo d'ansia, tuttavia, ha un impatto molto maggiore sulla tua vita e potrebbe essere molto debilitante. A differenza della semplice paura di un test che sai che passerà abbastanza presto ed è solo minimo come accade per un tempo molto breve, un disturbo d'ansia è prolungato e talvolta può durare anche per giorni anche dopo la fine del test. I sentimenti di disagio non svaniscono per sempre; continuano ad andare e venire! Come detto prima, un disturbo d'ansia può essere molto debilitante e può influenzare tutta la tua vita al punto che compiti semplici come andare al supermercato per fare la spesa potrebbero sembrare intimidatori.

Stai ancora cercando di decidere se soffri di un disturbo d'ansia, ereditario o meno, i principali fattori che separano la sensazione di ansia da un disturbo d'ansia sono i sintomi fisici. Si potrebbe avere senso di oppressione al petto, difficoltà a respirare, dolore allo stomaco, mal di testa, sentirsi sempre stanchi, soffrire di insonnia o avere un polso ad alta velocità. Questi sintomi potrebbero anche essere visibili con l'ansia normale, ma quando si tratta di un disturbo possono durare molto più a lungo, a volte possono anche andare avanti per settimane o addirittura mesi.

Pensieri finali

Sebbene l'argomento genetica contro ambiente quando si tratta di ansia potrebbe non essere risolto presto, ciò non dovrebbe impedirti di essere proattivo e di lavorare sui tuoi problemi. Tieni presente che i sentimenti di ansia sono temporanei e potrebbero manifestarsi per un certo periodo a seconda della causa, mentre un disturbo d'ansia è una malattia mentale che mostra i suoi sintomi anche quando l'evento che lo ha scatenato potrebbe essere scomparso molto tempo fa. Questo ci porta a una conclusione: è certamente normale avere ansia occasionale, ma quando si tratta di un disturbo d'ansia, non è qualcosa che dovrebbe essere facilmente ignorato. Se senti di soffrire di ansia che influisce negativamente sulla tua vita, contatta un consulente professionista, che ha gli strumenti per aiutarti a superare i tuoi pensieri e sentimenti negativi una volta per tutte.