Benefici ed effetti collaterali della radice di valeriana per l'ansia

Le persone usano la radice di valeriana per l'ansia e l'insonnia sin dai tempi antichi. Questo rimedio a base di erbe sembra aiutare alcune persone a rilassarsi e calmarsi. Altri vedono solo risultati minori o addirittura hanno avuto conseguenze negative dall'assunzione della radice di valeriana. Ecco un breve sguardo ai lati positivi e negativi della valeriana per l'ansia.

Cos'è la radice di valeriana?



La valeriana è una pianta che cresce in Europa, Asia e ora negli Stati Uniti.Di solito cresce spontanea, ma può essere coltivata. La radice di questa pianta perenne così come i suoi steli sotterranei e orizzontali sono stati usati per scopi medicinali per favorire il sonno e alleviare il nervosismo. Veniva utilizzato nell'antica Grecia e Roma e da allora ha continuato ad essere utilizzato. Nel corso degli anni, è stato utilizzato non solo per l'insonnia e il nervosismo, ma anche per palpitazioni cardiache, mal di testa, disturbi di stomaco, convulsioni e persino ADHD.



Fonte: zliving.com



Prodotti di valeriana comuni

basato sulla soluzione

Oggigiorno, la valeriana viene tipicamente utilizzata per preparare integratori alimentari, comprese capsule, tè e tinture. Altri tipi di prodotti, come i sonniferi da banco, includono la valeriana nelle loro formule. In questi prodotti, la valeriana potrebbe non essere nel nome del prodotto, ma può essere menzionata solo brevemente nell'elenco degli ingredienti.

Come la valeriana aiuta con l'ansia



Non ci sono prove scientifiche conclusive che la valeriana aiuti con l'ansia. Tuttavia, molte persone riferiscono che allevia i loro sintomi di ansia. I sintomi comuni di ansia includono:

  • Sensazione di nervosismo o nervosismo
  • Irritabilità
  • Un senso di morte o pericolo imminente
  • Aumento della frequenza cardiaca
  • Respirazione rapida
  • Sudorazione
  • Tremito
  • Debolezza o stanchezza
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Problemi a dormire
  • Problemi gastrointestinali

Quando prendi la valeriana, i sintomi dell'ansia come questi potrebbero diminuire. Se è così, accade a causa delle proprietà sedative della valeriana. In termini più semplici, un sedativo è qualcosa che promuove la calma e induce il sonno.

Da dove viene la sedazione?



storia di bullismo

Se è vero che la valeriana aiuta con l'ansia, come funziona? Gli scienziati non lo sanno davvero, ma sospettano che non sia solo un componente chimico della pianta che aiuta. Invece, è probabilmente una combinazione di molte sostanze chimiche diverse che lavorano individualmente o agiscono insieme per creare i suoi effetti.

I due componenti principali della valeriana che possono avere il maggiore effetto sono i suoi oli volatili e i suoi iridoidi. Gli oli volatili, compreso l'acido valerenico, sono stati studiati negli animali e sembrano avere un effetto sedativo. Gli iridoidi, compresi i valepotriati, hanno anche un effetto sedativo ma sono instabili e tendono a degradarsi quando vengono immagazzinati.

senza valore

Anche le sostanze chimiche del cervello entrano in azione. Il GABA, che è un neurotrasmettitore inibitorio, viene rilasciato nel cervello dopo aver assunto la valeriana. Quindi le sostanze chimiche nella valeriana impediscono che la maggior parte del GABA venga ripreso nelle terminazioni nervose. Questa potrebbe essere un'altra chiave del suo effetto sedativo.

Fonte: pxhere.com



Ansia, sonno e valeriana

Quando si tratta di valeriana, l'ansia non è l'unico problema da considerare. Uno dei motivi per cui la valeriana ha senso per l'ansia è perché favorisce il sonno. Se hai problemi con l'insonnia, potresti diventare più nervoso e nervoso. Risolvere il problema del sonno può ridurre drasticamente i sintomi dell'ansia.

Inoltre, il nervosismo può contribuire alla tua insonnia, quindi può diventare un ciclo di ansia e insonnia da cui non puoi uscire da solo. L'uso della radice di valeriana per l'ansia, quindi, può interrompere questo ciclo, aiutandoti a dormire meglio, a sentirti più rilassato e diventare più stabile emotivamente.

Quali sono gli effetti collaterali?

Se usi la radice di valeriana, l'ansia potrebbe non essere più un problema per te. La domanda quindi diventa: in quale altro modo la valeriana ti influenza? Quali sono gli effetti collaterali dell'utilizzo di questo rimedio a base di erbe? Ecco alcune cose che potrebbero accadere:

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Prurito (prurito alla pelle)
  • Disturbi gastrointestinali

Potresti anche sentirti ancora un po 'sedato la mattina dopo aver preso la valeriana. Almeno, questo è ciò che alcune persone hanno riferito. Tuttavia, finora, la ricerca non ha dimostrato che ci siano differenze significative nel tempo di reazione, concentrazione o vigilanza la mattina dopo l'assunzione di questo integratore a base di erbe.

senza emozioni

C'è qualcuno che non dovrebbe prendere la valeriana?

