Neurontin per l'ansia: esplorazione di trattamenti alternativi

Se ti è stato diagnosticato un disturbo d'ansia, probabilmente stai cercando un modo per ottenere sollievo. I disturbi d'ansia possono avere un grave impatto sulla nostra capacità di funzionare normalmente a causa di sintomi come preoccupazione eccessiva, pensieri di corsa, attacchi di panico e voglia di isolarsi.



Fonte: rawpixel.com



I trattamenti standard per l'ansia possono essere utili ma potrebbero non essere sempre efficaci per domare questi sintomi. Pertanto, molte persone stanno iniziando a esplorare opzioni di trattamento alternative. Neurontin per l'ansia è uno di questi trattamenti. Neurontin è un farmaco che a volte viene prescritto off-label per i sintomi di ansia quando altri trattamenti hanno fallito.

Altri trattamenti alternativi, che vanno dagli integratori alla guarigione della nuova età, sono propagandati da alcuni come efficaci per l'ansia. Allora cosa è buono per l'ansia? Esploriamo queste diverse potenziali soluzioni per l'ansia per vedere se ci sono prove a sostegno delle loro affermazioni.



Segni di un disturbo d'ansia

Tutti si sentono ansiosi di tanto in tanto. È una risposta normale di fronte a una situazione snervante, come un primo appuntamento o parlare di fronte a una grande folla. L'ansia occasionale non è un segno di un disturbo d'ansia. Un disturbo d'ansia è definito da una preoccupazione quasi costante che non scompare. Se hai un disturbo d'ansia, anche se sai che le tue preoccupazioni sono eccessive o non ti stanno aiutando, non puoi smettere di averle. Un disturbo d'ansia può avere un impatto significativo sulla qualità della vita e sulla capacità di funzionare.

I sintomi di un disturbo d'ansia includono:



  • Persistente sensazione di nervosismo
  • Preoccupazione implacabile
  • Le paure potrebbero non essere proporzionate alla realtà
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Fatica
  • Frequenza cardiaca e respirazione accelerate
  • Sudorazione eccessiva
  • Attacchi di panico - episodi isolati di intensa paura e sintomi fisici

Fonte: unsplash.com

tanto amore

L'ansia può causare un aumento degli ormoni dello stress in tutto il corpo. L'alto cortisolo e l'ansia, così come l'aumento della noradrenalina e dell'adrenalina, sono stati tutti collegati.



Esistono molti altri tipi di disturbi d'ansia, classificati in base al fattore scatenante dei sintomi. Questi includono disturbo d'ansia sociale, disturbo di panico, disturbo post-traumatico da stress (PTSD) e altri sottotipi. Un medico può diagnosticare un tipo specifico di disturbo d'ansia.

sentirsi soli

Cosa causa un disturbo d'ansia?

L'ansia può essere causata da molte cose, dalla genetica alle circostanze della vita, dalle esperienze negative alle carenze nutrizionali. Molteplici cause possono essere in gioco. A volte, nessuna causa può essere identificata. In quanto tali, i trattamenti per l'ansia sono ampi e possono comportare un processo di eliminazione per trovare ciò che funziona per te.

Dovresti cercare un trattamento per la tua ansia quando riconosci che i sintomi stanno interferendo con la tua capacità di vivere la tua vita. L'ansia di solito non scompare da sola e prima ricevi aiuto, più velocemente puoi riprendere il controllo della tua vita.

Trattamento standard per l'ansia



I migliori antidepressivi per l'ansia

La ricerca ha dimostrato che gli antidepressivi più efficaci per l'ansia sono gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), che includono Lexapro e Zoloft. Tuttavia, questi farmaci hanno alleviato la depressione solo in poco più della metà dei pazienti e hanno la tendenza ad avere effetti collaterali. Ciò ha portato alla ricerca di altri trattamenti più efficaci con meno effetti collaterali.

Alcune persone rispondono alla terapia a breve termine utilizzando benzodiazepine, inclusi Xanax e Klonopin. Tuttavia, a causa della loro natura di dipendenza, si consiglia di utilizzare questi farmaci solo per un periodo di tempo limitato.

Gli stabilizzatori dell'umore per l'ansia sono solitamente riservati solo a coloro che hanno disturbo bipolare. Questi farmaci, come il litio, sono efficaci per la mania e alcuni episodi di ansia.

