Quanto è efficace la psicoterapia per l'ansia?

Avviso contenuto / trigger:Si prega di notare che l'articolo seguente potrebbe menzionare argomenti relativi al trauma che includono aggressioni e violenze sessuali che potrebbero essere causa di innesco.

Cos'è l'ansia?

Sperimentare attacchi di ansia qua e là è un'emozione molto normale da provare ed è raramente motivo di stress o preoccupazione. In effetti, gli esseri umani sono biologicamente cablati per provare ansia e 'combattere o fuggire' di fronte a una situazione pericolosa. Questo è diventato essenziale per la nostra sopravvivenza. I sentimenti di ansia possono raggiungere un livello dove c'èpuremolta ansia, e non è più salutare. Se un individuo vive in un costante stato di paura, stress e apprensione, può influenzare il corpo emotivamente, mentalmente e in casi gravi fisicamente. Possono avere sintomi come ipertensione o attacchi di panico. Questo può avere un effetto debilitante sulla loro vita e impedire loro di svolgere e godere delle normali attività quotidiane.



Fonte: pexels.com



esempio di memoria flash

Quando l'ansia raggiunge questo tipo di livello; è probabile che l'individuo abbia sviluppato un tipo di disturbo d'ansia. Diversi diversi disturbi mentali rientrano nella categoria del 'disturbo d'ansia' e circa quaranta milioni di persone solo negli Stati Uniti soffrono di uno o più di questi disturbi.

Mentre dozzine di disturbi possono essere classificati come disturbi d'ansia, il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti elenca i cinque tipi più comuni e più importanti di disturbo d'ansia come:



  1. Disturbo d'ansia generalizzato (GAD):quando un individuo sperimenta stress, paura e ansia su base quotidiana e continuativa senza una ragione apparente. Queste preoccupazioni e ansie possono essere difficili da controllare, essere trovate su nulla di concreto e possono iniziare a influire negativamente sulla capacità dell'individuo di condurre una vita normale. Non è raro sviluppare GAD come sottoprodotto o in combinazione con altri disturbi dell'umore o disturbi d'ansia.
  1. Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC):è definito dalla Mayo Clinic come 'un modello di pensieri e paure irragionevoli (ossessioni) che ti portano a fare comportamenti ripetitivi (compulsioni)'. Con il tempo il non cedere al comportamento inizia a causare stress e angoscia all'individuo e può ostacolare seriamente la sua capacità di condurre una vita normale. Un buon esempio di disturbo ossessivo compulsivo è qualcuno che ha il terrore dei germi o di contrarre una malattia, e quindi ha un bisogno compulsivo di lavarsi costantemente le mani o lavarsi o cambiarsi i vestiti. Questa paura può impedire loro di uscire di casa o di interagire con gli altri. Come con la maggior parte dei disturbi d'ansia, la causa esatta del disturbo ossessivo compulsivo non è nota.
  1. Disturbo post-traumatico da stress (PTSD):una condizione mentale che può svilupparsi nel tempo se l'individuo ha vissuto o assistito a uno o più eventi traumatici. Ad esempio, un veterano che ha assistito alla violenza e alla morte sul campo di battaglia o una donna che è stata violentata. Può volerci del tempo perché il disturbo da stress post-traumatico si sviluppi e potrebbe cogliere di sorpresa l'individuo. I sintomi del disturbo da stress post-traumatico possono verificarsi a seguito di un trigger (un forte scoppio nel caso del veterano) e possono includere l'esperienza di flashback intensi e dolorosi, ansia, incubi e incapacità di funzionare correttamente. Per fortuna, il disturbo da stress post-traumatico può essere trattato con molto successo.
  1. Attacchi di panico:quando un individuo soffre di attacchi di panico ripetuti, inspiegabili e inaspettati in cui sperimenta un periodo di paura paralizzante. I sintomi fisici includono palpitazioni cardiache, difficoltà respiratorie, sudorazione, ecc. Gli attacchi di panico sono stati paragonati e scambiati per un attacco di cuore. Non esiste una causa esatta per cui qualcuno possa sviluppare un disturbo di panico, ma la ricerca suggerisce che la genetica, i traumi psicologici o l'abuso possono avere un ruolo nel suo sviluppo.
  1. Disturbo d'ansia sociale:noto anche come fobia sociale, un disturbo d'ansia sociale è quando l'idea di qualsiasi tipo di interazione sociale porta alla paura, all'ansia grave e allo stress al punto in cui l'individuo evita le situazioni sociali a tutti i costi. Questo può includere evitare la scuola, andare ad appuntamenti, lavorare, riunioni di famiglia o sociali o anche semplicemente essere in giro per una commissione regolare al centro commerciale o al supermercato. Questa è una condizione mentale cronica, che può ridurre gravemente la qualità della tua vita e portare ad altri problemi come la depressione.

