Cos'è la psicologia cognitiva? Esempi, definizione e vantaggi

La psicologia è lo studio della mente. In termini più semplici, cognitivo si riferisce al pensiero. Allora, cosa rende la psicologia cognitiva così diversa? Per capire meglio, potresti aver bisogno di alcuni esempi di ciò che studiano gli psicologi cognitivi, oltre a una definizione completa e alcuni dei suoi benefici.



Fonte: rawpixel.com



Psicologia cognitiva - Definizione

La definizione di psicologia cognitiva è ingannevolmente semplice. La psicologia cognitiva è definita come la branca della psicologia dedicata allo studio dei processi mentali. Ciò che potrebbe non essere così facile da comprendere, tuttavia, è quanti diversi tipi di processi mentali ci sono e come le persone li usano nei loro modi unici per trarre conclusioni e prendere decisioni. Pertanto, la psicologia cognitiva comprende una gamma molto ampia di soggetti.

Psicologia cognitiva - Esempi

Gli psicologi cognitivi studiano i processi mentali degli esseri umani. Allora, quali sono questi processi mentali? Loro includono:



  • Pensiero
  • Ragionamento
  • Giudizio
  • Attenzione
  • Immagini mentali
  • linguaggio
  • Riconoscere i numeri
  • Memoria
  • Percezione
  • Creatività
  • Formare concetti
  • Prendere decisioni
  • Risolvere problemi
  • Fare delle scelte
  • Meta-cognizione (pensare al tuo pensiero)

Una cosa importante da ricordare sulla psicologia cognitiva è che non si tratta solo dei pensieri che hai, ma anche di come questi pensieri influenzano il tuo comportamento. Le cognizioni, o processi di pensiero, sono ciò che ti accade tra la percezione di qualcosa con i tuoi sensi e il comportamento esteriore in risposta. Oppure possono accadere senza uno stimolo sensoriale.

Un esempio di stimoli sensoriali che portano a un comportamento tramite un processo mentale potrebbe accadere se esci in una giornata invernale e senti il ​​vento freddo sul viso. Fai un passo indietro e ti metti una sciarpa. Tra la sensazione di freddo e il comportamento di indossare una sciarpa è un processo di pensiero. Forse pensi che ti sentirai più a tuo agio se concludi un po '. O forse sai che sei incline al mal di gola e pensi che la sciarpa ti proteggerà dall'ammalarti. Qualunque sia il pensiero, gli permetti di cambiare il tuo comportamento.

Esempi di metacognizione



La psicologia cognitiva si basa sul pensare ai pensieri che le persone hanno e al modo in cui influenzano il comportamento. Quindi, è una forma di metacognizione o pensare al pensiero. Ci sono molti altri esempi interessanti di metacognizione che hanno affascinato le persone nel corso della storia.

brutto carattere
  • Se senti che stai ripetendo un'esperienza, hai un senso di déjà vu.
  • Se hai un pensiero che credi sia unico e scopri che è il ricordo di qualcosa che hai letto, sentito o visto, hai la criptomnesia. Se lo scrivi, potresti plagiare inconsciamente.
  • Se senti un'affermazione e ogni volta che la ascolti di nuovo sembra più ragionevole, stai soffrendo dell'effetto di validità.

Storia della psicologia cognitiva

Le persone hanno pensato ai modi in cui il pensiero influenza il comportamento per millenni. Negli scritti degli antichi greci ci sono molte discussioni sul pensiero. Come campo della psicologia, la psicologia cognitiva è una branca di studio molto più moderna.



Fonte: pixabay.com

Nel 1800, Paul Broca scoprì un'area del cervello in cui viene prodotto il linguaggio e Carl Wernicke scoprì un'area del cervello in cui viene compreso il linguaggio. Con queste introduzioni del pensiero nel regno scientifico, la psicologia cognitiva aveva senso come una nuova forma di studio scientifico.