Fonte: rawpixel.com

Terapia per l'ansia

La ricerca ha dimostrato che la terapia, in particolare la terapia cognitivo comportamentale (CBT), è il trattamento attuale più efficace per l'ansia. La maggior parte dei tipi di disturbi d'ansia, tra cui Disturbo d'Ansia Generalizzata (GAD), Disturbo d'Ansia Sociale e PTSD, risponde molto bene a questo tipo di terapia. La CBT è stata ampiamente studiata per molti anni e ha dimostrato di essere efficace.

La CBT insegna tecniche per gestire l'ansia, oltre a guidare il paziente a identificare i trigger e gli schemi di pensiero negativi e sostituirli lentamente con altri più sani. I benefici di questo tipo di terapia richiedono solitamente alcune settimane, ma le abilità insegnate possono durare tutta la vita.

Se non hai avuto successo con la CBT in passato, esistono anche altre forme di terapia per aiutarti a gestire e ridurre la tua ansia. La terapia di accettazione e impegno (ACT) ti insegna i metodi per affrontare i pensieri scomodi e spiacevoli, cambiando allo stesso tempo il tuo comportamento. La Terapia Comportamentale Dialettica (DBT) combina alcuni metodi della CBT con abilità di consapevolezza e tolleranza al disagio.

odio mio padre

Neurontin per l'ansia

Cos'è Neurontin?

Neurontin è un farmaco anticonvulsivante attualmente approvato solo dalla FDA per il trattamento di convulsioni e dolore ai nervi. Neurontin viene talvolta prescritto off-label per trattare disturbi dell'umore e ansia, sindrome delle gambe senza riposo e discinesia tardiva. Neurontin è il marchio, ma il farmaco è disponibile anche come generico, chiamato gabapentin.

Neurontin funziona per trattare l'ansia?

Non sono stati effettuati molti studi per valutare la capacità di Neurontin di trattare efficacemente l'ansia. Alcune ricerche hanno dimostrato che funziona per alcuni pazienti per ridurre i loro sintomi di ansia.

Come viene assunto Neurontin?

Generalmente, la dose iniziale di Neurontin è di 300 mg per bocca prima di coricarsi, una volta al giorno. La dose viene gradualmente aumentata fino a raggiungere l'effetto desiderato.

Ci sono effetti collaterali o possibili interazioni farmacologiche?

Quando si avvia Neurontin, monitorare attentamente gli effetti collaterali. Segnalare tempestivamente eventuali effetti collaterali al proprio medico, ma non interrompere l'assunzione del farmaco bruscamente a meno che non venga indicato di farlo. I possibili effetti collaterali includono:

di fronte alle avversità
  • Vertigini
  • Compromissione della coordinazione motoria
  • Fatica
  • Problemi di memoria
  • Cambiamenti visivi
  • Stipsi
  • Bocca asciutta

Fonte: rawpixel.com

Le interazioni farmacologiche con Neurontin includono idrocodone, radice di valeriana e clobazam. Dovresti sempre discutere di eventuali farmaci che stai attualmente assumendo con il tuo medico prima di iniziare Neurontin.

Se Neurontin non è un'opzione per te, ci sono molte vitamine e integratori che possono essere utilizzati per gestire un disturbo d'ansia.

Vitamine e integratori per l'ADHD

Vitamina D e ansia

Bassi livelli di vitamina D sono stati collegati ad ansia e depressione, tra le altre condizioni, in particolare il disturbo affettivo stagionale (SAD). La vitamina D deriva principalmente dall'esposizione al sole e, in misura minore, dalla dieta. Si pensa che oltre un miliardo di persone in tutto il mondo siano carenti di vitamina D. Le persone con tonalità della pelle più scure sono particolarmente a rischio di carenza di vitamina D. La vitamina D è un nutriente cruciale necessario in tutto il corpo per funzionare correttamente.

Tè calmanti

Molte persone giurano che le miscele di tè calmanti che si presume forniscano risultati rilassanti. I tè come la menta piperita, la camomilla e la passiflora contro l'ansia hanno dimostrato di avere un effetto calmante e alleviare il nervosismo. Il tè verde, in particolare, può aiutarti a liberare la mente e ad abbassare l'ansia mentale.

