Informarsi sui migliori SSRI per l'ansia

Fonte: rawpixel.com



L'ansia è il 'sistema di allarme' automatizzato del corpo, che si manifesta come la cosiddetta risposta di lotta o fuga a una minaccia percepita. L'ansia è una reazione normale a circostanze della vita a volte incontrollate o traumatiche ed è transitoria. Spesso, l'ansia normale può essere gestita con successo in alcuni modi naturali e senza farmaci. Idealmente, l'assunzione di farmaci programmati o prescritti dovrebbe essere l'ultima linea di trattamento e solo se un professionista medico qualificato ha fatto una diagnosi positiva di un disturbo d'ansia.



Va sottolineato che alla fine il medico deciderà quale SSRI è più adatto per trattare il disturbo d'ansia di un paziente. Quanto segue è solo a scopo informativo e un medico qualificato dovrebbe sempre confermare l'autodiagnosi. Astenersi rigorosamente dall'assumere SSRI vecchi o scaduti o dall'assumere l'SSRI di qualcun altro senza la diagnosi e la prescrizione del medico, poiché potrebbe rivelarsi pericoloso o, in casi estremi, fatale.

SSRI



Gli SSRI, o inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, sono antidepressivi con un'indicazione per il trattamento a lungo termine di numerosi disturbi d'ansia. Gli SSRI sono il primo trattamento da prescrivere se il medico sospetta un disturbo d'ansia.

Alcuni SSRI differiscono nella loro composizione chimica e farmacologica. A volte il passaggio da un SSRI a un altro (passaggio intraclasse) può avere un effetto significativo ed è riconosciuto come una strategia di trattamento sicura.



Fonte: images.pexels.com

la famiglia sostiene

Quando un medico considera un SSRI per una prescrizione, tiene presente le differenze clinicamente importanti tra gli SSRI. Questi includerebbero:

  • Efficacia nell'intervallo di dosaggio raccomandato
  • Efficacia nel metabolismo attraverso il loro intervallo di dose (cinetica)
  • La velocità di eliminazione dal corpo (emivita)
  • Come l'età del paziente influisce sull'eliminazione dei farmaci
  • Come influenzano il metabolismo di altri farmaci

Le considerazioni precedenti possono influenzare:



  • Dosaggio e somministrazione di SSRI
  • effetti collaterali
  • sicurezza se assunto con altri farmaci
  • effetti di astinenza
  • e sicurezza in caso di passaggio da una classe all'altra o in caso di passaggio a un'altra classe di antidepressivi

Per questo articolo, confronteremo solo gli SSRI (citalopram, escitalopram, fluoxetina, fluvoxamina, paroxetina e sertralina) tra loro per quanto riguarda le loro indicazioni per disturbi d'ansia, effetti collaterali, interazioni farmacologiche e sintomi da astinenza.

Fonte: Medscape.com

SSRI e indicazione per il disturbo d'ansia Effetti collaterali Interazioni farmacologiche Sintomi di astinenza
Citalopram- Disturbo d'ansia generalizzato (GAD) Incidenza:> 10%

Bocca secca, nausea, sonnolenza, insonnia, xerostomia, aumento della sudorazione.

Incidenza 1-10%

Tremore, diarrea, disturbi dell'eiaculazione, rinite, infezione delle vie respiratorie superiori, dispepsia, affaticamento, vomito, ansia, anoressia, dolore addominale, agitazione, impotenza, sinusite, dismenorrea, diminuzione della libido, sbadigli, artralgia, mialgia, amenorrea, confusione, tosse, flatulenza , aumento della saliva, emicrania, ipotensione ortostatica, parestesia, poliuria, prurito, eruzione cutanea, tachicardia, variazione di peso.



psicologo vs consulente
Potenziale relativamente basso di interazioni con la maggior parte dei farmaci. Visualizza le interazioni specifiche qui o leggi un foglietto illustrativo. Soprattutto in caso di interruzione improvvisa: umore basso / disforico, irritabilità, agitazione,
capogiri, disturbi sensoriali (ad es. parestesie come sensazioni di scosse elettriche), ansia,
confusione, mal di testa, letargia, labilità emotiva, insonnia e ipomania.
Fluoxetina- trattamento acuto del disturbo di panico (PD), con o senza agorafobia; disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) Incidenza:> 10%

Mal di testa, nausea, insonnia, anoressia, ansia, astenia, diarrea, nervosismo, sonnolenza, tremore, debolezza.

Incidenza: 1 - 10%

Capogiri, bocca secca, dispepsia, sudorazione, diminuzione della libido, gusto anormale, agitazione, dolore toracico, brividi, confusione, dolore all'orecchio, ipertensione, disturbi del sonno, aumento dell'appetito, palpitazioni, disturbi del sonno, tinnito, frequenza urinaria, vomito, aumento di peso.

