Come affrontare l'ansia fluttuante

Quando sensazioni spiacevoli di tensione, preoccupazione e nervosismo sembrano andare e venire senza motivo, a volte viene chiamata ansia fluttuante. Può essere un'esperienza angosciante e può continuare a succedere per mesi o addirittura anni. Quindi, come puoi affrontare l'ansia che non sembra avere una fonte distinguibile? Ecco alcune delle cose che puoi fare.

Scopri perché hai ansia fluttuante

Se soffri di ansia inspiegabile, è possibile che sia dovuta a una condizione medica. Quindi, molte persone che hanno questo sintomo iniziano con un controllo fisico. Quindi, puoi passare alla fase successiva se ottieni un certificato di buona salute, se non hai condizioni mediche che potrebbero farti sentire in quel modo o dopo che qualsiasi possibile causa medica è stata affrontata. Quindi, puoi guardare oltre per scoprire perché hai l'ansia fluttuante.



Disturbo d'ansia generalizzato



Fonte: rawpixel.com

L'ansia fluttuante è un sintomo di molti diversi tipi di ansia, ma è particolarmente comune per le persone che hanno un disturbo d'ansia generalizzato. Altri sintomi di un disturbo d'ansia generalizzato includono:

  • Preoccupazione eccessiva
  • Tensione muscolare
  • Irritabilità
  • Irrequietezza
  • Sensazione di tensione
  • Sudorazione
  • Mal di testa
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Nausea
  • Stanchezza
  • Problemi di sonno
  • Essere facilmente sorpreso

Quando soffri di un disturbo d'ansia generalizzato, potresti avere pensieri o opinioni non realistiche sui problemi che stai affrontando nella tua vita. Potresti automaticamente presumere il peggio ogni volta che non sei sicuro di dove sia qualcuno o di cosa succederà dopo. Se soffri di un disturbo d'ansia generalizzato, potresti ritrovarti a soffermarti su pensieri negativi, eventi angoscianti o conversazioni sconvolgenti.



Altri disturbi d'ansia

L'ansia fluttuante può essere un sintomo di molti tipi di ansia, inclusa l'ansia sociale. Se soffri di un disturbo d'ansia sociale, potresti manifestare sintomi di ansia ogni volta che sei con altre persone, in particolare estranei, o persino pensando di stare con altre persone. In altri disturbi d'ansia, i tuoi sintomi potrebbero sembrare legati a un oggetto, un evento o una paura specifici. Ma se la tua ansia diventa liberamente fluttuante, non sembra più provenire da questi particolari fattori scatenanti. In effetti, potresti avere più di un tipo di disturbo d'ansia allo stesso tempo. Ad esempio, qualcuno con ansia sociale che ha anche ansia fluttuante può avere anche un disturbo d'ansia generalizzato.

Ottenere una diagnosi



l'ansia mi sta uccidendo
Fonte: rawpixel.com

Per essere sicuro di avere ansia generalizzata o qualche altro problema di salute mentale, devi parlare con un medico autorizzato per ottenere una diagnosi. Di solito ti chiedono informazioni sulla tua storia medica, familiare e mentale. Avrai la possibilità di discutere le tue esperienze, i tuoi sintomi e come la tua ansia ha influenzato la tua vita. Se il tuo esperto di salute mentale ti dà una diagnosi di ansia generalizzata, potresti provare un momentaneo senso di sollievo. Dopotutto, ora sai che il tuo problema ha un nome e che ci sono trattamenti e altri modi per affrontare un disturbo d'ansia generalizzato.

Riconosci il sintomo quando si verifica

Poiché l'ansia fluttuante sembra provenire dal nulla, è essenziale riconoscere se ciò che stai vivendo è un sintomo di disturbo d'ansia generalizzato. È naturale cercare di trovare una spiegazione per i sentimenti di disagio. Ad esempio, potresti chiederti se sta per accadere qualcosa di disastroso. Ma solo sapere che l'ansia è un sintomo di un disturbo mentale può aiutarti a evitare di saltare a conclusioni negative.



