In che modo Jerome Kagan ha influenzato lo studio e il trattamento dell'ADHD?

Fonte: rawpixel.com



Jerome Kagan, Ph.D. studia e cura i bambini da decenni. Era nella professione cinquant'anni fa, quando poche persone al di fuori di psichiatri e psicologi pensavano molto ai bambini e alle malattie mentali. Nei rari casi in cui sono stati diagnosticati disturbi mentali nei bambini in quel momento, questi bambini erano considerati completamente anormali e diversi dalla maggior parte dei bambini.



Negli ultimi tempi, questo è cambiato. Ora, gli esperti fissano la percentuale di bambini con malattie mentali diagnosticabile al 49,5% di tutti i bambini. I numeri suggeriscono che la malattia mentale è comune tra i bambini quanto il ginocchio graffiato. Jerome Kagan chiede di essere diverso. Le opinioni di Kagan sui bambini e le malattie mentali sono in netto contrasto con la situazione attuale della salute mentale dei bambini, ma le persone stanno iniziando ad ascoltare.

Chi è Jerome Kagan?

Jerome Kagan, nato nel 1929, è stato un rinomato psicologo e ricercatore dello sviluppo. In pensione, Kagan è ancora l'onorevole Daniel e Amy Starch Research Professor (emerito) di psicologia all'Università di Harvard. È anche considerato uno dei principali pionieri della psicologia dello sviluppo.



Kagan ha iniziato a studiare psicologia alla Rutgers University. Dopo aver ricevuto il suo B.S. lì, è andato ad Harvard per il suo master, e poi a Yale per il suo dottorato di ricerca. È stato coinvolto nella ricerca in un ospedale dell'esercito durante la guerra di Corea, poi è diventato direttore di un progetto di ricerca presso il National Institutes of Health.

A quel punto, Kagan andò ad Harvard per partecipare alla creazione del loro primo programma di sviluppo umano. Da allora fino al pensionamento, Kagan è stato professore ad Harvard, continuando con la ricerca, l'insegnamento e la pratica clinica, insieme a un viaggio di un anno per studiare i bambini in Guatemala. Al momento della stesura di questo documento, Kagan è elencato come professore emerito ad Harvard.

stimolo condizionato vs incondizionato

Jerome Kagan come autore

Kagan ha scritto diversi libri, basati sul suo studio e sull'esperienza clinica con i bambini. A partire dal 1965 con 'La personalità e il processo di apprendimento', Kagan è autore o coautore di molti libri contenenti alcuni dei pensieri più innovativi della psicologia infantile. Il suo ultimo libro è stato pubblicato nel 2012.



Kagan come ricercatore

Il lavoro di Kagan per il progetto Institutes of Health ha coinvolto la ricerca per studiare la personalità nel corso della vita umana. Ha studiato persone di tutte le età, a partire dall'infanzia, per scoprire se le prime esperienze hanno avuto un ruolo nello sviluppo di tratti, caratteristiche e personalità individuali.

Mentre era in Guatemala, Jerome Kagan ha studiato gli effetti della biologia sullo sviluppo. I bambini che ha studiato lì hanno mostrato un lento sviluppo psicologico per tutto il tempo in cui sono stati tenuti a casa. Una volta cresciuti abbastanza per uscire e camminare per il quartiere, il loro sviluppo è aumentato a un ritmo più veloce del previsto. Ciò ha dimostrato che lo sviluppo non funziona necessariamente a un ritmo costante, ma il tasso può cambiare quando l'ambiente e altre circostanze cambiano.

Fonte: news.harvard.edu Anche il professore Kagan è stato coinvolto in uno studio del cervello in diversi stadi di sviluppo. I test di imaging hanno mostrato l'attività nel cervello e come era correlata a diversi stati di reattività. Il cervello degli adulti che erano stati bambini ad alta reattività all'età di quattro mesi era significativamente diverso dal cervello degli adulti che erano stati bambini a bassa reattività.



Ad Harvard, Jerome Kagan ha continuato a essere un grande ricercatore. Ad un certo punto, ha studiato i bambini dalla nascita ai due anni e ha scoperto che la funzione cognitiva dei bambini cambia drasticamente quando raggiungono i 19-24 mesi. In un altro studio, Kagan ha esplorato gli effetti dell'asilo nido sui bambini anziché essere curato a casa. Ha trovato poche differenze tra i due gruppi.

