Migliorare la concentrazione e la fiducia: esercizio fisico e ADHD

L'ADHD non è raro nei bambini in età scolare. Sempre più spesso, sembra che ai bambini vengano diagnosticati vari disturbi, tra cui disturbo dello spettro autistico, ADD e ADHD. Poiché i fattori di stress continuano a salire, sia per i bambini che per gli adulti, è probabile che le incidenze di disturbi dell'umore, intellettuali ed educativi continuino a salire. Di conseguenza, lo sviluppo di strumenti coerenti ed efficaci per aiutare ad alleviare i sintomi di queste condizioni è della massima importanza.

Sebbene gli interventi farmaceutici siano spesso uno dei go-to nel trattamento dei sintomi di queste condizioni, i corpi di ricerca in aumento sono alla ricerca di metodi di trattamento che non possiedono tanti potenziali effetti collaterali quanto gli interventi farmaceutici e che possono essere incorporati nella vita quotidiana di bambini, adulti e famiglie affetti da questi disturbi senza troppe difficoltà. È interessante notare che l'esercizio sembra essere uno di questi interventi.



Cos'è l'ADHD?



Fonte: flickr.com

L'ADHD è classificato in diversi modi. Alcuni classificano la condizione come un disturbo intellettuale, mentre altri classificano i sintomi dell'ADHD come un disturbo neurologico o dello sviluppo. Qualunque sia il termine generico usato per descrivere la condizione ei suoi sintomi, l'ADHD ha un grande impatto su coloro che colpisce.



trovare l'amore

I principali sintomi dell'ADHD includono disattenzione, iperattività e impulsività. Messi in pratica, questi sintomi si manifestano spesso come difficoltà di concentrazione, difficoltà a stare fermi senza agitarsi, incapacità di controllare gli scoppi verbali o fisici e esperienza di sopraffazione sensoriale. Tutto ciò può creare un ambiente che rende estremamente difficile l'apprendimento e il coinvolgimento con gli altri e può creare problemi sia a scuola che sul posto di lavoro man mano che i bambini crescono nell'età adulta.

Chi colpisce l'ADHD?

Il più grande fattore di rischio coinvolto nell'ADHD è avere un membro della famiglia con una diagnosi di ADHD o un disturbo simile. Una storia familiare di ansia è stata anche collegata all'avvento dell'ADHD in un bambino. Come la maggior parte dei disturbi, la diagnosi e il trattamento tempestivi sono fondamentali per ridurre al minimo gli effetti dannosi dell'ADHD.

L'ADHD può colpire bambini e adulti. Più comunemente, i bambini non ricevono una diagnosi di ADHD fino a quando non hanno raggiunto l'età scolare, poiché i sintomi dell'ADHD non si manifestano spesso come problematici fino a quando un bambino non viene collocato in un ambiente accademico, dove seduto fermo, concentrandosi e impegnandosi in un compito sono necessari per diverse ore alla volta. Durante il gioco, i bambini con ADHD sono generalmente in grado di affrontare abbastanza bene il loro disturbo e non richiedono un trattamento immediato.



supporto per l'ansia sociale

Gli adulti con ADHD potrebbero non ricevere affatto una diagnosi, ma probabilmente avranno difficoltà nelle relazioni e sul posto di lavoro. Poiché l'ADHD può avere un impatto negativo sulla tua capacità di concentrazione, le scadenze spesso non vengono rispettate, le responsabilità vengono dimenticate e la procrastinazione è una regola di comportamento, piuttosto che un'indulgenza occasionale. Nelle relazioni, le persone con ADHD possono soffrire, poiché è probabile che dimentichino date importanti, fraintendano i segnali emotivi a causa della distrazione e potrebbero non essere in grado di comprendere la gravità di un problema trasmesso loro dal loro partner.

Perché l'ADHD è problematico?