Che cosa causa il disturbo d'ansia generalizzato?

Un altro modo per esaminare la domanda sul perché si soffre di ansia fluttuante è considerare quali sono le cause del disturbo d'ansia generalizzato. I ricercatori non conoscono ancora la storia completa. In uno studio, persone con ansia generalizzata e persone che non avevano un disturbo d'ansia sono state intervistate per conoscere la loro storia familiare. I ricercatori hanno scoperto che le persone che avevano un disturbo d'ansia generalizzato avevano maggiori probabilità di avere membri della famiglia che avevano problemi con l'ansia ma non con altri problemi di salute mentale. Quindi, sembra probabile che il disturbo d'ansia generalizzato sia forse genetico.

Un'altra causa potrebbe essere la chimica del cervello. Se soffri di un disturbo d'ansia generalizzato, alcuni percorsi delle cellule nervose che collegano le aree del tuo cervello associate al pensiero e alle emozioni potrebbero non funzionare in modo ottimale. Un ricercatore ha notato che le persone con disturbo d'ansia generalizzato hanno problemi nella regolazione dei neurotrasmettitori acido gamma-aminobutirrico, serotonina e norepinefrina. Questo è un dettaglio essenziale per uno psichiatra che potrebbe prescrivere farmaci per un disturbo d'ansia generalizzato per migliorare il modo in cui funzionano questi neurotrasmettitori.

Anche fattori ambientali, come eventi traumatici, perdite significative o cambiamenti improvvisi, possono contribuire al disturbo d'ansia generalizzato. A volte, l'ambiente familiare in cui sei cresciuto può svolgere un ruolo. Se i tuoi genitori hanno mostrato segni di paura, ansia o evitamento di fronte a una minaccia, potresti capire che tendono a fare lo stesso. E, se i tuoi genitori avessero una bassa tolleranza per l'incertezza, potresti imparare a reagire allo stesso modo. Questi segnali ambientali dal tuo ambiente potrebbero essere stati una parte del motivo se in seguito hai sviluppato un disturbo d'ansia generalizzato.

Controlla il tuo dialogo interiore

Fonte: pexlels.com

Quasi tutti parlano da soli. Potresti parlare con qualcun altro di te stesso, ma allo stesso tempo, quelle parole influenzano anche te. Potresti anche parlare a te stesso attraverso i pensieri che scegli di aggrapparti a te stesso. A volte, il dialogo interiore consiste nelle cose che dici e pensi alle situazioni in cui ti trovi o alle persone con cui interagisci. Ma quando hai un disturbo d'ansia generalizzato, il tuo dialogo interiore può aumentare i tuoi sintomi di ansia. Per affrontare meglio l'ansia che fluttua liberamente, prova i seguenti modi per migliorare il modo in cui parli a te stesso.



Nota i pensieri negativi

La prima cosa che puoi fare per parlare di te stesso è prestare attenzione ai tuoi pensieri e notare eventuali pensieri negativi inutilmente nella tua mente. In effetti, ci sono alcune cose tristi o angoscianti nella vita. Ma molte persone con disturbo d'ansia generalizzato hanno pensieri negativi che sono imprecisi o basati su presupposti errati.

Potresti anche avere pensieri negativi basati sulla realtà, ma non ti aiutano a fare ciò che devi fare. Ad esempio, potresti soffermarti sul momento in cui sei rimasto bloccato in un ascensore in un momento in cui devi usare un ascensore per arrivare a una riunione importante in tempo. Una volta sei rimasto bloccato, ma non è utile per te pensarci proprio in quel momento. Mentre aspetti che arrivi l'ascensore, i sintomi del disturbo d'ansia generalizzato potrebbero intensificarsi.

