Come parlare con il tuo medico dei farmaci per l'ADHD

Ottenere una diagnosi di ADHD può essere il punto di partenza per una vita migliore per te o per tuo figlio. Identificando il problema, il medico ha aperto la strada a trattamenti che possono aiutare ad alleviare i sintomi. Il tuo piano di trattamento può includere l'assunzione di farmaci per l'ADHD. In tal caso, vorrai imparare il più possibile dal tuo medico in modo da poter partecipare da solo o al trattamento di tuo figlio.

Come dovresti iniziare? Prova a fare semplici domande e ad ascoltare le informazioni che il tuo medico deve condividere. Ecco alcune domande per iniziare.





Fonte: rawpixel.com

Quali opzioni terapeutiche sono disponibili?



Una volta che il medico suggerisce un farmaco per l'ADHD, potrebbe semplicemente dirti quale farmaco consiglia. Tuttavia, hai il diritto di discuterne e di qualsiasi altro farmaco che potrebbe aiutarti. Chiedi se sono disponibili altre opzioni oltre a quella consigliata dal medico.

ho rotto con il mio ragazzo

Il tuo medico potrebbe essere riluttante a darti una lunga lista di farmaci per l'ADHD da considerare. La verità è che probabilmente non hai abbastanza tempo con il tuo medico per esplorare tutte le opzioni. Tuttavia, puoi chiedere se ci sono altre opzioni oltre alla prima che suggerisce.

Perché hai scelto questo farmaco per me o per mio figlio?



Con così tanti farmaci per l'ADHD tra cui scegliere, il tuo medico probabilmente ha scelto la sua raccomandazione in base alle tue esigenze particolari. La maggior parte dei medici sarà felice di spiegare perché ha scelto il farmaco che ha fatto. Devi essere sicuro che tu o tuo figlio stiate ricevendo il farmaco giusto per voi e non solo quello che un medico prescrive abitualmente.

domande di coppia

Come funziona questo farmaco per l'ADHD?

Diversi farmaci per l'ADHD funzionano in modo diverso. Le seguenti classi di farmaci possono essere utilizzate per trattare l'ADHD nei bambini e negli adulti.

Stimolanti



Gli stimolanti usati per l'ADHD includono Focalin, Adderall, Vyvanse, Concerta. Quillivant e Ritalin. Questi farmaci aiutano il cervello a produrre più dopamina, che aiuta a controllare l'umore e ad aumentare l'attenzione.

Farmaci non stimolanti

È possibile utilizzare un'ampia gamma di farmaci non stimolanti. Questi funzionano in vari modi.

  • Strattera è un farmaco stimolante approvato per il trattamento dell'ADHD che funziona aumentando i livelli di norepinefrina nel cervello.
  • Armodafinil aumenta la veglia e l'attenzione.
  • Il bupropione è un antidepressivo che può anche aiutare con l'attenzione.
  • La clonidina, un farmaco per l'ipertensione, aiuta anche l'ADHD migliorando l'attenzione, riducendo l'impulsività e limitando l'aggressività.
  • La guanfacina è un altro farmaco per la pressione alta che funziona in modo simile alla clonidina.
  • La venlafaxina è un altro antidepressivo che può migliorare l'attenzione.

Fonte: ashwoodrecovery.com



Esistono istruzioni speciali per l'assunzione di questo farmaco?

Prima di iniziare qualsiasi farmaco, devi sempre sapere come prenderlo. Ecco alcune domande aggiuntive da porre su come prenderlo:

  • Lo prendo tutti i giorni?
  • Quante volte al giorno?
  • A che ora del giorno?
  • Devo prenderlo con o senza cibo? Oppure importa?
  • C'è qualcosa che non posso mangiare o bere mentre ci sono?
  • Cosa devo fare se dimentico una dose?

Come deve essere titolato il farmaco?

Molti farmaci devono essere titolati lentamente. Titolazione significa aumentare o diminuire il dosaggio un po 'alla volta fino al raggiungimento della dose obiettivo. Con alcuni farmaci, inizi semplicemente a prenderli alla dose obiettivo. Con gli altri, devi iniziare con una dose bassa e aumentare gradualmente.

Se e quando interrompe l'assunzione del farmaco, potrebbe anche essere necessario ridurlo lentamente per evitare gravi sintomi di astinenza.

cosa significa il primo amore per un ragazzo

Quali sono i fattori di tempo?

È utile sapere come si evolveranno i fattori temporali. Innanzitutto, devi sapere quanto tempo potrebbe passare prima di vedere un miglioramento dei tuoi sintomi. Per alcuni farmaci, potrebbero essere necessarie fino a 6-8 settimane. Altri lavorano più velocemente.

Un altro fattore di tempo che dovrai discutere è per quanto tempo sarai sul farmaco. Diventerà una nuova parte della tua routine a lungo termine? O è una spinta a breve termine o una soluzione temporanea?

Quali sono gli effetti collaterali?

Gli effetti collaterali possono essere minori e fastidiosi o gravi e gravi. È necessario disporre di buone informazioni su cosa aspettarsi in modo da poter cercare aiuto se necessario. Inoltre, se sai che un certo effetto è comune, saprai di non farti prendere dal panico se si verifica. Di seguito sono riportati alcuni degli effetti collaterali dei farmaci per l'ADHD che possono verificarsi:

  • sonnolenza
  • mal di testa
  • vertigini
  • dolore addominale
  • mal di stomaco
  • nausea
  • vomito
  • sbalzi d'umore
  • insonnia
  • diminuzione dell'appetito
  • aumento dei pensieri suicidi
  • agitazione
  • irritabilità
  • cambiamenti nel comportamento
  • sensazione di irrequietezza o nervosismo
  • depressione
  • battito cardiaco da corsa
  • tic

Cosa succede se smetto di prendere farmaci per l'ADHD?

