Che cos'è lo stimolo? ADHD e possibili problemi comportamentali

Se hai sentito parlare del termine 'umore, 'era probabilmente in combinazione con il disturbo dello spettro autistico (ASD), che in precedenza includeva condizioni come la sindrome di Asperger e alcuni dei primi e più facilmente definibili sintomi del disturbo. Sebbene abbia attirato l'attenzione principalmente come sintomo di ASD, lo stimming è un comportamento umano molto comune e può essere osservato in persone di tutte le età, background e abilità, comprese quelle senza disabilità o ritardi distinguibili.



Fonte: pexels.com



Che cos'è lo stimolo?

Il termine 'stimming' è l'abbreviazione di 'comportamento auto-stimolatorio'. Anche se può sembrare complicato, è un termine generico usato per descrivere qualsiasi movimento, modello di comportamento o azioneche vengono utilizzati per stimolare i sensi. Le forme più comuni di stimming, sia nelle persone neurotipiche che nelle persone con ritardi, includono ronzio, ondeggiamento da un lato all'altro, mordersi le unghie, mordersi l'interno della guancia, picchiettare le dita delle mani o dei piedi e sfregare la pelle. Usandoli come guida, hai senza dubbio visto qualcuno nella tua vita che fa il rimedio, o ti sei trovato a fare il rimedio in un momento di noia o disagio.

Stimolare i ritardi dello sviluppo

Mentre lo stimming è una risposta naturale che non è in alcun modo unica per le persone con disabilità intellettive o dello sviluppo o anche una lesione cerebrale, può funzionare come fonte di conforto e controllo per i bambini con ritardi dello sviluppo o disturbi dello sviluppo. Poiché la maggior parte dei bambini con disabilità dello sviluppo sperimenta anche una certa quantità di sovraccarico sensoriale, lo stimming può essere utilizzato come un modo per riprendere il controllo su una certa sensazione o esperienza. Questo è particolarmente comune nel disturbo dell'elaborazione sensoriale.



I bambini che sono sopraffatti dall'input uditivo, ad esempio, potrebbero essere trovati urlare o gridare in risposta a molti stimoli uditivi. I bambini che sono sopraffatti dall'input visivo possono premere contro le loro palpebre per creare stelle nei loro occhi o muovere gli occhi avanti e indietro rapidamente.

Nelle persone con disabilità dello sviluppo, lo stimming è spesso più pronunciato ed esageratorispetto alla popolazione generale ed è più probabile che sia rumoroso, distraente o diverso dalle fonti standard di auto-stimolazione. Questo è probabilmente il motivo per cui le persone in genere associano la stabilizzazione a ritardi e disabilità. Comprendere la funzione dello stimming in questi individui può fornire informazioni sulle esperienze degli individui con sovraccarico sensoriale, nonché sui propri comportamenti e abitudini.

Stimolazione nell'ADHD

Sebbene l'ADHD non sia necessariamente accompagnato da disabilità dello sviluppo o menomazioni intellettive, è comune vedere i bambini che hanno l'ADHD presenti con difficoltà sensoriali. Per questo motivo, lo stimming dell'ADHD può essere più simile al tipo di stimming che si vede in un bambino con Disturbo dello Spettro Autistico (ASD) o altri ritardi nello sviluppo rispetto al comportamento dei coetanei tipici. I bambini con ADHD possono stimolare di più sotto forma di irrequietezza. Ciò può comportare un bambino che si dimena sul sedile, ma può anche includerne di più comportamenti evidenti e dirompenti, incluso parlare ad altre persone, canticchiare rumorosamente, pizzicare la pelle o i capelli o camminare avanti e indietro. Tutti questi comportamenti vengono utilizzati per sollecitare una qualche forma di input sensoriale e possono aiutare le persone con ADHD a calmare alcuni dei sistemi sensoriali che impediscono la concentrazione o creano sensazioni spiacevoli nel corpo.



Fonte: pexels.com

Le funzioni dello stimming

Umoreha molteplici funzioni, a seconda della persona che indulge nel comportamento e dell'ambiente in cui si trova. Il comportamento auto-stimolante, per natura, è progettato per creare una sensazione nel corpo. Le ragioni per cercare sensazioni sono uniche per ogni individuo, tuttavia, e possono cambiare di giorno in giorno. Per alcuni, lo stimming viene utilizzato come mezzo per esercitare il controllo su una situazione e reindirizzare la paura o l'energia spiacevole. Quando questo è il motivo del comportamento stimolante, Di solito è coinvolto un sovraccarico sensoriale. Stimolare è una forma di controllo che apparirà spesso in un movimento, suono o comportamento più drammatico, come dondolarsi, saltare o piangere. Tutto ciò può aiutare a calmare un sistema sensoriale sovraccarico prendendo le redini e agendo come fonte del sentimento.