Sebbene la valeriana sia relativamente sicura, ci sono ancora alcune persone che dovrebbero evitarla. Le donne incinte e le madri che allattano non dovrebbero prenderlo se non sotto la supervisione del proprio medico. Il motivo è che a questo punto non sono state effettuate ricerche sufficienti per stabilire la sua sicurezza per il feto o il neonato. È importante consultare il proprio medico di fiducia prima di assumere qualsiasi integratore.

La sicurezza della valeriana per i bambini sotto i 3 anni non è stata sufficientemente valutata per giustificare la somministrazione a loro. Infine, le persone che usano alcol o assumono farmaci sedativi dovrebbero essere consapevoli dei rischi dell'aggiunta di radice di valeriana per l'ansia. Sebbene non sia stata ancora stabilita una chiara connessione, l'assunzione di un farmaco sedativo insieme a una preparazione a base di erbe che ha anche proprietà sedative potrebbe facilmente portare a un'eccessiva sedazione.

Per quanto riguarda l'assunzione di valeriana per l'ansia mentre stai assumendo altri farmaci, è sempre importante discutere la questione con il medico curante. Alcuni farmaci che potrebbero interagire con la valeriana includono:

  • Xanax
  • Valium
  • Ativan
  • Halcion
  • Fenobarbital
  • Morfina
  • Propofol

Alcuni integratori naturali possono anche interagire con la valeriana. Loro includono:

  • Erba di San Giovanni
  • caffè
  • Melatonina
  • Questo elenco non è esaustivo! Dovresti consultare il tuo medico prima di prendere qualsiasi integratore insieme o aggiungere un integratore ai farmaci che già prendi.

Cos'altro può aiutare con l'ansia?

ex fidanzata indietro

Sia che tu prenda farmaci su prescrizione, valeriana, nessuno dei due o entrambi per l'ansia, puoi ridurre la tua suscettibilità all'ansia adattando uno stile di vita sano. Dormi a sufficienza ogni volta che puoi. Mangia cibi sani in quantità adatte al tuo corpo. Evita alcol, fumo e droghe. Esci all'aperto ed esercitati a un livello che ti sfida senza spingerti all'esaurimento.

Può la terapia aiutare?

La psicoterapia (consulenza) ha dimostrato di essere utile nel trattamento dell'ansia e di altri problemi di salute mentale che causano sentimenti di disagio. Il solo fatto di parlare di situazioni stressanti fornisce sollievo. Un buon terapista ascolterà senza giudicare. Puoi anche imparare le abilità di coping. Queste abilità ti aiuteranno ad affrontare l'ansia mentre si manifesta e non ne sarai sopraffatto. Alcune delle abilità di coping che il tuo terapista potrebbe aiutarti a incorporare nella tua vita includono:

psichiatra in linea

Fonte: pxhere.com

  • Meditazione
  • Tecniche di rilassamento
  • Respirazione profonda
  • Esercizio
  • Tempo sociale
  • Trovare umorismo nella vita
  • Prendendo un hobby
  • Impegnarsi in attività fisiche come ballare o fare escursioni
  • Espressione di sé, come attraverso l'arte o la musica
  • Mandala di disegno

Un'altra strategia è chiamata coping proattivo. Ciò significa solo che quando ti aspetti che un'esperienza imminente sia stressante, ti prepari in anticipo. Immagina come sarà e pensi ai modi in cui puoi affrontarlo quando accadrà.

Oltre alle tecniche di coping, il tuo terapista potrebbe utilizzare altri strumenti psicologici per aiutarti a ridurre l'ansia. Se provi ansia solo in determinate situazioni o luoghi, il tuo terapeuta potrebbe utilizzare una tecnica di desensibilizzazione per aiutarti ad adattarti gradualmente a essere lì senza provare panico. Possono utilizzare la terapia cognitivo comportamentale per aiutarti a esaminare i pensieri dietro la tua ansia, valutarli e sostituirli con pensieri più sani, se necessario.

Se vuoi andare oltre i benefici della radice di valeriana per la tua ansia, parlare con un terapista potrebbe essere il passo successivo giusto per te. Puoi parlare con un consulente presso la clinica della tua comunità locale o l'ufficio dello psicologo per chiedere aiuto se è disponibile dove vivi.

Un'altra opzione è parlare con un consulente di BetterHelp per la terapia online. Quando scegli questo tipo di terapia, non devi uscire di casa per andare in uno studio o in una clinica. In effetti, puoi avere la terapia ovunque tu possa connetterti a Internet.

Indipendentemente dal trattamento che finisci per usare per la tua ansia, la chiave per stare meglio è affrontare il problema piuttosto che evitarlo o negarlo. Imparare a conoscere la valeriana e altri possibili trattamenti per l'ansia è un ottimo primo passo. Ricorda che a volte la prima cosa che provi non porta risultati soddisfacenti. Va bene. Se lavori con un medico e / o un terapista, puoi trovare il trattamento che funziona meglio per te.