Molti farmaci per l'ADHD e altri possono causare sintomi da astinenza se interrompi improvvisamente l'assunzione. Assicurati di chiedere al tuo medico cosa succederebbe prima di decidere di iniziare il trattamento con ADHD per bambini o adulti.

Cosa posso fare per aiutare il farmaco a funzionare meglio?

Potrebbero esserci delle cose che puoi fare per aiutare il farmaco a svolgere meglio il suo lavoro. Le seguenti scelte di stile di vita possono influire sul funzionamento dei farmaci per l'ADHD:

  • Dormire a sufficienza
  • Mangiare cibi sani
  • Bere abbastanza acqua
  • Fare esercizio regolarmente
  • Ottenere aria fresca ogni giorno
  • Mantenere un atteggiamento positivo

Fonte: rawpixel.com

Come verrà monitorato il farmaco per l'ADHD?

Tuo o il medico di tuo figlio avrà bisogno di vederti regolarmente. Potrebbe anche essere necessario sottoporsi a esami del sangue per assicurarsi di avere abbastanza farmaci nel flusso sanguigno ma non troppo. Il medico può anche ordinare altri test per assicurarsi che il farmaco non influisca sulla salute generale. Discuti questi e altri modi per monitorarti mentre stai assumendo il farmaco.

trattamento di astinenza ssri

I farmaci sono l'unica opzione?

consulenza testuale

I farmaci per l'ADHD per bambini e adulti potrebbero non essere l'unica risposta a questo problema frustrante. Se tuo figlio ha l'ADHD, il suo insegnante potrebbe essere in grado di aiutarlo a imparare a rallentare e prestare maggiore attenzione. Tu o tuo figlio potete trarre beneficio dall'apprendimento di tecniche di auto-calmamento, yoga, meditazione di consapevolezza o tecniche di respirazione profonda.

Qual è il piano di trattamento completo?

Di solito, i farmaci per l'ADHD sono solo una parte del piano di trattamento. Parlare con il tuo medico del farmaco è fondamentale, ma devi anche sapere come si inserisce nel piano generale. Se è tuo figlio ad essere curato, potrebbe esserci un aiuto speciale per lui a scuola. Puoi iniziare un regolare esercizio fisico o iniziare un nuovo piano alimentare.

Benefici della terapia per l'ADHD

Il medico potrebbe anche suggerire a te oa tuo figlio di iniziare la terapia come parte del piano di trattamento. La terapia può avere molti vantaggi per te se hai l'ADHD.

Fonte: adhd-institute.com

Costruire positività

La terapia unidirezionale aiuta a costruire quella mentalità positiva e l'orientamento alla risoluzione dei problemi. Questo è un ingrediente importante nella soluzione globale per gestire i sintomi dell'ADHD. I farmaci non cancelleranno i tuoi problemi. Può aiutare notevolmente, ma dovrai comunque rimanere positivo per gestire le sfide che dovrai ancora affrontare.

Motivazione crescente

Un altro vantaggio della terapia per l'ADHD è che può aiutarti a sfidare le tue convinzioni negative sulle tue capacità e caratteristiche personali. Una volta scoperto il buono dentro di te, puoi costruire la motivazione per aumentare le tue capacità e la crescita personale.

Risoluzione di problemi pratici

Come persona con ADHD, potresti trovare nuovi problemi pratici ogni giorno. La terapia può darti il ​​tempo di capire come affrontare i dilemmi pratici, come:

il mio test di personalità
  • Organizzarsi
  • Gestire meglio il tempo
  • Lavorare con gli insegnanti di tuo figlio o il tuo capo
  • Migliorare le tue abitudini di sonno
  • Gestire le finanze
  • Imparare tecniche calmanti

Affrontare problemi di salute mentale

Spesso le persone con ADHD hanno anche problemi di salute mentale come depressione e ansia. Questi possono essere causati dallo stress di affrontare il disturbo o possono venire come effetti collaterali dei farmaci per l'ADHD. In ogni caso, devi affrontarli per ottenere il massimo dal farmaco e da altri aiuti che ricevi.

Se il tuo ADHD ti fa dubitare di te stesso, hai problemi pratici nella vita che non puoi risolvere da solo o soffri di ansia o depressione, la terapia può aiutarti enormemente. Puoi iniziare la terapia online a tuo piacimento con un consulente autorizzato su BetterHelp.com. La terapia online è privata e conveniente.

Indipendentemente dal tipo di farmaco per l'ADHD che prendi o non prendi, è importante affrontare il tuo disturbo in qualche modo. Parla con il tuo dottore. Porta con te qualcosa per prendere appunti. Sii pronto a porre le domande che ti servono per scoprire ciò che devi sapere.

L'ADHD non deve impedirti di avere una vita sana, soddisfacente e felice. Puoi imparare a gestire i problemi che derivano dall'ADHD, così come le sensazioni che provi riguardo al disturbo. Con il giusto aiuto, non solo puoi sopravvivere, ma puoi prosperare a scuola, al lavoro e in qualsiasi arena in cui ti trovi. Sarà facile? Non sempre. Quello di cui puoi essere certo è che non appena ti viene diagnosticato l'ADHD, quello che fai al riguardo è tuo da scegliere!