Alcune persone lo stimolano alleviare l'energia in eccesso. Camminare, mordersi le unghie, battere i piedi e agitarsi possono essere tutti usati come mezzi per consumare energia che non ha altro posto dove andare ed è comunemente visto nei bambini con ADHD. L'iperattività è un sintomo fondamentale dell'ADHD, quindi eliminare l'energia in eccesso non è un'anomalia all'interno della diagnosi, ma è quasi ovvio.

Tuttavia, per altri, la stabilizzazione è utilizzata come un modo per alleviare la noia. Questo è forse il motivo più comune per il dimagrimento nelle persone che non hanno un disturbo o un ritardo. Lo stimming per questi individui di solito si manifesta in modi più piccoli e socialmente accettabili, come arrotolare i capelli durante la lettura di un libro di testo o battere il piede mentre si aspetta in fila. Queste piccole spese energetiche impegnano il corpo in diversi modi e non richiedono molto sforzo o pensiero per creare.

Quando lo stimming ha bisogno di intervento

Tecnicamente, lo stimming non richiede alcun intervento. Se lo stimming non interferisce nella vita quotidiana, non è necessario che sia soppresso, eliminato o ridotto. Ma quando inizia a stimolare interferire con una vita sana e ben adattata, terapisti, genitori ed educatori devono intervenire. Questo è molto spesso il caso dei bambini con disturbo dello spettro autistico e talvolta è il caso dei bambini che hanno l'ADHD, che è anche un disturbo dello sviluppo.

Fissare lo spazio a scapito dell'ascolto di una lezione o lezione in classe è un esempio in cui la frenesia interferisce in modo significativo con la capacità di funzionare di un bambino. Fissare lo spazio e non riconoscere o ascoltare un educatore ostacolerà il rendimento scolastico di un bambino. Allo stesso modo, frenare canticchiando o parlando agli altri richiederà probabilmente un intervento, come l'analisi comportamentale applicata, poiché entrambi questi comportamenti possono avere un impatto negativo sui comportamenti sociali e sulle abilità sociali di un bambino.



Fonte: unsplash.com

Stimolare in classe

Lo stimolo in classe avrà un aspetto diverso per ogni bambino, anche se più bambini sono affetti dallo stesso disturbo. L'ADHD ha tre sintomi principali, ma questi sintomi comuni sono espressi in modo diverso da bambino a bambino. Alcuni bambini con ADHD non hanno problemi sensoriali significativi e potrebbero non stimolare molto, a parte l'occasionale attacco di agitazione e dimenarsi sui loro posti. I bambini con ADHD e problemi sensoriali hanno molte più probabilità di avere più grandi comportamenti frenanti, incluso parlare al di sopra dell'insegnante, mormorare, dondolare, battere mani o piedi, alzarsi dai posti per correre o saltare e girare in tondo. Per questi bambini, è probabilmente necessario un piano IEP o 504 per migliorare l'apprendimento e incoraggiare il successo negli accademici.

Stimming a casa

È improbabile che la stabilizzazione a casa richieda lo stesso livello di assistenza della stabilizzazione a scuola, ma potrebbe comunque richiedere il sostegno dei genitori e qualche forma di intervento, come la terapia. Alcuni bambini con ADHD possono avere difficoltà a sedersi a tavola per i pasti e, di conseguenza, possono sviluppare relazioni malsane con il cibo e il mangiare. Alcuni possono sperimentare problemi sensoriali e difficoltà di concentrazione, il che può rendere estremamente problematico il completamento delle faccende e il rispetto delle richieste dei genitori, portando a spaccature nelle relazioni tra genitori e figli. Tuttavia, altri potrebbero sperimentare lo stimming sotto forma di ferita autoinflitta, che è problematico e richiede un intervento.

Stimolazione con ADHD

Sebbene l'ADHD possa sembrare principalmente un problema intellettuale, i suoi effetti sono di vasta portata e hanno un impatto molto più del semplice contesto scolastico. I bambini con ADHD molto spesso sperimentano anche problemi sensoriali, che possono esacerbare le lotte comportamentali esistenti e possono alienare membri della famiglia e coetanei. Mentre lo stimming può sembrare inizialmente problematico per i bambini con ADHD, in realtà può esserlo utile per genitori, educatori e terapisti. La gravità e la prevalenza del comportamento stimolatorio possono aiutare i caregiver a determinare l'entità dei problemi sensoriali di un bambino e possono aiutare a identificare le regioni del corpo e del cervello in cui i problemi sensoriali sono più importanti.

