Quali sono le cause della violenza domestica

Sei stato vittima di violenza domestica? Molte vittime ritengono che non ci sia via d'uscita. Amici e persone care spesso si disperano perché non sanno cosa fare per aiutare. Inoltre, alcuni molestatori potrebbero non rendersi conto che il loro comportamento costituisce violenza domestica. Pertanto, conoscere le cause della violenza domestica e riconoscere i sintomi è importante se il ciclo deve essere interrotto.

La violenza domestica è definita come un comportamento violento o aggressivo all'interno della casa, in genere che coinvolge l'abuso di un coniuge attuale o ex, partner intimo o figlio. ' Qualsiasi forma di abuso fisico o sessuale e controllo o manipolazione emotiva può essere classificata come violenza domestica. Mentre alcuni tipi di violenza domestica possono verificarsi in assenza di un alterco fisico, non è raro che altre forme di abuso siano associate alla violenza fisica.





Fonte: rawpixel.com

Gli effetti a lungo termine della violenza domestica possono essere presenti per mesi o anche anni dopo la fine dell'abuso. Sebbene questa sia una realtà cruda, vale la pena notare che, se collaborato con le giuste risorse, circa il 71% delle vittime di violenza domestica è in grado di sfuggire alle relazioni violente e prevenire la re-vittimizzazione.



Segnali di pericolo di violenza domestica

I segni che qualcuno è vittima di violenza domestica a volte sono visibili. Ad esempio, un occhio nero, un labbro rotto o ossa rotte. Ci sono altri indicatori che potrebbero essere meno evidenti.

I sintomi emotivi possono inizialmente essere meno evidenti dei segni fisici di violenza domestica. Le risposte possono essere particolarmente accentuate in presenza dell'aggressore o quando qualcuno cerca di affrontare il problema dell'abuso con la vittima. Questi sintomi possono persistere a lungo dopo che la lesione fisica si è risolta. Alcuni esempi di risposte emotive includono:

  • Modi di sonno alterati. La vittima può avere incubi o insonnia.
  • Depressione. Qualcuno che una volta era molto estroverso e si divertiva a partecipare a eventi sociali improvvisamente si ritira. I bambini possono smettere di mangiare, piangere quando sono separati da 'persone sicure' familiari o aggrapparsi a qualcuno di nuovo nel tentativo di essere lontano dal loro aggressore.
  • Cambiamenti improvvisi e inspiegabili di peso e / o abitudini alimentari. Le vittime di violenza domestica possono essere private del cibo come forma di punizione. Inoltre, potrebbe provare una perdita di appetito a causa dello stress della situazione. Entrambi questi casi possono causare perdita di peso.

Pensi di essere una vittima della violenza domestica?

Spesso è difficile per le vittime di violenza domestica comprendere il fatto di essere effettivamente 'vittime'. È comprensibile; nessuno vuole essere etichettato come tale. Tuttavia, sapere quale comportamento costituisce abuso e violenza è il primo passo sulla strada per l'intervento.



Se il tuo coniuge, partner intimo o genitore fa una delle seguenti cose, questi potrebbero essere segnali di violenza domestica:

  • Minaccia di farti del male o ucciderti
  • Ti priva di vestiti, cibo o cure mediche
  • Ti abbandona in un posto che non conosci
  • Ti attacca con le armi
  • Ti prende a pugni, spinge, prende a calci o morde o ti tira i capelli
  • Ti costringe ad avere rapporti sessuali indesiderati
  • Rifiuta di usare il preservativo o di praticare il controllo delle nascite, anche se desideri misure protettive
  • Limita la tua comunicazione con amici o familiari
  • Taglia completamente le tue relazioni con gli altri
  • Controlla il tuo accesso al denaro

Fonte: rawpixel.com



Le vittime di violenza domestica spesso si sentono isolate. Che sia dovuto al timore di essere rifiutati da altri o a ritorsioni da parte dei loro autori, potrebbero non cercare immediatamente aiuto. Sfortunatamente, l'isolamento può portare a problemi di salute mentale come depressione, ansia e, in alcuni casi, disturbo da stress post-traumatico.