Dagli anni '20 agli anni '50, il comportamentismo era la teoria predominante della psicologia. Tuttavia, diversi fattori hanno reso lo studio del pensiero sempre più importante. In primo luogo, i soldati dovevano essere addestrati per utilizzare la nuova tecnologia di guerra che è arrivata dopo la seconda guerra mondiale. Quindi, l'informatica è arrivata con confronti tra il pensiero umano e le funzioni del computer.

Infine, quando Noam Chomsky ha criticato il comportamentismo, ha suggerito la psicologia cognitiva come un modo migliore per avvicinarsi allo studio della mente. Aaron Beck, ora considerato il padre della psicologia cognitiva, ha scritto ampiamente su questo ramo di studio. Da lì, il campo è cresciuto, con interi centri di ricerca dedicati agli studi di psicologia cognitiva.



Applicazioni della psicologia cognitiva

La psicologia cognitiva è stata applicata a molti altri aspetti della psicologia. Molti psicologi che non si definiscono psicologi cognitivi utilizzano approcci cognitivi a un'ampia gamma di problemi psicologici. Ecco alcuni esempi.

Depressione



Gli antidepressivi sono comunemente usati per migliorare l'umore delle persone con depressione. Tuttavia, la maggior parte degli psichiatri suggerisce che i loro pazienti abbiano anche consulenza insieme ai loro farmaci. Perché? Il motivo è che hanno bisogno di sviluppare modelli positivi di pensiero e comportamento. Altrimenti, quando vengono tolti gli antidepressivi, torneranno al loro stato depresso. Per evitare ciò, devono cambiare il modo in cui pensano e reagiscono ai sentimenti di depressione.

Comportamento aggressivo e antisociale

Fonte: rawpixel.com

La psicologia cognitiva ha prodotto diverse informazioni sociali, modelli di elaborazione. Questi sono modelli di come le persone pensano e si comportano in risposta agli altri. A quanto pare, i bambini che sviluppano la capacità di elaborare bene le informazioni sociali diventano adulti che si comportano in modi più socialmente accettabili. Kenneth Dodge ha identificato cinque passaggi nel processo di valutazione e interpretazione del comportamento degli altri. Loro includono:

  • Codificare segnali sociali
  • Interpretazione dei segnali sociali
  • Alla ricerca di una risposta
  • Valutare le risposte
  • Esecuzione della risposta.

Man mano che impari e diventi consapevole di questo processo, sei maggiormente in grado di fare scelte migliori nel tuo comportamento sociale. Questi concetti possono essere usati per aiutare le persone a frenare il loro comportamento aggressivo mentre imparano a prendersi il loro tempo e pensare a ogni passo man mano che ci arrivano.

Formazione scolastica

Jean Piaget era un famoso psicologo che ha studiato e scritto sulla cognizione dal punto di vista dello sviluppo. Le sue fasi di sviluppo cognitivo delineano il modo in cui i processi di pensiero delle persone cambiano nel corso della loro vita.

Le quattro fasi dello sviluppo cognitivo di Piaget sono state ampiamente utilizzate per guidare gli insegnanti nell'aiutare i propri studenti a progredire a velocità adeguate al loro livello di sviluppo cognitivo. La teoria di Piaget era basata sulla prontezza biologica per ogni fase e gli insegnanti devono tener conto della prontezza quando creano esperienze di apprendimento per i loro studenti.

La psicologia cognitiva ha anche influenzato l'educazione in altri modi. Ad esempio, l'idea della metacognizione viene utilizzata per aiutare gli studenti a valutare il loro apprendimento e sviluppare strategie di apprendimento migliori. La psicologia cognitiva distingue anche tra conoscenza dichiarativa e conoscenza procedurale. In altre parole, il primo passo è sapere come pensare di fare qualcosa e il secondo passo è sviluppare le capacità per farlo.

