Come affrontare un bambino arrabbiato

Cercare di gestire la rabbia negli adulti può essere abbastanza stressante, ma cercare di affrontare un bambino arrabbiato può presentare una serie di nuove sfide. Ci sono molte situazioni che possono far arrabbiare o stressare un bambino, e questa non è sempre la cosa più facile da capire o anticipare. Tuttavia, la speranza non è persa; uno dei primi passi per avere a che fare con un bambino arrabbiato è comprendere alcune delle cose più elementari che hanno più probabilità di farlo arrabbiare. Una volta che hai questa conoscenza nel tuo arsenale, puoi essere più preparato a gestire e aiutare e il bambino arrabbiato.



Fonte: rawpixel.com



significato spirituale puzzola

Cosa fa arrabbiare i bambini piccoli?

I bambini piccoli sono bambini di età compresa tra 1,5 e tre anni. Come puoi immaginare, i bambini hanno un sacco di sviluppo mentale davanti a loro; questo non solo influisce su ciò che li fa arrabbiare, ma anche sul modo in cui esprimono quella rabbia. Di solito, saprai che un bambino è arrabbiato quando inizia a urlare, piangere o fare i capricci.



Secondo ilAssociazione Americana di Psicologia, le cose che più comunemente fanno arrabbiare i bambini piccoli sono le seguenti:

  • Mancanza di attenzione da parte di coloro che li circondano
  • Dover condividere giocattoli o altri beni che preferiscono
  • Il problema della comunicazione verbale
  • Essere stanco o malato
  • Mancanza di comprensione da parte di coloro che li circondano
  • Il problema del controllo emotivo
  • Avere fame o sete
  • Avendo bisogno di cambiare i pannolini

Capire cosa fa arrabbiare i bambini piccoli può rilasciare molto stress per coloro che non sono sicuri di cosa dovrebbero fare quando un bambino sta urlando, piangendo o facendo i capricci. In alcuni casi in cui non sei sicuro, può essere utile semplicemente scorrere l'elenco sopra e vedere quale soluzione calma prima un bambino arrabbiato. Uno dei temi comuni tra le cose che fanno arrabbiare i bambini piccoli è che si sentono come se mancasse qualcosa. Un altro tema ricorrente è l'incertezza dei bambini su come comunicare con coloro che li circondano. In così giovane età, urla e pianto sono tutto ciò che sanno.

Trattare con i bambini arrabbiati



Capire cosa fa arrabbiare e scatena i bambini è il primo passo. Ora, arriva la parte successiva che tratta i bambini piccoli in modo sano e costruttivo. Per fortuna, ci sono diversi passaggi che puoi eseguire. Questi passaggi non solo aiuteranno il tuo bambino, ma incoraggeranno anche uno sviluppo positivo, in particolare quando invecchieranno e progrediranno nell'infanzia.

Sii consapevole della tua condotta

Sii il modello del comportamento che vuoi vedere. I bambini imparano molto dal loro ambiente e dai comportamenti di coloro che li circondano. I bambini molto piccoli di questa età sono molto impressionabili e, nel bene e nel male, imiteranno ciò che vedono intorno a loro. Ciò significa che se un bambino è continuamente esposto ad adulti che urlano, imprecano o in altro modo si scagliano contro gli altri quando sono arrabbiati o scontenti, il bambino risponderà in natura. Allo stesso modo, un bambino che si trova regolarmente in un ambiente in cui la rabbia è gestita in modo costruttivo sarà molto più ricettivo a gestirla in modi che non comportano urla o capricci.



Imposta e applica regole



Fonte: pexels.com

I bambini piccoli sono esseri umani naturalmente curiosi. Sono circondati da oggetti e manufatti per loro nuovi. Vogliono esplorare e imparare, entrambi comportamenti naturali e sani. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui ciò non è sempre appropriato. Non vorresti che un bambino si avvicinasse a una stufa calda o infilasse un coltello in una presa elettrica. È qui che entra in gioco la genitorialità e l'insegnamento ai bambini dei comportamenti appropriati. Tieni presente che non è sempre facile, ma quando le regole sono stabilite e messe in atto, puoi evitare molti scoppi di rabbia una volta che un bambino ha imparato cosa può e non può fare.



Premiare un comportamento positivo

Premiare un comportamento positivo è uno dei modi migliori per affrontare un bambino arrabbiato o addirittura prevenire gli scoppi di rabbia, almeno in una certa misura. È importante capire che i bambini si impegneranno inevitabilmente in una condotta sia positiva che negativa. Premiare il positivo insegna al tuo bambino cosa dovrebbe e non dovrebbe fare e, nel tempo, può ridurre il comportamento negativo. Premiare un comportamento positivo non significa che tuo figlio non farà mai cose che non dovrebbe fare. Tuttavia, pianta un seme per uno sviluppo costruttivo e sano. Non devi ricompensare con regali o caramelle; può essere semplice come 'Wow! Hai fatto un ottimo lavoro mettendo su i tuoi giocattoli! ' Mantieni la lode specifica per ciò che il bambino ha appena ottenuto.



