Fermare il ciclo di abuso: da dove comincio?

La violenza domestica assume diverse forme, motivo per cui non tutti riconoscono determinate situazioni come abuso. Nessuno è immune agli abusi domestici. Sebbene alcune popolazioni siano più vulnerabili alle relazioni violente, può accadere a chiunque, anche a persone mentalmente ed emotivamente forti.

Fonte: rawpixel.com

La violenza domestica inizia con un atto. Una relazione violenta di solito diventa più forte e più frequente nel tempo. Spesso, ci sono periodi di tempo brevi o lunghi in cui non ci sono prove di abusi domestici. Questi periodi felici possono portare la persona maltrattata a credere che le cose stiano migliorando. Se noti un modello di abuso seguito da scuse e prometti di non farlo di nuovo che si ripete più e più volte, questo è indicativo di un ciclo di abuso e hai bisogno di aiuto.



Se sospetti che qualcuno vicino a te ti stia abusando in qualche modo, non dovresti sentirti male o in colpa se non lo riconosci subito o se non agisci per fermare l'abuso subito.



Cosa possono dirci le statistiche sulla violenza domestica?

Secondo la National Domestic Violence Hotline, quasi il 30% delle donne e il 10% degli uomini hanno subito stupro, violenza fisica o stalking da parte di un partner. Le donne di età compresa tra 18-24 e 25-34 anni hanno sperimentato i più alti tassi di violenza domestica da parte di un partner intimo. Poco meno del 20% delle donne e circa l'1,4% degli uomini sono stati violentati durante la loro vita. Quasi 1 donna su 10 è stata violentata da un partner intimo nel corso della loro vita.

Circa il 22% dei bambini ha assistito a qualche tipo di violenza domestica. Circa il 30-60% degli autori di violenza domestica abusa anche di bambini in casa. Uno studio nordamericano ha dimostrato che i bambini esposti a violenza domestica avevano una probabilità 15 volte maggiore di essere vittime di abusi fisici o sessuali.



Queste sono solo alcune delle statistiche che dimostrano che le relazioni abusive hanno un ciclo di abuso e che le vittime di abuso possono produrre un nuovo ciclo di abuso non per colpa loro.

Come riconoscere la violenza domestica

È normale che i partner intimi litigino occasionalmente. Quando le discussioni si trasformano in un ciclo regolare di abusi e l'autore si scusa sempre in seguito, promettendo di non farlo mai più, ma vivi nella paura che lo faccia, questo è un ciclo di abuso. Le vittime di abusi domestici potrebbero chiedersi se sia successo davvero o se l'hanno semplicemente immaginato. Il dolore fisico ed emotivo della violenza domestica è reale e non scompare finché il ciclo di abusi non si ferma e tu prendi provvedimenti per guarirlo.

La violenza domestica è anche chiamata violenza da partner intimo e si verifica tra persone che hanno una relazione intima. Possono verificarsi abusi domestici tra persone in relazioni eterosessuali o omosessuali. Una relazione violenta può assumere molte forme. Può essere emotivo, fisico, sessuale o può presentare minacce di abuso.



L'abuso domestico comporta sempre uno squilibrio di potere e controllo. Spesso una relazione violenta mostra segni di abuso proprio all'inizio della relazione. Altre volte, l'abuso inizia gradualmente e aumenta nel tempo. Gli aggressori cercano di controllare i loro partner con parole o comportamenti che sono intimidatori o offensivi.

Capire l'abuso sessuale

Fonte: pexels.com

L'abuso sessuale è una forma di violenza domestica che si verifica con adulti e bambini. Gli autori di abusi sessuali usano la forza, le minacce e le situazioni per trarre vantaggio sessuale da vittime che non sono in grado di dare il consenso. Nella maggior parte dei casi, la vittima conosce l'autore. Le vittime di abusi sessuali spesso reagiscono immediatamente all'assalto con paura, shock e incredulità.



Le vittime di abusi sessuali hanno spesso sintomi per molti anni e forse per tutta la vita. È normale che le vittime provino ansia o paura molto tempo dopo che si è verificato l'abuso. Può anche manifestarsi in un disturbo da stress post-traumatico in alcune persone. La terapia individuale e di gruppo è spesso efficace per le vittime di abusi sessuali.

L'abuso sessuale su minori è qualsiasi interazione sessuale tra un bambino e un adulto o tra due o più bambini in cui l'autore utilizza il bambino per la stimolazione sessuale o osserva un bambino per la stimolazione sessuale. L'abuso sessuale sui minori comporta il contatto fisico, ma a volte consiste nel voyeurismo (guardarli nudi), esibizionismo o esporre i bambini alla pornografia.

L'abuso sessuale sui minori non discrimina. Succede a ragazzi e ragazze di tutte le razze, età, etnie e background economici.

Che si tratti di abuso sessuale, fisico o emotivo, l'abuso domestico nei confronti dei bambini è dannoso. L'abuso domestico è dannoso anche per i bambini che ne sono testimoni. Quando i bambini crescono con la violenza domestica nelle loro case, hanno maggiori probabilità di subire abusi e hanno problemi comportamentali rispetto ai bambini non abusati. È anche più probabile che credano che una relazione violenta sia normale.

