Come un test per il disturbo d'ira può aiutarti a riprendere il controllo

Ti capita spesso di perdere la calma solo per pentirtene in seguito?

Vivi episodi di rabbia intensa che sembrano spuntare dal nulla?



Sei preoccupato per quello che potresti fare quando ti senti sopraffatto?



Nonostante queste preoccupazioni, continui a lottare con gli sfoghi?

Se questi esempi suonano familiari, potrebbe essere un segno che hai un disturbo della rabbia. Se sei preoccupato che la tua rabbia abbia preso il sopravvento sulla tua vita, un professionista della salute comportamentale può darti un test per il disturbo della rabbia e raccogliere informazioni per determinare se hai semplicemente troppo da fare o se sei idoneo a ricevere una diagnosi di disturbo della rabbia .



come dimenticare una ragazza

Molte persone evitano di cercare aiuto quando combattono la loro rabbia. Questo può essere dovuto all'imbarazzo, alla paura del giudizio o al rifiuto. Nonostante ciò che ti è stato insegnato, chiedere aiuto quando ne hai bisogno è un segno di forza. Prima cerchi supporto e guida, più velocemente puoi imparare le tecniche per gestire la rabbia in modo sano e costruttivo.

Fonte: rawpixel.com



La rabbia è il sintomo di una malattia?

Tutti si arrabbiano di tanto in tanto. La rabbia è un'emozione normale e sana e una parte preziosa dell'esistenza umana. La rabbia può avvisarci della presenza di un problema o ricordarci di comunicare le nostre esigenze. Spesso, tuttavia, c'è un'enfasi sociale sul solo provare sentimenti positivi. Sebbene sia importante cercare la felicità e provare gratitudine, è altrettanto importante sperimentare l'intero spettro delle emozioni umane. L'obiettivo non è eliminare tutta la rabbia dalle nostre vite e non sei una persona 'cattiva' se a volte ti arrabbi.

La rabbia diventa un problema quando la persona che la vive reagisce in un modo che è verbalmente, emotivamente o fisicamente dannoso per se stessa o per le altre persone. Se ti ritrovi a saltare in aria per piccole cose, a lanciarti con parole crudeli di cui in seguito ti pentirai o addirittura a diventare fisicamente violento, c'è un problema. Quelli con disturbi della rabbia non possono controllare la loro rabbia, portando a esplosioni violente e comportamenti aggressivi. Questi sintomi hanno un impatto significativo sulle relazioni della persona, sulla capacità di mantenere un lavoro e sulla salute mentale.



Che cos'è il disturbo esplosivo intermittente?

Il tipo più comune di disturbo della rabbia è il disturbo esplosivo intermittente (IED). Lo IED è un disturbo del controllo degli impulsi identificato da comportamento aggressivo, ostilità e improvvise eruzioni di rabbia estrema. Gli episodi possono sembrare non provocati o notevolmente sproporzionati rispetto al trigger apparente. Quelli con IED descrivono di aver sentito una perdita di controllo durante questi periodi.

Sebbene di solito sia presente un atteggiamento generale di ostilità, gli episodi esplosivi possono verificarsi senza preavviso e terminare altrettanto bruscamente. L'individuo colpito potrebbe non rendersi conto che la sua tensione sta aumentando o potrebbe essere consapevole che sta perdendo il controllo ma non è in grado di fermarlo. Una persona con IED può solo scagliarsi verbalmente, gridare o minacciare altri, o può degenerare in violenza fisica o danni alla proprietà.

I sintomi di IED includono:

  • Aggressività fisica e verbale
  • Rabbia che è sproporzionata rispetto alla situazione
  • Scoppi d'ira con pochissima provocazione
  • Bassa tolleranza alla frustrazione
  • Sentirsi fuori controllo o distaccati durante gli episodi
  • La rabbia interferisce in modo significativo con la scuola, il lavoro o le relazioni



Fonte: rawpixel.com

IED di solito mostra segni durante l'adolescenza e peggiora nel tempo. Può iniziare come scoppi d'ira o discussioni su questioni apparentemente irrilevanti. La persona colpita diventa più aggressiva, ostile e instabile più a lungo si sviluppa la condizione e gli episodi aumentano di intensità. Quelle che erano iniziate come piccole risse diventano esplosioni violente che possono mettere in pericolo i propri cari, amici o colleghi. Gli adolescenti e gli adulti che mostrano sintomi di IED possono agire in modo aggressivo, commettere rabbia per strada, urlare, fare buchi nei muri, lanciare oggetti e colpire altre persone.

Spesso, le singole voci si pentono di questi episodi una volta che si sono calmati. Questo rimorso è autentico al momento, ma non impedisce che si ripresenti. Se lasciato incontrollato, l'IED può portare a gravi conseguenze, inclusa la violenza domestica e il carcere. Molti problemi di salute mentale possono verificarsi con IED, inclusi ansia, depressione e PTSD, specialmente se non diagnosticati.

Che cosa causa un disturbo di rabbia?

I casi di IED sono in aumento negli ultimi anni, soprattutto tra gli adolescenti, ma la ricerca per individuare la causa dei disturbi della rabbia è ancora nelle prime fasi. La teoria prevalente è che i disturbi della rabbia siano causati da una varietà di fattori, inclusi genetici, ambientali ed emotivi. Spesso c'è un trauma precedente che porta l'individuo a non essere in grado di esprimere la propria rabbia e frustrazione in modo sano. Le persone che hanno subito abusi fisici e altre forme di violenza da bambini possono finire con l'IED da adolescenti e adulti, poiché interiorizzano schemi negativi di reazione alla rabbia. Tuttavia, solo una piccola parte di questa popolazione svilupperà IED.