Conclusioni e punti di vista di Kagan

Come puoi immaginare, come persona con doti intellettuali così sorprendenti, vasta esperienza e impegno a imparare come si sviluppano i bambini, Jerome Kagan ha sviluppato opinioni molto forti su argomenti di sviluppo del bambino. Kagan ha molto da dire su questi argomenti e su come dovremmo usare le informazioni che abbiamo per migliorare la vita dei nostri figli e aiutarli a diventare adulti mentalmente sani.

Su Brain Vs. Mente

Alcune persone credono che la mente sia la cosa più importante e che sia la mente che rende tutto possibile. Altri hanno il punto di vista opposto. Credono che il cervello sia il più importante perché, senza un cervello funzionante, la mente non esiste nemmeno.

Steven Hayes

Come psicologo, il lavoro di Kagan era incentrato sulla mente. Credeva che la mente dovesse essere considerata e trattata separatamente dal cervello. Tuttavia, considerava ancora importante il cervello. Alcune delle sue ricerche, come accennato in precedenza, hanno studiato il cervello stesso. La sua prospettiva era più una posizione interazionista, in cui è importante garantire il corretto sviluppo sia dell'apparato fisico del cervello che dei pensieri e delle reazioni della mente.



Fonte: pixabay.com

Sull'emozione

Kagan ha suggerito un'interpretazione unica dell'emozione. Ha detto che l'emozione è un evento psicologico che ha quattro fasi diverse.

  • Uno stato cerebrale causato da un incentivo.
  • Cambiamenti nel movimento del corpo.
  • Cambiamenti nella sensazione del corpo.
  • Cambiamenti nelle espressioni facciali e tensione muscolare.

Un tema costante nella ricerca di Kagan è l'idea che le emozioni non possono essere adeguatamente descritte dalla persona che le sente. Questo, dice, è particolarmente vero per la lingua inglese, ma è anche vero quando si traduce da altre lingue. Forse la parte più impegnativa dello studio delle emozioni è ottenere una lettura accurata di come si sente la persona. Kagan suggerisce che, piuttosto che fare affidamento sulle parole dei soggetti su come si sentono, i ricercatori devono stare attenti a identificare la sensazione e la sua intensità nel modo più oggettivo possibile.

Sul temperamento

Il lavoro di Jerome Kagan sul temperamento ha cambiato il modo in cui molte persone pensano alla timidezza. Kagan ha scoperto che c'erano due gruppi principali di bambini: quelli che si spaventavano facilmente e si muovevano rapidamente a cose nuove e quelli che rimanevano calmi. I bambini facilmente turbati, o come li chiamava Kagan, i bambini altamente reattivi tendevano a svilupparsi in bambini timidi e ansiosi.

Coloro che avevano una bassa reattività, che non sembravano entusiasti dell'introduzione di qualcosa di nuovo, sono diventati bambini tranquilli. Il temperamento di solito rimane lo stesso per tutta la vita, a meno che l'ambiente non cambi drasticamente e la persona cambi il modo in cui reagisce ad esso.

appuntamenti dopo il divorzio nei tuoi 30 anni

Fonte: rawpixel.com

Kagan ha suggerito che se un bambino avesse un temperamento altamente reattivo o uno a bassa reattività aveva molto a che fare con il loro corredo genetico. Ha notato che il temperamento era abbastanza stabile ma potrebbe cambiare in modo significativo, in seguito, a seconda di come il bambino interagiva con il suo ambiente.

Sulla malattia mentale nei bambini

Se quasi la metà di tutti i bambini potrebbe essere malata di mente, non sorprende che la malattia mentale infantile sia ormai considerata abbastanza comune. In un'intervista con Spiegel Online, Jerome Kagan ha discusso questo argomento. Secondo Kagan, c'è un'eccessiva diagnosi di malattia mentale nei bambini. Ha attribuito questo a 'pratiche diagnostiche sfocate'. La sua opinione su questo è che i criteri diagnostici lasciano molto spazio all'interpretazione e gli psichiatri spesso sbagliano sul lato della diagnosi eccessiva.

Non riesco a smettere di tremare

Il consiglio di Kagan su come aiutare i bambini a far fronte

Jerome Kagan porta non solo la sua conoscenza professionale, ma anche un vasto bagaglio di esperienze di vita. Nell'intervista di cui sopra, Kagan ha ricordato un tempo in cui il comportamento scorretto dei bambini o l'incapacità di eccellere erano spiegati come parti naturali dell'infanzia. Piuttosto che dare loro una diagnosi, li ritenevano responsabili delle loro azioni, ma presumevano che fossero bambini normali.

