Cos'è la rabbia? Definizione e psicologia dietro questa emozione

La rabbia è definita come 'un forte sentimento di fastidio, dispiacere o ostilità'. È importante notare che la rabbia è un'emozione umana normale e universale. Ci sono una serie di casi ed eventi nella vita che possono far arrabbiare qualcuno. In genere, la rabbia sorge quando qualcuno si sente minacciato, disturbato o altrimenti interrotto da uno stato emotivo pacifico. La rabbia può anche essere combinata con altre emozioni, come la gelosia, la tristezza o la disperazione.



di cosa parlare con la tua cotta

Fonte: rawpixel.com



Ci sono molte idee sbagliate che circondano la rabbia. Uno dei malintesi più comuni è che la rabbia sia una brutta emozione. La rabbia non è una brutta emozione; tuttavia, quando qualcuno non è in grado di gestire la propria rabbia in modo appropriato, possono accadere cose brutte. Ad oggi, ci sono innumerevoli storie di persone che hanno perso relazioni, carriere e persino le loro vite a causa del modo in cui hanno gestito la loro rabbia.

Psicologia della rabbia



Comprendere la psicologia della rabbia fornirà molte informazioni su questa emozione e su cosa si tratta veramente. Prima di tutto, ilAmerican Psychology Associationafferma che la rabbia è generata nei confronti di una persona o cosa che si percepisce come averle offeso in un modo o nell'altro. La rabbia non è sempre negativa, però; a volte può servire da ispirazione per le persone ad agire o a superare determinate paure.

Naturalmente, ci sono alcuni aspetti negativi associati alla rabbia, in particolare se questa emozione è in corso o ricorrente per periodi molto lunghi. La rabbia può portare a relazioni danneggiate, una qualità della vita inferiore e persino problemi di salute, come la pressione sanguigna più alta e altri pedaggi sulla salute mentale e fisica di una persona. Gli effetti collaterali negativi associati alla rabbia ripetuta e continua sono le ragioni per cui controllare la rabbia è così importante per il benessere di ogni persona.

Controllare la rabbia



La rabbia può essere un'emozione inevitabile che gli esseri umani provano di tanto in tanto, ma questo non significa che non siamo in grado di controllarla. Afferrando la rabbia, possiamo assicurarci che questa emozione non si deteriora e diventi abbastanza forte da controllarci. Che tu ci creda o no, uno dei primi passi verso il controllo della rabbia è riconoscerne l'esistenza. Alcune così tante persone hanno problemi ad ammettere di essere arrabbiate; questo è particolarmente problematico perché nessun problema può essere risolto o affrontato finché non viene almeno risolto.

Non vuoi mai trovarti in una posizione in cui ti ritrovi incapace di controllare i sentimenti di rabbia. Essere in questo posto significa che la rabbia ti ha controllato, qualcosa che è solo una ricetta per il disastro. Quando qualcuno non è in grado di controllare la propria rabbia, tende a scatenarsi e fare cose di cui in seguito si pentirà. La rabbia non è un'emozione intrinsecamente negativa, ma quando la rabbia ti controlla invece di controllarla, è qui che arriva il pericolo.

Per fortuna, ci sono molti modi in cui puoi controllare la tua rabbia. Per prima cosa viene riconosciuto il fatto che sei arrabbiato. Questo può sembrare assurdamente semplice, ma c'è una quantità incredibile di persone che si rifiutano persino di ammettere come si sentono. Ciò è particolarmente problematico perché nessun problema può essere risolto a meno che non venga prima riconosciuto. Non importa quanto ti senti infastidito, agitato o arrabbiato, è importante ricordarlo riconoscendo il modo in cui ti senti.



7 tazze di tè

Dopo aver riconosciuto i sentimenti di rabbia, puoi iniziare a valutarli. Perché sei arrabbiato? Cosa ti infastidisce? La tua rabbia è il risultato di sentirti minacciato o spaventato? Nella maggior parte degli scenari, non sarà così difficile sapere perché sei arrabbiato. Quando le persone provano sentimenti di rabbia, c'è quasi sempre una persona, un evento, una decisione o un altro fattore scatenante che le fa scattare.

Ci sono così tante altre strategie che possono essere utilizzate per gestire la rabbia: respirare profondamente, allontanarsi dalla situazione e persino apportare alcuni cambiamenti allo stile di vita se necessario. Certo, alcune soluzioni sono migliori di altre, ma ci sono modi più profondi per gestire e controllare la tua rabbia. In definitiva, questi metodi più profondi implicano ciascuno di arrivare alla radice della tua rabbia e, in molti casi, questo è più facile a dirsi che a farsi.

Fonte: pexels.com

La radice della rabbia



Comprendere la radice della tua rabbia fa la differenza. La rabbia può essere un'emozione molto complessa e, a volte, è un effetto collaterale di problemi precedenti che non sono stati risolti. Ci sono molte situazioni in cui le persone ricorrono alla rabbia per nascondere emozioni che possono farle sentire più vulnerabili, come tristezza, gelosia o delusione. In altri scenari, la rabbia continua può servire come manifestazione di un problema di fondo di molto tempo fa o persino dell'infanzia.