Per alcuni, il pensiero di scoraggiare un bambino a stimolare è simile a costringere un bambino a rinunciare a un giocattolo o un'attività amata; sembra quasi crudele. Per altri, lo stimming visibile funziona come fonte di alienazione e indica un'area di bisogno, quindi deve essere affrontato e risolto. Sia che tuo figlio con ADHD stia vivendo un sovraccarico sensoriale, sia che stia lottando interamente con i sintomi dell'ADHD, è probabile che lo stimming entri in gioco ad un certo punto del loro percorso terapeutico. Determinare se lo stimming è o meno un aspetto dannoso o dannoso dell'ADHD dipenderà in gran parte dagli obiettivi di te e di tuo figlio e dalla misura in cui sei disposto a cercare un trattamento per comportamenti indesiderabili.

Fonte: pexels.com

In cerca di aiuto

Se la stabilizzazione è un problema per te e inizia a interferire con la tua vita, considera di parlare con un terapista. BetterHelpè un'ottima risorsa per qualsiasi domanda tu possa avere sull'ADHD e sullo stimming. Terapisti professionisti della salute mentale sono a tua disposizione anche dalla comodità e dalla privacy di casa tua (o ovunque tu abbia una connessione Internet). Un terapista sarà in grado di aiutarti a gestire meglio il tuo stimming e di fornirti gli strumenti necessari per concentrarti su questioni importanti.

Per le persone con ASD o ADHD, diversi tipi di terapia possono includere la formazione delle abilità sociali e la gestione comportamentale attraverso l'analisi comportamentale applicata, un metodo che può aiutare a soddisfare le esigenze di ogni individuo e promuovere cambiamenti comportamentali positivi e produttivi e sostituire quelli negativi e disadattivi.

Anche l'assistenza clinica sotto forma di farmaco può essere utile per tenere sotto controllo alcuni sintomi e può anche ridurre lo stordimento. Consulta uno psichiatra o il tuo medico presso la tua clinica locale o l'ospedale generale per vedere quali opzioni sono disponibili.

Di seguito sono riportate alcune recensioni dei consulenti BetterHelp, da parte di persone che hanno problemi simili.

Recensioni del consulente

Vivian è stata così calda e comprensiva durante questo processo. Sono nuovo in terapia, ma lei mi ha fatto sentire così a mio agio e non mi ha mai fatto sentire sciocco per nulla di cui ho parlato. Averla con cui andare quando avevo bisogno di un orecchio che ascoltava è stato più utile di quanto avrei mai potuto prevedere. Mi ha insegnato alcune nuove tecniche che mi hanno portato molto sollievo nella mia vita di tutti i giorni e le sono davvero grato! '

'Jeni ha modi così semplici e diretti per arrivare al cuore della questione e ottimi suggerimenti per cambiare i comportamenti attraverso il riconoscimento e la comprensione dei sentimenti. Ho trovato particolarmente utile scriverle e le sue risposte scritte sono state tempestive e pertinenti. Apprezzo tantissimo poter lavorare con lei. '

Domande frequenti

L'ADHD è sullo spettro dell'autismo?

padre arrabbiato

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività e il disturbo dello spettro autistico sono due problemi di salute mentale separati e non correlati nel Manuale Diagnostico e Statistico dell'Associazione Psichiatrica Americana, e quindi l'ADHD non è nello spettro dell'autismo.

Tuttavia, sono entrambe condizioni di sviluppo che possono manifestarsi in età molto giovane e causare molte sfide durante l'età adulta senza trattamento.

Puoi stimolare e non essere autistico?

Mentre lo stimming è molto comune con i bambini nello spettro autistico, chiunque può potenzialmente stimolare, e molte persone lo fanno per noia.

La goffaggine è un segno di ADHD?

Le persone che stimolano potrebbero allontanarsi e smettere di prestare attenzione, e sebbene siano goffe e incapaci di concentrarsi possono certamente essere sintomi comuni dell'ADHD, non sono necessariamente indicatori del disturbo.

Ci sono diversi criteri che devono essere soddisfatti per ricevere una diagnosi di ADHD, e mentre la goffaggine e le capacità motorie non raffinate potrebbero farne parte, un medico o uno psichiatra deve guardare al quadro completo.

Quali sono i 3 tipi di ADHD?

A seconda di quali e quanti sintomi manifesta un individuo, una persona a cui viene diagnosticato un disturbo da deficit di attenzione può essere classificata in uno dei tre gruppi. Questi tipi di ADHD includono:

  • Tipo disattento
  • Tipo iperattivo-impulsivo
  • Tipo combinato

Se qualcuno riceve prevalentemente più sintomi che appartengono al gruppo di sintomi disattenti, riceverà quel tipo, mentre se hanno principalmente sintomi iperattivi-impulsivi, questo è il tipo che riceveranno.

Il tipo combinato è il tipo più comune con cui viene diagnosticata la persona e richiede che il paziente soddisfi 6 o più sintomi in ciascuno dei cluster principali.