Alcuni pensieri negativi contengono un elemento di verità, ma sono così esagerati da provocare sintomi di disturbo d'ansia generalizzato. Ciò potrebbe accadere, ad esempio, se il tempo è tempestoso. Se soffri di un disturbo d'ansia generalizzato, potresti essere molto preoccupato di rimanere intrappolato in un tornado, anche se il bollettino meteorologico diceva che sarebbe stato un leggero temporale. Mentre il tuo pensiero che il tempo sia tempestoso è vero, la tua idea che sta arrivando un tornado potrebbe essere sproporzionata rispetto a ciò che sta realmente accadendo.

Notare questi pensieri negativi e capire che non tutti i pensieri negativi sono veri e utili può aiutarti ad affrontare i sintomi del disturbo d'ansia generalizzato. Il motivo è che sei abbastanza consapevole di te stesso da cercare di evitare di dirti cose che non aiutano con il tuo disturbo d'ansia generalizzato.

Parla a te stesso gentilmente

A volte parlare di sé equivale a deprimersi quando si ha un disturbo d'ansia generalizzato o altri problemi di salute mentale. Dire cose cattive su di te, sia che tu le dica a qualcun altro o semplicemente le pensi, può farti sentire incapace di gestire le cose che temi. Una cosa che puoi fare per sentirti meglio quando hai un disturbo d'ansia generalizzato è usare un dialogo interiore gentile. C'è un vecchio detto che si adatta perfettamente a questa idea: non dire nulla a te stesso che non diresti a qualcuno che ami.

Dai una svolta positiva ai tuoi pensieri

Hai mai sentito qualcuno dire che cerchi sempre il peggio in ogni cosa? Può essere doloroso quando qualcuno lo dice, ma potrebbe esserci un elemento di verità per le persone con un disturbo d'ansia generalizzato. Ad esempio, se devi prendere l'autobus, potresti essere nervoso se ti concentri sul fatto che una persona è stata aggredita ieri sull'autobus. Invece, potresti dare una svolta positiva. Come? Potresti ricordare a te stesso che centinaia di persone hanno preso l'autobus ieri e quasi tutte sono arrivate a destinazione senza subire danni.

Non leggere troppo nei tuoi sintomi di ansia

Se soffri di ansia fluttuante, potresti preoccuparti di cosa la sta causando. Ed è naturale cercare di dare un senso ai brutti sentimenti che stai provando. Ma cercare di dare un senso ai sintomi del disturbo d'ansia generalizzato può essere un esercizio inutile. Se l'ansia va e viene senza una ragione apparente, può essere utile ricordare che questi sono solo sintomi del disturbo e non indicano che sta per accadere una crisi.

Prova la terapia cognitivo-comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è un trattamento di prima linea per il disturbo d'ansia generalizzato e per molte altre malattie mentali. Le seguenti sono alcune delle cose che tu e il tuo consulente potreste fare durante le sessioni di CBT per il trattamento dell'ansia.

Discutere i sintomi

La tua prima sessione potrebbe includere un momento per parlare dei sintomi del disturbo d'ansia generalizzato, di quali di essi stai vivendo e quando e con che frequenza compaiono. Mentre discuti i tipi e la gravità dei tuoi sintomi, il tuo terapeuta capisce meglio come l'ansia ti sta influenzando come individuo. Con queste informazioni, possono lavorare con te per creare un piano di trattamento su misura per le tue esigenze specifiche.

Identificazione di pensieri negativi e schemi di pensiero

La CBT inizia con l'identificazione di pensieri negativi specifici. Devi individuare le idee che suscitano ansia in modo da poter compiere i passi successivi nel processo. Tu e il tuo terapeuta potreste anche esplorare schemi negativi nel modo in cui pensate normalmente. Alcuni dei modelli di pensiero negativo più comuni includono il pensiero in bianco e nero, la catastrofizzazione e l'eccessiva generalizzazione. Per le persone con disturbo d'ansia generalizzato, la catastrofizzazione può essere uno stile di vita. È importante riconoscere questi modelli in modo da poter lavorare per sviluppare modi di pensare più sani.