Ci sono alcune prove che il cervello di quelli con aggressività impulsiva possa avere un'anomalia nel modo in cui processano il neurotrasmettitore serotonina. Questa sostanza chimica è solitamente responsabile della regolazione dell'inibizione e del controllo del comportamento aggressivo, tra gli altri compiti. Alcuni studi limitati hanno dimostrato che la corteccia prefrontale nel cervello delle persone con IED può comportarsi in modo anormale di conseguenza.

Come viene diagnosticato un disturbo di rabbia?

Testare un disturbo della rabbia non è come fare un esame del sangue o una risonanza magnetica. Si tratta di essere valutati da un medico, che inizierà intervistandoti sulle tue preoccupazioni e sulla tua storia. Il medico vorrà anche escludere altre condizioni di salute mentale o altri problemi, quindi può eseguire un esame fisico ed eseguire esami del sangue. Anche le tue cartelle cliniche verranno prese in considerazione per formare un quadro completo.

test della personalità del colore

Il tuo medico seguirà le linee guida dell'ultimo DSM (il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) per raggiungere una diagnosi. Se ti qualifichi per una diagnosi di Disturbo Esplosivo Intermittente, puoi essere certo che ci sono molti trattamenti disponibili per aiutarti a gestire efficacemente i tuoi sintomi e impedire che danneggino le tue relazioni e altre aree della tua vita.

Fonte: verywellmind.com

È normale provare sentimenti contrastanti riguardo al trattamento, anche dopo la diagnosi. Tuttavia, i tentativi di gestire IED da soli possono essere pericolosi e possono portare a gravi conseguenze. La diagnosi è un primo passo positivo verso il recupero del senso di controllo. Prima viene identificato e trattato un disturbo della rabbia, prima puoi lavorare per migliorare le tue relazioni e la tua vita.

Quali trattamenti sono disponibili?

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) può insegnarti tecniche e abilità per affrontare la rabbia, indipendentemente dalla situazione che stai affrontando. Sarai in grado di identificare i fattori scatenanti e gli schemi che portano alla tua rabbia divampare e sviluppare strategie di coping alternative e più sane. Una volta che conosci le situazioni che possono portare a uno sfogo, puoi evitarle o essere più consapevole sul momento. Un terapista ti insegnerà anche abilità comunicative efficaci per aiutarti a esprimere le tue frustrazioni e preoccupazioni in modo produttivo a coloro che ti circondano.

Imparare a gestire la tua rabbia è come sviluppare una nuova abilità. Ci vuole tempo e determinazione. Cambiare i tuoi schemi radicati può essere una lotta, soprattutto all'inizio. Durante il trattamento imparerai diversi esercizi di gestione della rabbia che possono essere molto efficaci nell'aiutarti a gestire i tuoi sintomi e impedirti di scatenarti. Questi possono includere tecniche di respirazione, rilassamento muscolare progressivo ed esercizi di consapevolezza che possono calmare la risposta fisiologica del tuo corpo, ridurre lo stress e aiutarti a diventare più consapevole delle tue emozioni. Avere un esercizio di gestione della rabbia pronto quando riconosci un fattore scatenante può aiutarti a mantenere il controllo.

Fonte: rawpixel.com

Lo stress continuo può rendere più difficile la gestione di IED e altri disturbi della rabbia. Sebbene non tutte le fonti di stress possano essere eliminate, è fondamentale adottare misure per ridurre lo stress in ogni modo possibile. La cura di sé è una parte importante del trattamento, tra cui fare esercizio fisico regolare, astenersi da alcol e sostanze illegali e dormire a sufficienza durante la notte.

Alcune persone trovano che parlare delle loro lotte con altri che sanno cosa stanno vivendo può essere utile. Sono disponibili gruppi di gestione della rabbia che consentono ai partecipanti di sfogarsi e ricevere supporto da altri che sanno in prima persona cosa significa avere un problema di rabbia. Altri potrebbero essere più a loro agio a rivolgersi a una linea diretta per la gestione della rabbia oa un terapista online per ottenere supporto immediatamente quando ne hanno più bisogno in modo discreto.

Lavorare con un terapista

È importante trovare un terapista con cui ti senti a tuo agio, con cui puoi aprirti e che ti faccia sentire ascoltato. All'inizio può essere difficile condividere cose di cui avresti potuto tacere per paura della vergogna o del giudizio. Se non clicchi con il primo terapista con cui parli, non scoraggiarti. A volte ci vogliono alcuni tentativi per trovare la misura giusta. Una volta fatto, tu e il tuo terapista potete sviluppare insieme una strategia generale di gestione della rabbia per tenere sotto controllo i sintomi.

La terapia online collega coloro che lottano con un aiuto immediato, anche se l'individuo è a disagio o incapace di cercare un trattamento altrove. Se ti è stato diagnosticato un disturbo della rabbia come IED, o semplicemente desideri supporto per aiutarti a gestire meglio la tua rabbia, i consulenti professionisti di BetterHelp sono qui per te.

Fonti

https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/intermittent-explosive-disorder/diagnosis-treatment/drc-20373926

https://www.psychologytoday.com/us/blog/evil-deeds/200904/anger-disorder-what-it-is-and-what-we-can-do-about-it