Secondo Louise Howard, professore al King's Institute of Psychiatry, nel suo articolo in Notizie mediche oggi, 'Le prove suggeriscono che stanno accadendo due cose: la violenza domestica può spesso portare le vittime a sviluppare problemi di salute mentale e le persone con problemi di salute mentale hanno maggiori probabilità di subire violenza domestica'. Ciò riflette il modo in cui un ciclo di abusi può essere ripetuto. La violenza può portare a disturbi della salute mentale; allora il disturbo di salute mentale può far sì che la vittima sia un rischio di ri-vittimizzazione.

Questa non deve essere la tua storia! Se sei stato vittima di violenza domestica, anche se ti senti solo, non lo sei. Sono disponibili diverse risorse:

  • La linea diretta nazionale per la violenza domestica può essere raggiunta al numero 1-800-799-7233. I sostenitori della hotline sono disponibili 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, 365 giorni all'anno. Forniscono interventi confidenziali in caso di crisi, pianificazione della sicurezza, informazioni e rinvii alle agenzie in tutti i 50 stati.
  • Il National Resource Center sulla violenza domestica (1-800-537-2238).
  • National Clearinghouse per la difesa delle donne maltrattate (www.ncdbw.org) aiuta ad affrontare le esigenze delle vittime di violenza domestica che sono state accusate di un crimine correlato agli abusi che hanno subito. Il numero di telefono dell'NCBDW è (800) 903-0111 (interno 3).
  • StrongHearts Native Helpline è un servizio culturalmente appropriato, anonimo e riservato dedicato ad aiutare i nativi americani sopravvissuti alla violenza domestica. StrongHearts mette in contatto i chiamanti senza alcun costo con i sostenitori individuali che forniscono supporto immediato alle vittime di abusi. Il numero di StrongHearts Native Helpline è 844-7NATIVE (762-8483).

Fattori di rischio per la violenza domestica

Anche se potrebbe non essere possibile prevedere ogni persona che è una potenziale vittima o aggressore, ci sono alcuni fattori di rischio che aumentano le possibilità di essere colpiti. Potrebbe sorprenderti sapere che i fattori di rischio associati alle potenziali vittime e ai potenziali autori di abusi sono simili. Questo perché senza aiuto, molte vittime diventano molestie o vengono nuovamente vittimizzate più tardi nella vita.

I fattori di rischio comuni legati alla violenza domestica includono:



  • Bassa autostima: Sembra esserci un legame tra la bassa autostima e il rischio di essere sia una vittima che un violentatore nei casi di violenza domestica. Le vittime spesso credono che nessuno le voglia o che non meritino di essere amate. Pertanto, è più probabile che provino a sopportare gli abusi nella speranza che l'aggressore cambi. I maltrattatori, d'altra parte, spesso tentano di mascherare la loro bassa autostima degradando gli altri. Anche se non ha senso per le persone che non ne sono affette, ha perfettamente senso nella mente sia dell'aggressore che della vittima.
  • Desiderio di potere o controllo: La violenza domestica si verifica spesso nelle relazioni in cui una persona ha il desiderio di controllarne un'altra. L'aggressore può tentare di controllare la vita sociale, i viaggi e il denaro della vittima.
  • Scarsi risultati accademici: Gli individui con scarso rendimento scolastico spesso combattono con problemi di autostima. I potenziali molestatori spesso mostrano un comportamento aggressivo come un modo per 'distrarre' gli altri da ciò che considerano una mancanza personale di risultati. Le vittime, d'altra parte, possono sentirsi intrappolate perché pensano di non essere in grado di provvedere a se stesse dei propri figli. Pertanto, possono rimanere in una relazione abusiva come mezzo di supporto finanziario.
  • Precedente storia di vittima di abusi: Sfortunatamente, senza intervento, il ciclo dell'abuso è spesso difficile da interrompere. Le precedenti vittime di violenza domestica spesso tendono a essere nuovamente vittimizzate oa diventare esse stesse violente. Le vittime di violenza domestica spesso credono di 'meritare' l'abuso. Questa mentalità li porta ad essere meno propensi a difendersi da soli. Le vittime che diventano molestatrici, d'altra parte, spesso lo fanno perché provano tanta rabbia e frustrazione legate all'esperienza di essere una vittima.
  • Credenze culturali / punti di vista tradizionali: Può sembrare strano pensare che la cultura o le tradizioni prestino al rischio di violenza domestica, ma molte culture hanno convinzioni radicate che gli uomini sono superiori alle donne. In alcuni casi, quegli uomini possono ricorrere alla violenza domestica per ottenere il controllo del coniuge o dei figli. Le tradizioni culturali no briscola leggi intese a proteggere le vittime.
  • Malattia mentale: Come accennato in precedenza, il ruolo della malattia mentale nel ciclo della violenza domestica è prevalente. Gli individui a cui è stata diagnosticata una malattia mentale, come il disturbo bipolare o la schizofrenia, possono attraversare periodi di alti e bassi quando non sono in grado di controllare la propria rabbia. Queste persone possono diventare aggressori e abusare degli altri. Ciò è particolarmente vero se non stanno seguendo un regime farmacologico. Alcune persone che soffrono di depressione o altri disturbi dell'umore hanno spesso maggiori probabilità di essere vittime.
  • Abuso di sostanze: Le persone che abusano di droghe o alcol possono cadere vittime di abusi. Il bisogno di una vittima di essere accettata o di denaro per sostenere la sua abitudine può renderla vulnerabile agli abusi domestici.