Inoltre, la ricerca cognitiva ha mostrato come la conoscenza è organizzata nel cervello. Sapendo come la conoscenza è organizzata in modo naturale, gli insegnanti possono fornire un quadro utile per le informazioni che danno ai loro studenti. Inoltre, man mano che gli studenti apprendono strategie cognitive per stabilire obiettivi e valutare le proprie abitudini di studio, il loro apprendimento migliora.

Utilizzo di strategie cognitive nell'apprendimento

Che tu sia uno studente universitario o solo un adulto a cui piace imparare, l'utilizzo delle giuste strategie cognitive può aiutarti a comprendere e ricordare meglio le informazioni. Queste strategie ti aiutano a capire meglio il materiale e a migliorarne il ricordo. Alcune delle strategie cognitive che puoi utilizzare includono il riepilogo o l'annotazione delle letture, la previsione dei risultati e la riflessione su ciò che hai imparato.

Benefici

I benefici della psicologia cognitiva sono facili da capire. La psicologia cognitiva può:

  • Aiutarti a capire meglio te stesso e gli altri.
  • Impara in modo più efficace.
  • Fai scelte di vita migliori.
  • Cambia comportamenti indesiderati.
  • Riduci i problemi di umore.
  • Comprendi i traumi del passato in modo diverso.
  • Ricorda le esperienze passate e mettile in prospettiva con la tua vita attuale.

Terapia cognitiva

La terapia cognitiva è stata sviluppata negli anni '60 da Aaron Beck. La terapia cognitiva si basa sulla psicologia cognitiva. La TC è simile alla terapia cognitivo comportamentale (CBT) e talvolta i termini sono usati in modo intercambiabile. Tuttavia, ci sono alcune differenze, a partire dal fatto che la CBT fa parte di molti diversi tipi di terapia mentre la TC è solo un tipo di terapia.

Fonte: rawpixel.com

Nella terapia cognitiva, il paziente e il terapeuta lavorano insieme per indirizzare pensieri, emozioni, comportamenti e risposte fisiche. L'obiettivo è apportare cambiamenti nei processi mentali nel qui e ora. Le cognizioni vengono scoperte ed esaminate. Quindi sfidi quelle cognizioni e decidi se vuoi mantenerle o sostituirle con altre cognizioni più realistiche e positive.

La terapia cognitiva viene utilizzata in modi specifici per diversi tipi di disturbi. E, a differenza della CBT, la terapia cognitiva si concentra sui processi mentali alla base del comportamento piuttosto che sul comportamento stesso. I terapisti cognitivi presumono che se le cognizioni che portano al comportamento possono essere modificate, il comportamento cambierà più facilmente.

Tuttavia, la terapia cognitiva si occupa di cosa fare in caso di comportamenti indesiderati. Il tema principale è che se pensi in modo diverso, è più probabile che tu risponda in modo diverso. Quindi, i comportamenti di pensiero sono mirati. Arrivi a capire che non solo scegli i tuoi comportamenti, ma scegli anche i pensieri che portano a quei comportamenti.

Un terapista cognitivo può aiutarti con problemi di salute mentale come depressione, ansia e gestione della rabbia. Invece di concentrarti su ciò che ti sta accadendo, ti concentri su come puoi pensare in modo diverso per avere un risultato diverso. Quando prendi il controllo dei tuoi pensieri, puoi anche cambiare il modo in cui rispondi ai tuoi sentimenti. Ad esempio, se pensi a come superare la depressione piuttosto che a quanto ti senti male, puoi apportare cambiamenti positivi, come prenderti cura della tua salute fisica, che diminuiscono la tua depressione.

Puoi parlare con un terapista cognitivo di qualsiasi problema di salute mentale che non sai come risolvere. Attraverso la TC, puoi esaminare i tuoi pensieri e apportare i cambiamenti che hanno senso per te. I terapisti sono disponibili presso BetterHelp per assisterti con la terapia cognitiva. Che tu scelga la terapia cognitiva o qualche altra forma di trattamento, puoi ottenere l'aiuto di cui hai bisogno per risolvere i tuoi problemi di salute mentale e costruire una vita migliore.