Alto potenziale di interazioni con il 30% di tutti i farmaci, inclusoanalgesici, antidepressivi triciclici, altri antidepressivi inclusi fluvoxamina, paroxetina, trazodone, bupropione; antipsicotici, diazepam, omeprazolo, sertralina, S-warfarin, antiaritmici, beta-bloccanti, fenitoina, losartan, debrisochina. Per tutte le interazioni, leggi qui o un foglietto illustrativo. Pensieri e comportamenti suicidari in bambini, adolescenti e giovani adulti.

Soprattutto in caso di interruzione improvvisa: umore basso / disforico, irritabilità, agitazione,
capogiri, disturbi sensoriali (ad es. parestesie come sensazioni di scosse elettriche), ansia,
confusione, mal di testa, letargia, labilità emotiva, insonnia e ipomania.

Fluvoxamina- disturbo d'ansia sociale (SAD), disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) e disturbo di panico (PD). Incidenza:> 10%

Nausea, mal di testa, sonnolenza, debolezza, diarrea, capogiri, xerostomia, anoressia, eiaculazione anormale.

Incidenza: 1 - 10%

Dolore, dispepsia, costipazione, diminuzione della libido, infezioni delle vie respiratorie superiori, ansia, tremore, sudorazione, vomito, dolore addominale, mialgia, gusto anormale, lividi, sogni anormali, pensiero anormale, dolore toracico, palpitazioni, agitazione, vasodilatazione, ipertensione, fegato elevato enzimi, variazione di peso, reazione maniacale.

Alto potenziale di interazioni con il 50% di tutti i farmaci, incluso: antipsicotici, caffeina, analgesici, diazepam, benzodiazepina, propranololo, R-warfarin, S-warfarin, tacrina, antidepressivi triciclici, teofillina, citalopram, fluoxetina, omeprazolo, paroxetina, analgesici, antiaritmici, anticonvulsivanti bloccanti, anti-colesterolo, cisapride, clozapina, immunosoppressori antibiotici macrolidi, rifampicina, steroidi, losartan, fenitoina, sertralina. Per un elenco completo dei farmaci a rischio di interazioni, leggi qui. Soprattutto in caso di interruzione improvvisa: umore basso / disforico, irritabilità, agitazione,
capogiri, disturbi sensoriali (ad es. parestesie come sensazioni di scosse elettriche), ansia,
confusione, mal di testa, letargia, labilità emotiva, insonnia e ipomania.
Paroxetina- disturbo d'ansia sociale, disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), disturbo di panico (PD),
disturbo d'ansia generalizzato (GAD) e disturbo da stress post-traumatico (PTSD)
Incidenza:> 10%:Nausea, insonnia, secchezza delle fauci, mal di testa, astenia, costipazione, diarrea, vertigini, disturbi dell'eiaculazione, tremore.

Incidenza: 1 - 10%:

Ansia, visione offuscata, diminuzione dell'appetito, impotenza, nervosismo, parestesia, ipomania.

Potenziale moderato di interazioni con il 30% di tutti i farmaci, inclusi analgesici, antiaritmici, antidepressivi incl fluoxetina, fluvoxamina, paroxetina, trazodone, venlafaxina, bupropione; antipsicotici, beta-bloccanti e debrisochina. Per un elenco completo dei farmaci con rischio di interazione, leggi qui o un foglietto illustrativo. Soprattutto in caso di interruzione improvvisa: umore basso / disforico, irritabilità, agitazione,
capogiri, disturbi sensoriali (ad es. parestesie come sensazioni di scosse elettriche), ansia,
confusione, mal di testa, letargia, labilità emotiva, insonnia e ipomania.
Sertralina- disturbo ossessivo-compulsivo (DOC),
disturbo di panico (PD),
disturbo post-traumatico da stress (PTSD),
disturbo d'ansia sociale (SAD)
Incidenza:> 10%:Diarrea, nausea, mal di testa, insonnia, disturbi dell'eiaculazione, vertigini, secchezza delle fauci, affaticamento, sonnolenza.

Incidenza: 1 - 10%:

Agitazione, anoressia, ansia, costipazione, parestesia, impotenza, sudorazione, malessere, vomito, dolore.

Potenziale relativamente basso di interazioni con la maggior parte dei farmaci. Fluvoxamina, fluoxetina. Per un elenco completo dei farmaci con potenziale di interazione, leggere qui o ottenere un foglietto illustrativo. Soprattutto in caso di interruzione improvvisa: umore basso / disforico, irritabilità, agitazione,
capogiri, disturbi sensoriali (ad es. parestesie come sensazioni di scosse elettriche), ansia,
confusione, mal di testa, letargia, labilità emotiva, insonnia e ipomania.
Escitalopram- disturbo d'ansia generalizzato (GAD) Incidenza:> 10%:Mal di testa, nausea, disturbi dell'eiaculazione, sonnolenza, insonnia.

Incidenza: 1 - 10%:

Xerostomia, stipsi, affaticamento, diminuzione della libido, mal di denti, anorgasmia, flatulenza, aumento di peso, disturbi mestruali, rinite, sindrome simil-influenzale.