Correggere il comportamento negativo

Analogamente a premiare un comportamento positivo, anche la correzione del comportamento negativo è necessaria per lo sviluppo di un bambino. Esistono molti modi per scoraggiare i bambini piccoli dal comportarsi in modo inappropriato. I timeout e la revoca dei privilegi sono alcuni dei migliori esempi; con il tempo e la coerenza, i bambini impareranno cosa dovrebbero e non dovrebbero fare. Inoltre, saranno in grado di associare comportamenti positivi a risultati positivi e comportamenti negativi a risultati negativi.

Cose importanti da ricordare sui bambini piccoli

Ci sono certamente passi specifici che puoi intraprendere per affrontare la rabbia nei bambini piccoli; tuttavia, potresti scoprire che l'insegnamento generale e la genitorialità dei bambini possono essere adattati per migliorare il comportamento generale. Per molti aspetti, questo può essere più efficace nel lungo periodo. Tuttavia, per insegnare in modo efficace ai bambini piccoli, ci sono alcune cose di cui bisogna tenere conto.

Le opzioni sono buone

Come affermato in precedenza, i bambini piccoli sono intrinsecamente curiosi dell'ambiente che li circonda. Ci saranno sempre situazioni in cui è importante appoggiare i piedi, ma ci sono anche altri casi in cui ai bambini possono essere date determinate opzioni, e questo dovrebbe essere incoraggiato. Consentire ai bambini piccoli di scegliere quale storia notturna vogliono essere letti o dare loro la possibilità di scegliere tra due abiti da indossare per il giorno li aiuta nel processo decisionale e fornisce anche uno sbocco, in modo che si sentano meno limitati. Questo può ridurre la frustrazione, la rabbia e gli scoppi d'ira a lungo termine.

Fonte: rawpixel.com

Va bene dire 'Sì' a volte

Un'altra cosa da tenere a mente è che ci sono molti casi in cui va bene dire di sì al tuo bambino. Sentire costantemente no, no, no tutto il tempo può essere frustrante per un bambino che è desideroso di conoscere il mondo che lo circonda e fare tutte le cose che vede essere fatto intorno a lui. Ciò non significa che dovresti sempre dire di sì o non far rispettare i limiti quando sono appropriati; tuttavia, è anche importante essere consapevoli di quando scegliere le tue battaglie.

La routine è buona

Alcune routine possono cambiare, variare o scomparire del tutto man mano che un bambino cresce, ma per i più piccoli le routine sono molto importanti. Aiutano i più piccoli a entrare in un ritmo naturale e sapere quando aspettarsi certe cose. Quando un bambino ha un'idea di cosa succederà quando questo può aiutare a ridurre l'impotenza e la frustrazione che così spesso portano a scoppi d'ira. Mettere insieme e attenersi alle giuste routine spesso richiede tempo e pratica, ma a lungo termine fa la differenza e ti assicura di avere un bambino più felice.

Prevenire è meglio che curare

In molti casi, puoi aiutare un bambino a evitare gli scoppi d'ira e la rabbia prevenendo determinati scenari che potrebbero generare frustrazione. Un ottimo esempio è essere consapevoli dell'ambiente in cui si trova il tuo bambino. È più facile tenere fuori dalla sua vista le cose che non vuoi che abbiano, come una ciotola lucida e fragile, che dovergliela portare via . Il più delle volte è probabile che i bambini piccoli siano turbati da rumori forti, luci lampeggianti o altre cose che potrebbero essere estranee o disturbanti per un giovane. Allo stesso modo, ai bambini piccoli non dovrebbero essere forniti giocattoli troppo avanzati per loro. Anche questo può portare a scoppi d'ira. Nel tempo, sarai in grado di imparare cosa ha la tendenza a scatenare il tuo bambino e puoi evitare queste cose. Ciò previene successivamente una brutta situazione prima che accada.

In chiusura

Nonostante i molti modi per imparare e affrontare un bambino arrabbiato, non dovresti aspettarti la perfezione. Ci saranno momenti in cui sbaglierai o sbaglierai certe cose, e va bene così. Lavorare con i bambini piccoli è un viaggio e imparare mentre procedi ne fa parte. Si spera che sia utile comprendere le cose che più comunemente fanno arrabbiare i bambini piccoli e i passi che puoi compiere di conseguenza.

Anche con l'elenco precedente, è fondamentale ricordare che non esistono due bambini piccoli esattamente uguali. Ciò che funziona per uno può rivelarsi inefficace per l'altro e viceversa. Alla fine della giornata, parte del trattare con un bambino arrabbiato coinvolgerà l'apprendimento mentre procedi ed essere flessibile.

Imparare e trattare con un bambino piccolo può essere un'esperienza nuova e impegnativa per tante persone. Inoltre, le difficoltà nel farlo possono aumentare in modo esponenziale se nella tua vita accadono altre cose che ti danno fastidio o che altrimenti ti danno un pedaggio. Se questo suona fin troppo familiare, allora ci sono buone notizie.

Fonte: pexels.com

Qui a BetterHelp, puoi trovare il supporto che potresti cercare. Un terapista può aiutarti non solo a risolvere le difficili lotte genitoriali, ma anche ad altre cose che accadono nella tua vita, come ansia, depressione, un importante cambiamento di vita o qualunque cosa ti infastidisca. Prendersi cura e guarire da alcuni dei tuoi problemi può darti più energia emotiva per aiutarti a crescere il tuo bambino in modo positivo. Puoi iniziare con BetterHelpat in qualsiasi momento facendo clic qui.