Alla fine della giornata, avere una salda presa sulla radice della tua rabbia fa la differenza. A volte, la rabbia può davvero essere semplicemente il risultato di una persona o di una situazione, ma se ti senti costantemente arrabbiato, questo potrebbe essere indicativo di un problema più ampio. Questo problema più grande potrebbe essere una relazione povera, una scelta di stile di vita, un ambiente tossico, ecc. Indipendentemente da quello che può essere, dovrai andare fino in fondo se vuoi seriamente migliorare te stesso e liberarti da rabbia abituale.

Modelli

I modelli esistono in tutti gli aspetti della vita. Si manifestano nelle relazioni, nella carriera, nelle scelte e molto altro ancora. I modelli sono anche temi dominanti negli stati emotivi e nei sentimenti. Quando si ha a che fare con la rabbia, è importante essere consapevoli dei modelli e del ruolo che giocano nei tuoi sentimenti. Una delle cose più rivelatrici dei modelli è che forniscono informazioni su chi sei, le tue scelte e se determinati cambiamenti sono in ordine.

Se ti accorgi di essere costantemente arrabbiato con certe persone o in determinati ambienti, allora questo è uno schema molto negativo che richiede un cambiamento. Ricorda, le persone e gli ambienti che sono buoni per te non ti faranno costantemente sentire arrabbiato o altrimenti infelice. A volte dobbiamo prendere decisioni difficili ora che ci consentono di crescere ed evolverci nel lungo periodo.

Insidie ​​della rabbia continua

La definizione e la psicologia della rabbia sono state esplorate e ben documentate. Anche così, ci sono ancora molte persone che non riescono a rendersi conto delle insidie ​​associate a stati di rabbia e scontento in corso. La rabbia può rovinare le opportunità, distruggere le famiglie e impedire alle persone di vivere esperienze che sarebbero positive per loro e aiutarle a crescere.

La rabbia continua non è uno stato positivo dell'essere. Come dice un vecchio proverbio, il simile attrae il simile. Se sei costantemente in uno stato di rabbia, attirerai altre cose per cui essere arrabbiato. Il modo in cui ti senti quotidianamente è importante e dà il tono a tante cose nella tua vita. Determina come vivi la vita, come gli altri ti percepiscono, il modo in cui interagisci con le persone e molto altro ancora. L'ultima trappola della rabbia continua è derubarti di un'incredibile qualità della vita che potrebbe essere a tua disposizione.

esempi di illuminazione a gas

Fonte: rawpixel.com

Se hai difficoltà a gestire la rabbia

Essere consapevoli dei modelli, prendere nota dei fattori scatenanti e notare i modelli è cosa buona e giusta. Tuttavia, ci sono ancora alcune situazioni in cui le persone fanno del loro meglio e tuttavia lottano ancora per gestire la propria rabbia. In generale, una persona che ha problemi con la propria rabbia può scagliarsi contro gli altri o comportarsi in altro modo in modo autodistruttivo quando le cose non stanno andando nel modo che vorrebbe.

cos'è l'euristica

Le insidie ​​di percorrere questa strada sono già state stabilite, motivo per cui la terapia di gestione della rabbia può essere così utile. La terapia di gestione della rabbia ti consente di lavorare con un professionista, arrivare al fondo della tua rabbia e affrontare questa emozione in modo positivo e costruttivo. L'obiettivo della gestione della rabbia non è quello di sradicare la rabbia come emozione o di non sentirsi mai arrabbiati. Ci saranno sempre situazioni che causano rabbia, ma il modo in cui le gestirai determinerà molto.

A volte l'idea di seguire corsi di gestione della rabbia comporta vergogna o stigma. Alcune persone si sentono in imbarazzo riguardo alla loro lotta per controllarsi quando sono arrabbiate. Altri si sentono come se dovessero essere in grado di farlo da soli senza la guida di un professionista. In diversi scenari, l'ego è un fattore. Non importa cosa sia, la realtà è che la terapia per la gestione della rabbia può rivelarsi molto utile. I consulenti e i terapisti si occupano di assistere le persone e metterle sulla buona strada per vivere le loro vite migliori, non giudicarle.

In chiusura

Se ti senti come se stessi attraversando un momento difficile della vita, la terapia potrebbe rivelarsi utile. Sia che tu stia lottando con la rabbia o che tu abbia a che fare con un'altra questione, è importante che tu capisca che non sei solo. Alla fine della giornata, tutti attraversiamo momenti difficili, ma affrontarli e continuare a spingere in avanti è ciò che alla fine conta quando tutto è stato detto e fatto.

Ecco perché BetterHelp è qui. Abbiamo un ottimo team di professionisti che sarebbero entusiasti di lavorare con te ogni volta che sei pronto. Puoi contattarci in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo semplicemente facendo clic qui.