Ossido di magnesio per l'ansia

Il magnesio aiuta con l'ansia? Sembra così. La carenza di magnesio può essere responsabile dei sintomi di ansia, in particolare se si verificano palpitazioni cardiache e difficoltà a dormire. Il magnesio è anche coinvolto in molti processi corporei e la ricerca ha dimostrato che l'integrazione può ridurre i sintomi di ansia. Quanto magnesio per l'ansia? In genere, si consiglia alle donne di assumere circa 300 mg al giorno e agli uomini circa 400 mg. Consultare il proprio medico o dietologo per consigli specifici.

Nicotina e ansia

Molti fumatori affermano che la nicotina riduce la loro ansia, ma la ricerca ha scoperto che questo è solo un effetto temporaneo. La nicotina ha dimostrato molte volte di aumentare i sintomi dell'ansia.

La melatonina aiuta con l'ansia?

La melatonina è un ormone che il tuo corpo produce per farti sentire rilassato e assonnato, motivo per cui la melatonina è spesso raccomandata per l'insonnia. La melatonina può essere utile per ridurre i sintomi di ansia, ma a causa del suo effetto sonnolento, dovrebbe essere presa solo prima di coricarsi.

Rhodiola Rosea per l'ansia

La Rhodiola Rosea è un'erba nota come adattogeno, il che significa che funziona con la risposta allo stress naturale del tuo corpo per ridurre i sintomi dell'ansia. La Rhodiola Rosea ha dimostrato di migliorare i sintomi dell'ansia e l'affaticamento senza effetti collaterali significativi.

dolore al petto dopo il caffè

Molti altri integratori, come la niacina e la curcuma per l'ansia, possono gestire i sintomi per alcune persone. Il trattamento dipende dalla biochimica unica di ogni individuo. Non iniziare mai un integratore senza prima parlare con il tuo medico.

Fonte: pixabay.com

Altri trattamenti alternativi

Aromaterapia per l'ansia

palpitazioni cardiache teanine

L'aromaterapia prevede l'inalazione dei fumi di diversi tipi di oli essenziali, che si ritiene abbiano un effetto sul sistema nervoso centrale. Gli oli essenziali comunemente usati sono basilico, melissa, gelsomino e lavanda per l'ansia. Studi sugli oli essenziali per l'ansia hanno dimostrato che l'uso più efficace prevede il massaggio terapeutico.

Biofeedback per l'ansia

Il biofeedback è un trattamento alquanto controverso utilizzato per l'ADHD, l'ansia e i disturbi del sonno. Il biofeedback prevede il collegamento di elettrodi a una persona e il monitoraggio delle sue onde cerebrali durante l'esecuzione di una serie di attività elettroniche. La persona è guidata a modificare consapevolmente i propri schemi di onde cerebrali, il che potrebbe teoricamente consentire di gestire meglio l'ansia. La ricerca è limitata ma è stato dimostrato qualche miglioramento per i sintomi di GAD e PSTD.

Altri trattamenti alternativi, come la guarigione delle pietre per l'ansia o l'uso di un fidget spinner per l'ansia, hanno meno prove a sostegno della loro capacità di ridurre i sintomi. Alcune persone hanno riscontrato che i battiti binaurali per l'ansia vengono riprodotti mentre lavorano per aiutarli a mantenere la concentrazione. I giochi per l'ansia possono aiutarti a ridurre il tuo livello di stress mentre fai qualcosa che ti piace.

Fonte: pixabay.com

I cambiamenti nella dieta possono anche aiutarti a gestire i sintomi con passaggi come la riduzione della caffeina e l'assunzione di zuccheri raffinati. Lo zucchero e l'ansia possono avere un collegamento, poiché lo zucchero può aumentare la risposta generale del tuo corpo allo stress, elevando il tuo umore prima di provocare un incidente. Parla con il tuo medico delle misure che puoi adottare per migliorare la tua dieta se ritieni che ciò possa contribuire alla tua ansia.

Esistono molti trattamenti per l'ansia, ma l'obiettivo finale è sempre lo stesso: ridurre i sintomi e aiutarti a farcela in modo da poter riprendere il controllo della tua vita. Non è sempre facile trovare un terapista con cui ti connetti o trovare del tempo nel tuo programma per partecipare agli appuntamenti. BetterHelp offre una terapia online a prezzi accessibili a cui è possibile accedere comodamente alle proprie condizioni.

Fonti

https://www.psycom.net/depression.central.gabapentin.html

https://adaa.org/living-with-anxiety/ask-and-learn/faqs/what-causes-anxiety-disorders