Tieni presente, tuttavia, che queste digitazioni non sono permanenti e che i sintomi dell'ADHD possono cambiare nel tempo e anche l'assistenza ai bambini e agli adolescenti può cambiare, il che può quindi creare più sfide quando si tratta di trattare il disturbo.

A che età raggiunge il picco di ADHD?

Anche se non esiste un'età definitiva in cui l'ADHD diventa più grave, il disturbo viene diagnosticato più comunemente tra i 6 ei 12 anni, mentre sono alla scuola elementare e oltre le pietre miliari dello sviluppo. Tuttavia, molti riceveranno una diagnosi quando raggiungeranno gli 8 anni.

L'ADHD è una forma di malattia mentale?

Quando le persone pensano al termine malattia mentale, immaginano i casi più gravi; tuttavia, malattia mentale è un termine molto ampio e generico per descrivere i problemi che influenzano il modo di pensare di una persona, i suoi comportamenti e le sue emozioni, proprio come fanno i termini disturbo mentale o condizione mentale.

L'ADHD è una condizione cronica che può causare sfide significative in tutte queste aree e, sebbene possa essere sconvolgente sentire, soprattutto per alcuni genitori, l'ADHD è una malattia mentale e richiede un trattamento per poter apportare miglioramenti.

Puoi smettere di stimolare?

Non puoi, né dovresti, smettere di stimolare perché è un tratto comportamentale del tutto normale che tutti fanno; tuttavia, se diventa problematico, l'assistenza è disponibile per aiutare a gestirlo.

Oltre a lavorare con un terapista, ci sono altre strategie che possono essere utilizzate per aiutare a mantenere lo stordimento sotto controllo come aderire alle routine di base, ridurre i trigger e, soprattutto, cercare di fornire un ambiente calmante che riduce lo stress.

È importante notare che non dovresti mai punire qualcuno che lotta con lo stimming perché potrebbe sostituirlo con altri comportamenti disadattivi. Tuttavia, la sostituzione non è sempre una cattiva idea, e ci sono metodi alternativi per frenare i comportamenti.

L'ansia causa lo stimming?

Oltre a varie condizioni come il disturbo dello spettro autistico o il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, l'ansia può indurre le persone a stimolare, e alcune delle più comuni che vengono eseguite in risposta ad essa sono il battere i piedi o le dita, il mangiarsi le unghie e il ritmo , per dirne alcuni.

Questi tipi di movimenti e comportamenti ripetitivi possono aiutare le persone ad affrontare le situazioni ansiose in cui si trovano, ma nel tempo possono trasformarsi in abitudini. Pertanto, le persone che lottano con disturbi d'ansia cronici, così come il disturbo ossessivo-compulsivo, possono arginarsi più spesso di altri.

Sta giocando con i capelli?

come diventare un consulente senza una laurea

Girare e giocare con i capelli è una forma di dimagrimento e molte persone lo fanno mentre sono concentrati su qualcosa, come ascoltare e concentrarsi su qualcuno che parla, o mentre sono annoiati e ansiosi.

Conclusione

In definitiva, la stabilizzazione in sé non è una brutta cosa e non dovrebbe mai essere considerata come tale. Invece, lo stimming dovrebbe essere riconosciuto per quello che è: una manifestazione esteriore di un processo interiore che può fornire indizi su ciò che qualcuno sta provando, pensando e sperimentando, anche se non è in grado di tradurre quelle esperienze in parole. Gli interventi per lo stimming possono variare da interventi terapeutici effettivi, come l'analisi comportamentale applicata, a semplici cambiamenti a casa o a scuola nella routine di un bambino, di solito a seconda della quantità di distrazione e dei comportamenti problematici creati dallo stimolo. Ricorda che lo fanno tutti. Se è una preoccupazione o interferisce con la tua vita quotidiana, ci sono strumenti per aiutarti. Fai il primo passo oggi.

Argomenti ADHD più utili discussi sul nostro sito web:

  • Cos'è l'ADHD?

  • Che cosa causa l'ADHD?

  • Segni di ADHD in bambini, adolescenti e adulti

  • Come parlare con il tuo medico dei farmaci per l'ADHD

  • ADHD e ansia: esiste una connessione?

  • L'ADHD è genetico? Ecco cosa dicono gli esperti

  • Cosa dovresti sapere sui rimedi naturali per l'ADHD

  • Il legame tra ADHD e depressione

  • Adulti e bambini a rischio: cosa causa l'ADHD?

  • Quali sono i 7 tipi di ADHD?

  • I 3 tipi di ADHD e cosa significano per il tuo bambino

  • Comportamenti ripetitivi nei bambini con ADHD: stimolazione, agitazione e cosa possono significare queste azioni

  • 25 esempi di comportamenti di stimolazione