Per alcuni, i sintomi dell'ADHD sono estremamente lievi e non richiedono un intervento terapeutico o farmaceutico intensivo; possono invece essere gestiti attraverso strumenti organizzativi e interventi personali. Per altri, tuttavia, gli effetti dell'ADHD sono abbastanza gravi e drammatici da richiedere diverse forme di intervento, comprese terapie comportamentali, farmaci, cambiamenti dello stile di vita e integratori.

La più grande fonte di problemi dell'ADHD deriva dalla lotta per concentrarsi, impegnarsi e controllare gli impulsi. Nell'infanzia e nella prima infanzia, questi problemi potrebbero non essere particolarmente problematici, ma nell'età adulta ciascuno di questi sintomi può avere conseguenze di lunga durata, tra cui dipendenza, debito, perdita del lavoro e isolamento dai coetanei. Nel tempo, gli effetti di queste manifestazioni di ADHD possono provocare l'insorgenza di depressione, ansia e altri disturbi dell'umore, creando un seme ancora più grande di discordia nella tua vita.



Come viene trattato l'ADHD?

Fonte: cnic.navy.mil

troverò mai l'amore

L'ADHD viene solitamente trattato attraverso terapie comportamentali, interventi e farmaci. Le terapie potrebbero includere la Terapia Occupazionale (OT), che può aiutare i bambini con disturbi sensoriali, condizioni frequentemente co-morbose all'ADHD, a sviluppare una ridotta o aumentata sensibilità agli stimoli. La terapia occupazionale può aiutare i bambini con ADHD a imparare a sedersi e ad occuparsi di un compito, come scrivere in modo efficace e come sintonizzare i distrattori. Alcune famiglie potrebbero anche scegliere di utilizzare terapie tradizionalmente utilizzate per altre condizioni, come la terapia cognitivo comportamentale, che può aiutare a ricablare il cervello per sviluppare un'autostima più sana e meccanismi di coping.

Gli interventi per l'ADHD potrebbero includere IEP e 504 Piani per i contesti educativi. Questi piani possono consentire agli studenti di ricevere servizi (incluso OT) durante l'orario scolastico, possono offrire ai bambini l'opportunità di utilizzare giocattoli per mantenere la concentrazione, o possono istruire gli insegnanti a fornire ai bambini posti a sedere migliori, magari lontano da finestre, porte o aree con un gran numero di stimoli.

Per alcuni, i sintomi dell'ADHD interrompono la vita quotidiana abbastanza da richiedere un intervento farmaceutico. In questi casi, i farmaci vengono solitamente utilizzati per sedare parte dell'energia in eccesso unica dell'ADHD, che può aiutare ad aumentare la concentrazione e alleviare l'impulsività.



il matrimonio è obsoleto

Sebbene tutte queste modalità di trattamento possano essere utili nel trattamento e nella gestione dei sintomi dell'ADHD, l'obiettivo è creare un piano di trattamento che sia nel migliore interesse dell'individuo, che potrebbe non includere farmaci farmaceutici. Per alcuni, si cercano prima cure alternative e si adottano misure più drastiche come ultima risorsa. Per queste famiglie, l'esercizio come forma di terapia potrebbe fornire un certo sollievo dai sintomi dell'ADHD.

Esercizio e ADHD

Fonte: rawpixel.com

L'esercizio fisico è un'aggiunta salutare alla routine di chiunque, sia che sia più faticoso come nel caso del sollevamento pesi o della corsa su lunghe distanze, o un impegno più calmo, come lo yoga o lo stretching. Anche nelle forme di esercizio più calme e delicate, l'energia viene utilizzata in modo sano e può contribuire a un sistema vestibolare più calmo e stabile e può aiutare ad alleviare la tensione, l'ansia e l'impulsività.