Per fortuna, per quanto gravi e paralizzanti possano diventare alcune di queste condizioni, la maggior parte dei tipi di ansia può essere facilmente trattata con un alto grado di successo usando farmaci, terapia o una combinazione di entrambi. Gli studi hanno dimostrato che mentre i farmaci possono essere una soluzione utile per il presente immediato, la psicoterapia è un percorso di trattamento di gran lunga migliore da seguire e sarà più efficace a lungo termine. La maggior parte dei terapisti e dei professionisti della salute mentale raccomandano la terapia come primo corso d'azione nel trattamento dell'ansia, risparmiando l'uso di farmaci come ultima risorsa se tutto il resto fallisce.

Fonte: pexels.com

Soffri di ansia?

Se provare una qualche forma di ansia è normale, come puoi sapere se soffri di un disturbo d'ansia? Alcuni segni e sintomi fisici ed emotivi ricorrenti a cui prestare attenzione includono quanto segue:



  • Difficoltà a dormire;
  • Fatica;
  • Sudare freddo o provare altri disagi fisici all'idea di dover fare qualcosa o andare da qualche parte;
  • Attacchi di vertigini o nausea;
  • Sensazione di panico, stress o paura senza una vera ragione;
  • Alta pressione sanguigna o palpitazioni cardiache;
  • Non essere mai in grado di rilassarsi o essere calmi;
  • Incapace di decidere perché sei sempre preoccupato di fare quello sbagliato;
  • Avere difficoltà a concentrarsi o concentrarsi su qualsiasi cosa;
  • Mancanza di interesse per le cose che hanno portato gioia prima;
  • Pensieri di suicidio o autolesionismo.

Se qualcuno di questi sintomi ti suona o ti sembra familiare, potrebbe valere la pena dare un'occhiata più da vicino a ciò che sta accadendo nella tua vita ed esaminare le tue emozioni a un livello più profondo. Durante la nostra vita quotidiana, è normale provare alcune di queste emozioni sporadicamente. Se ti ritrovi ad avere più giorni brutti che belli o scopri che la maggior parte di ciò che provi quotidianamente è in linea con questi sintomi, è tempo di parlare con il tuo medico. Alcune persone scelgono anche di utilizzare strumenti di screening online come un modo per avviare il processo. Tieni presente che strumenti e quiz online non dovrebbero essere usati per una diagnosi medica.

A seconda di dove vivi, il primo punto di contatto per ottenere aiuto potrebbe essere il tuo medico di famiglia. Sii onesto e sincero sui tuoi sintomi. Ricorda che non c'è vergogna in ciò che stai vivendo e prima ottieni aiuto, prima puoi iniziare il trattamento. Il tuo medico ti ascolterà ed eseguirà alcuni test prima di indirizzarti al professionista della salute mentale appropriato. Una volta che è stata fatta una diagnosi corretta, il tuo terapeuta lavorerà con te su un piano di trattamento e su una linea d'azione, che molto probabilmente inizierà con le sessioni di psicoterapia.

Tipi di psicoterapia utilizzati per trattare l'ansia:

I tipi più comuni e principali di terapia usati per trattare l'ansia sono la terapia cognitivo comportamentale (CBT) e la terapia dell'esposizione:



CBT:

La CBT è il tipo di terapia preferito poiché tende a produrre risultati più rapidi ed efficaci e richiede meno tempo rispetto ad altri tipi di terapia. Segue una struttura specifica con un formato chiaro e un minor numero di sessioni. Il terapista della salute mentale incontrerà il paziente e in base alla situazione creerà un piano di trattamento appropriato - Quanto spesso dovresti incontrarti? Quanto dovrebbero durare le sessioni? Cosa vuoi ottenere? - concentrarsi su un problema specifico con un obiettivo prefissato da raggiungere.

Ciò che la CBT mira a fare è cambiare il modo in cui il paziente si avvicina e guarda le cose in modo che invece di avere pensieri negativi o vedere qualcosa attraverso una lente specifica, il paziente possa guardare e analizzare una situazione da tutte le angolazioni e quindi gestirla in modo più efficace.