Controindicato per agonisti dell'LHRH, antagonisti degli ormoni, inibitori delle monoaminossidasi (IMAO), inibitori delle MAO-B, antineoplastici, antipsicotici. Per un elenco completo dei farmaci con potenziale di interazione, leggere qui o ottenere un foglietto illustrativo. Soprattutto in caso di interruzione improvvisa: umore basso / disforico, irritabilità, agitazione,
capogiri, disturbi sensoriali (ad es. parestesie come sensazioni di scosse elettriche), ansia,
confusione, mal di testa, letargia, labilità emotiva, insonnia e ipomania.

Non è una lettura facile, ma, quando si tratta di cure mediche che hanno a che fare con la psiche, non si può essere troppo informati. Quindi, ora che abbiamo esaminato alcuni dei trattamenti primari, come si fa a decidere se è necessario rivolgersi a un medico?

Distinguere l'ansia normale dal disturbo d'ansia

è l'amore incondizionato reale

Fonte: cmhc.utexas.edu

Fonte: rawpixel.com

Tutti sperimentano l'ansia di tanto in tanto. Qualcuno con un disturbo, tuttavia, sperimenterà l'ansia cronicamente e in modo più grave.

Ansia normale Disturbo d'ansia
Preoccupazioni occasionali per circostanze come lo stress da rottura sul lavoro o la malattia di un bambino. Preoccuparsi costantemente, cronicamente e senza una vera ragionein modo che influenzi le relazioni, causi disagio emotivo e fisico e interferisca con il funzionamento ogni giorno. Concentrazione ridotta a causa di preoccupazioni.
Imbarazzo o imbarazzo di fronte a una situazione sociale scomoda. Evitare l'interazione sociale e le situazioni sociali comuniper paura di imbarazzo, umiliazione o giudizio.
Sperimentare sintomi fisici come nervosismo, lieve sudorazione o persino vertigini durante un esame importante in sospeso, un affare o un evento come il matrimonio. Ripetuto, casualeattacchi di panico, sentimenti di imminente rovina e terrore, costante preoccupazione e paura di un altro attacco di panico.
Tristezza, insonnia e ansia o preoccupazione immediatamente dopo un evento traumatico. Questi sentimenti alla fine scompaiono da soli o dopo aver ricevuto consulenza terapeutica sul trauma. Incubi persistenti, terrori notturni o flashback di un evento traumatico mesi o addirittura anni dopo l'evento.
Paura realistica e appropriata di una situazione, persona o oggetto minaccioso. Paura irrazionale, con conseguente evitamento di oggetti, situazioni o persone da innocui a lievemente minacciosi.
La normale esigenza di garantire un ambiente sicuro, protetto e sano. Paure irrazionali delle minacce percepite che ne derivanocomportamento compulsivocome il lavaggio cronico delle mani, il controllo continuo che un posto sia chiuso a chiave per la notte, ecc.

Se riconosci in te stesso tre qualsiasi dei sintomi elencati nella colonna di destra, potrebbe essere il momento di considerare l'assistenza terapeutica e medica. Altri sintomi emotivi preoccupanti di un disturbo d'ansia includono:

  • Sensazione eccessivamente irritabile;
  • Sentirsi come se la tua mente fosse svuotata;
  • Difficoltà a concentrarsi.

Sintomi fisici di ansia

Fonte: helpguide.org

I seguenti sintomi fisici di ansia sono comuni, ma se soffri di un disturbo d'ansia, sperimenterai frequentemente o cronicamente ed eccessivamente due o più dei seguenti:

  • Cuore martellante
  • Sudorazione
  • Tensioni mal di testa
  • Mal di stomaco e diarrea senza una causa materiale
  • Vertigini
  • Minzione frequente
  • Fiato corto
  • Contrazioni muscolari involontarie; tensione muscolare eccessiva
  • Tremante o tremante
  • Insonnia

L'ansia è un'emozione comune che proviamo a causa di una serie di motivi. Molto spesso, non ha bisogno di più intervento del rilassamento cosciente o semplicemente di una pausa dai fattori di stress. A volte, è bene vedere un terapista o un consulente, soprattutto per l'ansia in risposta a un evento traumatico o una serie di eventi. Se i sintomi persistono o si presentano tre o più dei sintomi elencati in questo articolo, sarebbe prudente consultare un medico o uno psichiatra.

Fonte: rawpixel.com

Il medico determinerà se il farmaco è necessario e, in tal caso, quale sarebbe il miglior SSRI per la tua ansia. Per ottenere risultati ottimali, il medico consiglierebbe una terapia o consulenza concomitante e BetterHelp potrebbe essere la piattaforma perfetta per questo scopo. I nostri terapisti e consulenti sono addestrati per affrontare qualsiasi disturbo d'ansia, aumentando le tue possibilità di condurre di nuovo una vita normale e senza ansia.