Le donne incinte possono anche essere vittime di violenza domestica. L'abuso domestico a volte inizia quando una donna rimane incinta. Può mettere in pericolo la vita o la sicurezza della donna e del bambino e può continuare anche dopo la nascita del bambino.



Altre popolazioni vulnerabili di abusi domestici includono immigrati, donne anziane, persone con relazioni omosessuali e popolazioni LGBT.

Come interrompere il ciclo degli abusi

Fonte: rawpixel.com

Le persone che soffrono di una relazione violenta spesso si danno la colpa a se stesse. Questo è qualcosa che potrebbe impedire loro di denunciare episodi di abusi domestici. Le persone che sono costrette a vivere una relazione violenta esitano a cercare aiuto perché sentono di essere in parte colpevoli. È normale che le vittime di abusi si preoccupino che dire a qualcuno di abusi domestici possa rompere la famiglia o peggiorare le cose. La realtà è che cercare aiuto è il modo migliore per proteggere te stesso e la tua famiglia dalla violenza domestica.

Non aver paura di chiedere aiuto se hai reagito a una relazione violenta agendo verbalmente o fisicamente con urla, colpi o spinte durante gli alterchi. Il tuo aggressore potrebbe tentare di utilizzare tali incidenti per manipolarti ribaltando la situazione e indicandoti come l'autore di una relazione violenta. Quando la verità viene fuori, le tue azioni saranno probabilmente percepite come autodifesa o angoscia emotiva.

Se non sei ancora sicuro di essere coinvolto in una situazione di violenza domestica, prova a vederlo in modo obiettivo. Guarda i modelli più ampi nella relazione e confrontali con i segni della violenza domestica.

Più a lungo rimani nel ciclo della violenza domestica, ci vorrà un tributo maggiore sulle tue emozioni. Le vittime di violenza domestica possono diventare preoccupate, ansiose e depresse. Più a lungo va avanti, possono sentirsi paralizzati o senza speranza, rendendo ancora più difficile sfuggire alla violenza domestica.

Creazione di un piano di sicurezza

La cosa migliore che una vittima di violenza domestica può fare è dirlo a qualcuno di cui si fida: un amico, una persona cara, un consulente spirituale, un operatore sanitario o un altro contatto stretto. Puoi anche chiamare la hotline nazionale per la violenza domestica al numero 800-799-SAFE (800-799-7233) dove ti forniranno risorse comprese le informazioni su rifugi sicuri. Chiama il 911 se ne hai bisogno. Gli operatori sanitari tratteranno le tue ferite e ti indirizzeranno a un alloggio sicuro e ad altre risorse.

I rifugi per le donne e i centri di crisi di solito forniscono un rifugio di emergenza 24 ore su 24. Molti di loro offrono anche consulenza su questioni legali e possono anche offrire servizi di patrocinio e supporto. Un rifugio può aiutarti a ottenere un ordine restrittivo contro il tuo aggressore in modo da poter iniziare una nuova vita.

Lasciare il tuo aggressore può essere pericoloso, quindi prendi tutte le precauzioni che puoi. Prepara una borsa di emergenza con gli oggetti di cui avrai bisogno quando parti come vestiti e chiavi extra e conservala in un luogo sicuro. Trova i tuoi documenti importanti, denaro e documenti di prescrizione e posizionali strategicamente in modo da poterli afferrare in un attimo. Risparmia un po 'di soldi e mettilo da parte per il trasloco. Ci sono rifugi disponibili, quindi conosci il numero del rifugio locale. Fai un piano su dove andare e come arrivarci.

Fai attenzione a non lasciare tracce della tua posizione sui dispositivi elettronici. Il tuo aggressore potrebbe provare a utilizzare un telefono cellulare, un tablet elettronico o un laptop per monitorare dove ti trovi, con chi sei stato in contatto o per provare a contattarti direttamente.

Prova a rimuovere l'accesso dell'autore dell'abuso ai tabulati telefonici, ai registri di fatturazione e alla cronologia degli SMS. Se possibile, utilizza il laptop di qualcun altro per chiedere aiuto. Usa il tuo computer di lavoro, il computer della biblioteca o quello di un amico. Rimuovi il GPS dall'auto per impedire all'autore dell'abuso di trovare la tua posizione.

Cambia spesso la tua password e-mail. Scegli password che sarebbe impossibile indovinare per il tuo aggressore. Cancella la cronologia delle visualizzazioni su tutti i dispositivi in ​​modo che il tuo aggressore non sappia cosa stavi guardando.

Una volta che sei in grado di sfuggire al tuo aggressore, sei destinato a provare un senso di sollievo, ma ti aspetti che le cose siano difficili per un po '. Probabilmente troverai difficile parlare degli abusi. Non dovrai affrontarlo da solo. Ci sono persone che sono disponibili e sono disposte ad aiutarti. Cerca di ricordare che la cosa migliore che puoi fare per te stesso è essere disposto a ricevere aiuto e sostegno. Un buon punto di partenza è con la consulenza in linea perché puoi continuare facilmente, indipendentemente da dove vivi. Uscire dal ciclo degli abusi è difficile, ma è il primo passo per reclamare la propria vita e guardare avanti verso un futuro più sano.