Ci sono quattro passaggi per raggiungere questo risultato positivo con la CBT:

  1. Identificare e discutere il problema che stai affrontando.
  2. prendere coscienza della tua interpretazione / emozioni e sentimenti riguardo alla situazione.
  3. identificare e riconoscere i pensieri e gli schemi che hanno un impatto negativo sul tuo problema e peggiorano la tua situazione.
  4. imparare a rimodellare questi pensieri e percezioni in modo da poter vedere la situazione in modo più equilibrato. Questa è spesso la fase più difficile poiché richiede all'individuo di analizzare il proprio sé più intimo e cambiare certi modi di fare le cose.

Per qualcuno che ha a che fare con l'ansia, la CBT li aiuterà a comprendere i loro pensieri negativi che inducono paura in un modo nuovo e fornirà loro gli strumenti necessari. Nel tempo, quando si trovano in una situazione che induce ansia, possono fare un passo indietro e gestire la situazione in modo positivo.



Sebbene la CBT sia generalmente utilizzata per trattare una malattia o un disturbo mentale, chiunque attraversi qualsiasi tipo di situazione stressante nella propria vita può trarre enormi benefici dalla CBT. Fornisce strumenti su come affrontare meglio gli eventi stressanti o l'ansia.

perché la mia famiglia mi odia

Fonte: pixabay.com

Desensibilizzazione:

definizione catastrofica

Questo stile di terapia fa ciò che suggerisce il nome; espone il paziente alle cose che teme e verso cui prova ansia. In genere, quando gli individui hanno paura di qualcosa, fanno del loro meglio per evitarlo e starne lontano.

Con la terapia dell'esposizione, stai affrontando le tue paure. Questo è nella speranza che attraverso l'esposizione ripetuta, non avrai più le stesse paure o ansie. Sarai in grado di prendere il controllo di quelle paure in modo che non governino più la tua vita. Ciò contribuirà a ridurre l'ansia e lo stress. Ad esempio, se hai una forte ansia quando devi guidare, come parte della terapia di esposizione il tuo terapista potrebbe chiederti di guardare le immagini delle auto. Successivamente ti potrebbe essere chiesto di uscire e guardare un'auto di persona. Alcune settimane dopo, ti potrebbe essere chiesto di sederti in macchina nel parcheggio. Ogni passaggio si basa su un precedente successo. Il culmine di questo intervento terapeutico potrebbe essere andare a fare un giro con il terapeuta in macchina.

Mentre la CBT e la terapia dell'esposizione sono due dei tipi più popolari di psicoterapia usati per trattare l'ansia, il terapeuta può suggerire altri tipi di terapie e attività come esercizio, yoga, attività di consapevolezza, ecc. Come un modo per integrare e rafforzare gli effetti di il piano di trattamento principale.

Conclusione:

Soffrire di ansia o un disturbo d'ansia non deve essere paralizzante o spaventoso o diventare un handicap. Né deve portare la tua vita a un punto morto. Con un'azione tempestiva e il giusto tipo di intervento e aiuto, è possibile rimettere in sesto la tua vita e il modo migliore per farlo è iniziare con la psicoterapia.

Non si può sottolineare abbastanza che, affinché la psicoterapia sia efficace, sia il paziente che il terapeuta devono svolgere una discreta quantità di lavoro e impegnarsi per avere successo. È importante essere sempre aperti e onesti con il tuo terapeuta riguardo ai tuoi successi e ai tuoi fallimenti e seguire il piano di trattamento al meglio delle tue capacità. Va bene fallire, e va bene sentirsi scoraggiati, ma finché vai avanti, alla fine vedrai i risultati.

Il primo e più difficile passo è riconoscere che c'è un problema, capire che questa è una battaglia che non puoi combattere o battere da solo e trovare il coraggio di cercare l'aiuto appropriato. Se la tua ansia ti impedisce di goderti la vita al massimo o influisce sui tuoi rapporti con la famiglia, gli amici e i tuoi cari, considera di parlare con un medico o un professionista della salute mentale. Se non sei ancora pronto per parlare con qualcuno di persona, molte risorse sono disponibili su Internet, inclusa la terapia online.

Fonte: pexels.com

Quindi considera di vedere uno psicoterapeuta che possa approfondire il nocciolo della questione e fornirti le abilità e gli strumenti necessari in modo da poter padroneggiare le tue emozioni; vincere le tue paure e condurre una vita felice, normale, sana e di successo.