L'uso di forme specifiche di esercizio per l'ADHD, tuttavia, potrebbe essere la chiave per ridurre efficacemente l'iperattività associata alla condizione. È improbabile che correre avanti e indietro per un'ora abbia effetti a lungo termine sui sintomi dell'ADHD, sebbene possa consumare energia per un breve periodo. Il sollievo a lungo termine dall'ADHD è più probabile che si verifichi utilizzando esercizi specifici per il disturbo progettati per migliorare la connettività neurale, le connessioni sociali e la consapevolezza del corpo.

L'esercizio fisico può anche essere utile per l'ADHD perché rilascia sostanze chimiche benefiche, che sono collegate a un aumento della funzione cognitiva e della regolazione dell'umore. Sia la cognizione che la regolazione dell'umore sono necessarie per mantenere la concentrazione, l'armonia e l'autocontrollo, che sono tutti contrari alla base stessa di una diagnosi di ADHD.

qual è la differenza tra bipolare 1 e 2

Uno dei deficit più significativi negli individui con ADHD è la funzione esecutiva. La funzione esecutiva è un termine usato per descrivere la capacità di prendere decisioni in modo accurato ed efficace secondo un piano logico e strutturato. Le persone che non sono in grado di utilizzare le capacità di funzionamento esecutivo rischiano di sperimentare comportamenti irregolari, pensieri di corsa e difficoltà a portare a termine i compiti, poiché la spinta a completare le cose in modo sano e logico è gravemente ridotta, se esiste del tutto. Fortunatamente, i ricercatori stanno scoprendo che l'esercizio fisico aumenta in modo significativo le capacità di funzionamento esecutivo del cervello, che può fungere da potente metodo di intervento per bambini e adulti con ADHD.

Esercizi per l'ADHD

Sebbene tutta l'attività fisica possa aiutare in qualche modo, ci sono esercizi specifici e forme di esercizio che hanno effetti dimostrabilmente salutari sui sintomi dell'ADHD. Andare in bicicletta e nuotare sono entrambi utili forme di esercizio ed entrambi sono spesso apprezzati dai bambini. Andare in bicicletta o nuotare per 30 minuti al giorno, 4-5 giorni alla settimana, può ridurre drasticamente i sintomi dell'ADHD. Le arti marziali possono anche aiutare i bambini con ADHD, poiché le componenti fisiche lavorano insieme alle componenti mentali per migliorare l'acutezza mentale e la disciplina fisica. Anche la danza, la ginnastica e lo yoga sono tutte forme utili di esercizio, poiché comportano movimenti complicati che richiedono un impegno sia fisico che mentale per essere completati.

Fonte: publicdomainpictures.net

Il semplice fatto di uscire e giocare in un parco giochi o nell'erba può certamente aiutare a mitigare i sintomi dell'ADHD. Queste attività da sole, tuttavia, potrebbero non fornire la stimolazione e la connessione cervello-corpo prolungata che forniscono routine di esercizi più mirate e intense. Se possibile, lavora fino a 30-40 minuti di routine. Per i bambini, l'esercizio può essere reso più coinvolgente e divertente dando agli esercizi nomi di animali o anche partecipando agli esercizi. Per gli adulti, l'esercizio potrebbe essere meglio coinvolto, almeno inizialmente, con un partner responsabile o anche un'app di responsabilità, che può fornire uno slancio per il movimento.

Usare l'esercizio come trattamento per l'ADHD

Sebbene ci siano ancora studi emergenti che circondano la nozione di esercizio come opzione di trattamento per l'ADHD, l'area mostra un'immensa promessa per bambini e adulti con ADHD. Poiché i tassi di ADHD continuano ad aumentare ei sintomi dell'ADHD continuano a interferire con la vita quotidiana, trovare una soluzione affidabile è fondamentale. Con una routine quotidiana di 30-40 minuti di esercizio che fornisce un potente stimolante al cervello umano, senza i potenziali effetti collaterali degli interventi di chimica sintetica e il prezzo di una terapia intensiva, l'esercizio è una soluzione che terapisti, famiglie e individui possono ' t permettermi di passare.