Decidere se i tuoi pensieri sono utili e accurati

Dopo aver elencato i pensieri negativi, la prossima cosa da fare è decidere se quei pensieri sono accurati, utili e vale la pena trattenerli o meno. Alcune idee potrebbero essere imprecise, del tutto o almeno in una certa misura. Nella situazione in cui ti preoccupi del tempo, potrebbe essere corretto che il cielo sia scuro. Ma se il tuo prossimo pensiero è che un cielo scuro significa sempre che ci sarà una tempesta devastante, potresti decidere che il pensiero non è del tutto accurato. Alcune idee potrebbero essere affidabili ma non utili, come nella situazione in cui il pensiero che una persona sia stata ferita sull'autobus provoca ansia.

Scegliere i pensieri più benefici

tipi di adhd

Per molte persone con disturbi mentali, l'idea di avere la possibilità di scegliere a quali pensieri aggrapparsi è un sollievo inaspettato. Quando ti rendi conto di avere il potere di selezionare uno qualsiasi dei tuoi pensieri, puoi prendere in carico il tuo pensiero. Il tuo terapista ti guiderà mentre esplori i nuovi pensieri che potresti scegliere sui tuoi problemi in modo da poter selezionare i pensieri che sono più utili per te.

Cambiare i tuoi comportamenti

Fonte: pexels.com

La parte comportamentale della terapia cognitivo-comportamentale si riferisce alla messa in atto delle nuove intuizioni. Durante il trattamento, potresti fare piani per comportamenti come fare qualcosa che temi, annotare i tuoi sentimenti o fare scelte di pensiero diverse quando ti senti ansioso.

Avvio della terapia cognitivo comportamentale

Esistono diversi modi per avviare la terapia cognitivo-comportamentale. Potresti andare dal tuo medico e chiedere un rinvio a un terapista CBT dove vivi. Un altro modo è contattare direttamente un terapista locale addestrato alla CBT e chiedere se stanno prendendo nuovi pazienti.

Potresti anche avere un trattamento per l'ansia CBT da un consulente autorizzato online su BetterHelp. La terapia online ti fornisce l'aiuto e gli strumenti psicologici di cui hai bisogno per affrontare l'ansia e altri problemi mentali. Puoi farti curare senza uscire di casa o da qualsiasi luogo tu scelga di essere. La terapia è privata in modo che tu possa discutere liberamente di eventuali paure o preoccupazioni che potrebbero causare i tuoi sintomi di ansia.

Considera i farmaci

I farmaci a volte possono aiutare con l'ansia fluttuante. Molte persone con disturbo d'ansia generalizzato assumono farmaci. Molti prendono farmaci come antidepressivi o farmaci anti-ansia solo fino a quando non imparano ad affrontare i loro sintomi pensando e comportandosi in modo diverso.

Prenditi cura del tuo corpo

Un'altra cosa che puoi fare per affrontare l'ansia fluttuante è prenderti cura della tua salute fisica. Dormire a sufficienza può farti sentire più rilassato durante il giorno. L'esercizio fisico può aiutarti a sentirti più in controllo e rinvigorito. Considera di evitare stimolanti come caffè, nicotina, cioccolato e tè fintanto che hai sintomi di ansia.

Conclusione

Affrontare un disturbo d'ansia generalizzato o qualsiasi altra malattia mentale per quella materia può essere difficile, per non dire altro. Tuttavia, avere un terapista per aiutarti può portarti su un percorso diverso. E, quando i tuoi sintomi iniziano a svanire, potresti scoprire che il viaggio per imparare a gestire la tua ansia fluttuante vale lo sforzo. La tua vita può diventare più pacifica e gratificante e puoi sentirti più a tuo agio nel fare le cose di cui hai bisogno e che desideri fare.