Essere istruiti su chi è a rischio e quali segni possono indicare la presenza di violenza domestica contribuirà a ridurre le possibilità di vittimizzazione.

Fonte: rawpixel.com

come dimenticare

Nel 2018, il Centro risorse per la violenza domestica ha riferito che le scuole che hanno fornito istruzione e risorse per gli studenti sulla violenza domestica hanno riportato un aumento del 40% nel numero di segnalazioni da parte degli studenti riguardo a casi di violenza domestica. Ciò è significativo, poiché mostra che maggiore è l'istruzione di una persona su un problema, maggiori sono le probabilità che chieda aiuto. Questo è un modo per aiutare a combattere il verificarsi della violenza domestica.

Va bene prendersi cura di se stessi

Spesso, la paura di lasciare una relazione tossica può sembrare paralizzante quanto l'abuso effettivo. Le vittime di solito si sentono in colpa per aver lasciato un molestatore. Tuttavia, la tua sicurezza e quella dei bambini affidati alle tue cure è della massima importanza.

Pertanto, se tu o qualcuno che conosci è vittima di violenza domestica, cerca immediatamente aiuto. Se si è verificato un infortunio e sei in grado di chiamare il 911, fallo il più rapidamente possibile. In questo modo, avrai assistenza medica per il tuo infortunio e supporto emotivo mentre le autorità vengono contattate per aiutarti per la sicurezza.

Affrontare le tue paure

Il cambiamento fa paura. Purtroppo, la paura è uno dei motivi principali per cui le vittime di violenza domestica non cercano aiuto. Tuttavia, attingere alle risorse giuste può essere fondamentale per riprendersi dagli abusi. Quando viaggiare per incontrare di persona un consulente o un terapista è difficile, la consulenza online è un'ottima alternativa.

Fonte: rawpixel.com

Con la consulenza online, puoi ricevere l'aiuto di cui hai bisogno da un professionista premuroso nella privacy e nel comfort di casa tua. Per ulteriori informazioni su come la consulenza in linea può essere utile a te o a una persona cara, consulta alcune recensioni dei consulenti BetterHelp di seguito.

Recensioni del consulente

'Sharon Valentino mi ha aiutato così tanto! Da quando abbiamo iniziato a lavorare insieme, solo pochi mesi fa, sento già di avere più potere e controllo sulla mia vita. Ho lasciato andare alcune cose molto dolorose, mi sono allontanato dalle relazioni violente e ho acquisito abilità e strumenti di cui ho bisogno per mantenermi al sicuro e felice. Mi ha insegnato che ho il potere di controllare i miei pensieri, la mia ansia e soprattutto la mia compagnia. Mi piace molto quanto sia diretta, mi aiuta a radicarmi ea connettermi con me stesso. Non vedo l'ora di vedere dove sono dopo aver lavorato con lei per un anno !!! '

'Dr. Thiem è estremamente premuroso e competente. Mi ha aiutato a superare il mio trauma con tanta pazienza. Il dottor Thiem utilizza una varietà di tecniche terapeutiche ed è veramente di supporto. Non pensavo che mi sarei mai sentita bene finché non avessi iniziato a lavorare con lei. Sono grato per la sua gentilezza e abilità. È meravigliosa!

Conclusione

Se tu o qualcuno che conosci è vittima di violenza domestica, contatta una delle risorse elencate in questo articolo. Non importa quanto siano difficili o spaventose le cose, tu può andare avanti. Tutto ciò di cui hai bisogno sono gli strumenti giusti. Prendi il primo passo.