Questo, secondo Kagan, è l'ideale. Racconta il tempo della sua infanzia quando balbettava. Sua madre gli ha detto che il suo cervello stava andando avanti rispetto alla sua bocca. Lo prese come un segno di intelligenza. Non si preoccupava più della balbuzie, e alla fine è andata via da sola.

Visualizzazioni di Jerome Kagan ADHD

Quando Spiegel ha chiesto a Kagan cosa pensava della diagnosi di ADHD, ha concordato con l'intervistatore che il disturbo è un'invenzione. Suggerisce fortemente altri metodi per aiutare i bambini che hanno difficoltà a scuola, come tutoraggio o consigli pratici e aspettative appropriate da parte dei genitori.

Avvertimento di Kagan

Nel suo libro del 2012, 'Psychology's Ghosts: The Crisis in the Profession and the Way Back', Jerome Kagan lancia un severo avvertimento sullo stato della psichiatria infantile. Kagan descrive la professione come consumata dalla promozione stessa. Ritiene che i medici siano troppo incentivati ​​a trovare nuovi pazienti e che i produttori di farmaci si arricchiscano convincendo i medici a prescrivere i loro farmaci.

Kagan offre soluzioni specifiche per la professione psicologica / psichiatrica nel suo libro. Il suo consiglio è rivolto alle persone nella professione, ma è un'informazione importante per chiunque abbia un bambino a cui potrebbe essere diagnosticata una malattia mentale.

rinforzo vicario

L'obiettivo, per come lo vede Kagan, è cambiare il modo in cui i professionisti vedono la malattia mentale e la salute mentale. Kagan preferirebbe una definizione di malattia mentale che includa solo le persone il cui funzionamento è compromesso. In questo momento, puoi essere diagnosticato e spinto al trattamento per una condizione che non ti causa alcun problema! Sapendo questo, ha senso mettere in discussione una diagnosi di malattia mentale e considerare se tu o tuo figlio avete bisogno di farmaci prima di prenderli.

Sviluppi recenti nello studio e nel trattamento dell'ADHD

La diagnosi di ADHD continua a salire. La diagnosi, quindi, non è andata via. Le opinioni di Kagan sull'ADHD hanno avuto un profondo effetto sullo studio e sul trattamento del disturbo. Innanzitutto, sono in corso ulteriori studi per confermare se l'ADHD è una diagnosi valida. È stato ampiamente studiato per scoprire i migliori criteri diagnostici e trattamenti per esso.

Per quanto riguarda il trattamento, la differenza principale è stata con i genitori. I genitori informati sono ora più cauti di una diagnosi di ADHD. Non sono così veloci nel portare il loro bambino in terapia come lo erano alcuni anni fa. Anche se sono convinti che il loro bambino abbia l'ADHD, sono spesso più attenti a quanto i farmaci stanno aiutando.

Il nuovo atteggiamento può essere descritto solo come positivo. Kagan ha acceso un dibattito che i ricercatori stanno studiando intensamente. I genitori sono più attenti e coinvolti nel trattamento dei loro bambini con ADHD. Gli psichiatri stanno considerando il valore del punto di vista di Jerome Kagan e stanno riflettendo seriamente su cosa significhi essere diagnosticati con una malattia mentale. Gli psicologi si stanno concentrando su come aiutare la persona con ADHD a cambiare il proprio pensiero e comportamento per avere un migliore successo sul lavoro ea casa, come hanno fatto per anni.

Fonte: pexels.com

Quando pensi alle critiche di Jerome Kagan alla professione di salute mentale, ricorda che lui fa parte di quella professione. Non parla per tutti i presenti e non ha tutte le risposte. È uno psicologo, che preferisce lavorare con la mente piuttosto che uno psichiatra che si concentra sul cervello. Ha credenziali incredibili e il suo lavoro merita una revisione. Ascolta il suo avvertimento. Considera cosa ha da dire. Quindi, decidi cosa ha senso per te.

Se desideri parlare con un terapista dell'ADHD o di un altro possibile disturbo mentale, puoi ottenere rapidamente aiuto da consulenti autorizzati su BetterHelp.com. Non devi nemmeno sentirti anormale per parlare con un terapista. Se stai lottando e non sai come risolvere le tue situazioni da solo, un terapista può aiutarti ad apprendere tecniche, abilità e nuovi modi di pensare a te stesso e alla tua vita. Puoi avere la consulenza che desideri, con un terapista che è giusto per te. A quel punto, affrontare i tuoi problemi potrebbe essere più facile che mai.